Home | Chi Siamo | WEBCAM Alpi e Dolomiti | WEBCAM Appennino | WEBCAM Umbria
  Webcam Marketing | Servizi | Bollettino Meteo | Editoriale | News | Partner | Contatti

EDITORIALE 17/08/2017

Veloce perturbazione nel fine settimana, poi l’estate continua ma con temperature prossime alla norma

Prima decade di agosto veramente pesante per l’Italia, con record di caldo battuti più volte su molte località, al nord ma soprattutto sulle regioni centro meridionali. In Umbria praticamente tutti i principali centri cittadini hanno battuto il record di temperatura massima degli ultimi 50 anni, il tutto dopo due mesi, giugno e luglio, piuttosto caldi e decisamente siccitosi. L’eccezionale e soprattutto duratura ondata di caldo è stata poi interrotta da una, mai così tanto attesa come stavolta, perturbazione nord atlantica, giunta sull’Italia dalla Francia, portando piogge ed un sostanzioso calo termico. Fin oltre 15°C in meno in pochi giorni, al nord tra il 10 ed l’11 agosto, al centro tra il 12 ed il 13 agosto mentre al sud alla vigilia di Ferragosto anche se con calo termico più contenuto. Il Ferragosto è poi trascorso con temperature di nuovo in aumento, specie al centro nord, ma con valori non eccessivamente elevati.

Ora però, l’anticiclone rafforzatosi sui settori euro mediterranei centro occidentali, sta di nuovo acquisendo caratteristiche subtropicali afro mediterranee, oltre a garantire sole da nord a sud determina un ulteriore aumento delle temperature, almeno per altre 48 ore, fino a raggiungere valori circa 5°C superiori alle medie del periodo, ciò significa punte di 38°C/40°C su alcune aree urbane dell’entroterra tirrenico. Tra venerdì 18 e sabato 19 agosto poi, le correnti più calde ed umide sud occidentali, preannunceranno l’arrivo sull’Italia di una nuova perturbazione nord atlantica. Questa, inizialmente, punterà diritta verso l’Italia transitando sulla Francia, poi però, secondo le ultime elaborazioni dei modelli meteorologici, trovando la resistenza dell’anticiclone presente sul bacino centro occidentale del mar Mediterraneo, devierà la sua traiettoria più ad oriente, transitando sulle regioni alpine, poi sul medio alto mar Adriatico finendo la propria corsa sulla penisola balcanica. Naturalmente questa traiettoria nelle prossime 48 ore presenterà ancora alcuni margini di correzione, quindi potrebbe passare poco più ad ovest ma poco più ad est, ciò non cambierà in generale la sostanza del peggioramento atmosferico per l’Italia, specie in termini di calo delle temperature, ma potrebbe significare qualche pioggia in più, a prevalente carattere di rovescio o temporale per le regioni tirreniche e quindi anche per l’Umbria.

Nel caso in cui tutto dovesse procedere come i modelli meteorologici ipotizzano oggi, nel pomeriggio/sera di domani venerdì 18 agosto avremo i primi locali rovesci e temporali sulle Alpi centro occidentali. Sabato 19 agosto nubi, rovesci sparsi e qualche locale temporale interesseranno anche Prealpi, pianura Padana e soprattutto Triveneto e Romagna, in serata qualche isolato rovescio potrebbe scendere fin sulla Toscana orientale ed i settori settentrionali di Umbria e Marche. Le temperature caleranno soprattutto al nord, senza variazioni di rilievo al centro sud. Domenica 20 agosto migliora al nord, residue precipitazioni solo sul Triveneto orientale e sulla Romagna, peggiora invece al centro anche se nubi e precipitazioni interesseranno quasi esclusivamente l’Appennino e le regioni adriatiche fino al Gargano, lasciando i settori tirrenici ancora all’asciutto con ulteriore prolungamento della fase siccitosa che dura da molti mesi. In serata qualche rovescio od isolato temporale anche sull’Appennino meridionale e sulla Puglia centro meridionale. Temperature in generale calo, più accentuato sulle regioni centrali. Tra lunedì 21 e martedì 22 agosto la perturbazione si allontanerà ad oriente mentre da occidente l’anticiclone atlantico avanzerà sul bacino centrale del mar Mediterraneo riportando cielo sereno o poco nuvoloso da nord a sud. Temperature in aumento al nord, da lunedì 21, poi anche al centro sud con venti deboli o moderati nord orientali.

Sull’Umbria sole e temperature in aumento fino al pomeriggio di sabato 19 agosto, poi, in serata nubi in aumento con possibili isolati rovesci sul nord della regione. Domenica 20 agosto giornata con più nubi ma concentrate principalmente lungo l’Appennino dove avremo anche qualche rovescio od isolato temporale, più ad ovest le precipitazioni risulteranno piuttosto isolate. Lunedì 21 agosto il cielo tornerà sereno o poco nuvoloso su tutta la regione. Le temperature caleranno sensibilmente tra domenica 20 e lunedì 21 agosto ma solo se si avranno precipitazioni di una certa consistenza potremo raggiungere i valori registrati sabato 12 agosto, quindi probabilmente resteremo qualche grado sopra. Venti inizialmente sud occidentali poi, da domenica 20 agosto, nord orientali. Da martedì 22 agosto cielo ancora sereno o poco nuvoloso con temperature in progressivo aumento.

Tra mercoledì 23 e giovedì 24 agosto ancora alta pressione un po’ su tutta l’Italia, sole le Alpi saranno sfiorate da deboli perturbazioni atlantiche in transito sull’Europa centrale. Temperature su valori 2°c/3°c superiori alle medie del periodo. Gli ultimi sette giorni del mese poi, probabilmente trascorreranno ancora con prevalenza di sole anche se assisteremo ad un lento aumento dell’instabilità atmosferica pomeridiana, causato non da vere e proprie perturbazioni ma da correnti umide occidentali, quindi possibili locali rovesci o temporali pomeridiani soprattutto a ridosso dei rilievi montuosi. Temperature senza variazioni di rilievo.


[ARCHIVIO EDITORIALI]

 

EDITORIALE
 
17/08/2017
 
NEWS
 
TANTO SOLE E TEMPERATURE IN AUMENTO FINO ALMENO A DOMENICA 27 AGOSTO POI, FORSE, QUALCHE PIOGGIA
22/08 [ore 9.99 ]
FERRAGOSTO CON SOLE E CALDO NELLA NORMA, PROBABILE NUOVA PERTURBAZIONE NEL FINE SETTIMANA
14/08 [ore 9.99 ]
SEGUI UMBRIAMETEO ANCHE SU FACEBOOK E TWITTER, NOTIZIE E SEGNALAZIONI IN TEMPO REALE
10/08 [ore 9.99 ]
 
UmbriaMeteo® - p. iva 02824210542 | Copyright 2000-2011