Home | Chi Siamo | women in us army special forces | company analysis project | applying for work experience in law firm
  http://www.umbriameteo.com/index.php/leadership-and-organizational-conflict/ | Servizi | Bollettino Meteo | Editoriale | News | Partner | Contatti

EDITORIALE 22/07/2019

Fine luglio ed inizio agosto con caldo, anche afoso, possibili temporali tra il 28 e 30 luglio

Nei prossimi giorni l'evoluzione atmosferica sullo scenario meteorologico euro atlantico mediterraneo ci riproporrà quello schema che ha già portato molto caldo sull'Europa centro occidentale tra fine giugno ed inizio luglio. Ricordiamo i record di caldo battuti soprattutto in Francia e sulle regioni alpine negli ultimissimi giorni di giugno. In quella situazione, tutto sommato, all’Italia andò abbastanza bene, o comunque meglio di altre aree d’Europa, se si escludono le Alpi e parte delle regioni tirreniche, fummo presi abbastanza di striscio a differenza della Francia, tant’è che sul sud Italia, almeno inizialmente, le temperature rimasero addirittura su valori prossimi alle medie del periodo, durante le giornate più calde ci ritrovammo infatti con 30°C in Puglia e 38°C in Lombardia. Anche in Umbria è stato caldo con temperature massime prossime anche ai 40°C ma per non più di 48 ore e soprattutto nulla a che vedere con i valori raggiunti a fine luglio 2017. Anche durante la settimana appena iniziata il cuore dell’ondata di caldo sarà sull’Europa occidentale, in particolare sulla Francia anche se, probabilmente, resteremo un po’ sotto ai valori raggiunti a fine giugno.

Osservando più in generale la circolazione atmosferica attuale, vediamo come nelle ultime 48/72 ore, grazie ad una risalita di latitudine del flusso perturbato nord atlantico, l'anticiclone atlantico o delle Azzorre, si è allungato lungo i paralleli, verso oriente, fin sopra l'intera Europa centro occidentale. Questo movimento classico delle estati euro mediterranee però, come accade sempre più di frequente negli ultimi decenni, verrà rapidamente "strozzato" da una nuova ondulazione della corrente a getto in uscita dal nord America che taglierà la radice atlantica dell'anticiclone proprio davanti alle coste iberiche e marocchine lasciando isolata la circolazione anticiclonica sopra l'Europa centro occidentale. Quest'ultima però acquisterà subito una matrice subtropicale afro mediterranea non appena l'affondo della corrente a getto nord atlantica verso Portogallo e Marocco determinerà una risposta di correnti calde meridionali sul bacino centro occidentale del mar Mediterraneo. In poche parole si "gonfierà" un promontorio anticiclonico afro mediterraneo sopra i settori euro mediterranei centro occidentali. Fino almeno a mercoledì 24 luglio quindi, sull’intero territorio italiano avremo quindi condizioni atmosferiche sostanzialmente stabili con solo qualche isolato temporale di calore sulle Alpi, tra il pomeriggio e la serata.

Possiamo disquisire sul perché avvenga tutto ciò, sulla mancanza di una lunga fase con la presenza dell’anticiclone delle Azzorre sull’Italia, attualmente la risposta più ovvia, o meglio le principali accuse ricadono sul surriscaldamento globale che, specie in estate comprime ed indebolisce il Vortice Polare, il Fronte Polare sale quindi di latitudine e soprattutto si propone con oscillazioni anche ampie che possono poi risultare stazionarie. Poi naturalmente l’individuazione delle aree di maggiore stazionarietà e soprattutto dove ricadono più di frequente una circolazione a carattere freddo o caldo , dipende anche da oceani e continenti, ma, senza perderci in argomenti molto complessi, ad oggi questi sembrano i risultati.

Detto questo, successivamente. Durante la seconda parte della settimana, la risalita di latitudine del promontorio anticiclonico, con il cuore caldo in quota in spostamento sulla Scandinavia, determinerà un primo indebolimento dell’anticiclone sui settori alpini, soprattutto in quota. Ciò determinerà un lieve aumento dell’instabilità atmosferica pomeridiana e serale sulle Alpi tra giovedì 25 e sabato 27 luglio con locali rovesci e temporali che diverranno un po’ più frequenti rispetto ad inizio settimana. Sul resto d’Italia non ci sia accorgerà praticamente per niente di questo minimo cambiamento in atto sulle regioni alpine, su tutto il resto del territorio italiano avremo ancora sole e caldo con venti generalmente deboli, qualche brezza più sostenuta solo lungo i litorali e localmente in Appennino. Comunque sia, questa piccola ferita in quota potrebbe aprire la strada a qualcosa di più ampio, in termini di peggioramento atmosferico sull’Italia, nei giorni seguenti, tra il 28 ed il 30 luglio.

Per quanto riguarda l'Umbria, sole, tanto sole e caldo, al massimo il transito di qualche cirro o la formazione di qualche cumulo di bel tempo sui monti, già ieri domenica 21 luglio sono stati toccati i 36°C a Terni, i 35°C a Perugia S.Egidio e Foligno, 33°C a Città di Castello, entro venerdì 26 luglio saliremo di altri 3°C o 4°C circa, quindi è abbastanza probabile che toccheremo i 40°C a Terni ed i 37°C a Perugia S.Egidio.

Sbilanciandoci poi ancor più sul lungo termine, oggi, un po’ più di ieri, gli aggiornamenti dei modelli meteorologici ritengono possibile, ma naturalmente ancora lontani dalle certezze, il passaggio di un piccolo cavo d'onda in quota tra il 28 e 29 luglio. Tanto basterebbe, grazie anche alla notevole quantità di calore ed umidità accumulati nei giorni precedenti negli starti bassi dell’atmosfera, a produrre un peggioramento temporalesco da nord a sud con temporali anche forti. Nel caso comunque andasse in porto questa ipotesi, la “rinfrescata” sarebbe limitata nell’entità e nel tempo, non più di 48/72 ore, poi si tornerebbe al caldo, forse anche più umido. Ne riparleremo nei prossimi aggiornamenti.

[ARCHIVIO EDITORIALI]

 

EDITORIALE
 
22/07/2019
 
NEWS
 
FASE CALDA MENO INTENSA DELLE PRECEDENTI POI INSTABILITà ATMOSFERICA IN CRESCITA, IL CLIMA ESTIVO CONTINUA.
17/08 [ore 9.99 ]
LA PUBBLICITA' CON UMBRIAMETEO E METEOAPPENNINO E' VANTAGGIOSISSIMA
15/08 [ore 9.99 ]
NELLE PROSSIME 48 ORE QUALCHE ROVESCIO E CALO TERMICO. FERRAGOSTO SOLEGGIATO CON TEMPERATURE GRADEVOLI.
13/08 [ore 9.99 ]
 
UmbriaMeteo® - p. iva 02824210542 | Copyright 2000-2011