Home | Chi Siamo | hire someone to write my essay | advertising self regulatory council | write paper over the geologic history of texas
  Webcam Marketing | Servizi | Bollettino Meteo | Editoriale | News | Partner | Contatti

EDITORIALE 04/07/2017

Probabile ondata di caldo ancora piu' intensa rispetto a quella di fine giugno e si aggrava la siccita’.

Giorno dopo giorno, aggiornamento dopo aggiornamento, anche i modelli climatici europei o nord americani che fino a fine giugno ipotizzavano un luglio più piovoso di giugno e non molto caldo, stanno ritornando sulle loro valutazioni. Queste ultime erano basate essenzialmente sul fatto che il fenomeno “El Nino”, garanzia di estati molto calde, correlazione quasi sempre rispettata nell’ultimo trentennio, non dovesse intervenire sullo scenario climatico globale fino almeno al prossimo autunno. Il caldo ben sopra le medie, secondo solo al 2003, avuto nel giugno appena terminato ed il caldo, con valori massimi anche superiori, attesi per la prima metà di luglio, sembrano oramai non tener conto di nulla in particolare se non ad un trend globale che vede il nostro pianeta “surriscaldarsi”. E naturalmente quanto gli equilibri vengono meno, specie verso il caldo, i fenomeni atmosferici tendono ad estremizzarsi ed in estate ciò risulta evidente con ondate di caldo più numerose ed intense.

Per quanto riguarda l’Umbria, ma la riflessione potrebbe essere estesa a tutte le regioni centrali tirreniche, la situazione risulta grave con tendenza ad aggravarsi ulteriormente. Su gran parte della nostra regione non piove in maniera decente da numerose settimane, con precipitazioni sotto media da almeno 7 mesi, da dicembre 2016, unica eccezione tra i centri cittadini più importanti della regione è Gualdo Tadino dove per due eventi temporaleschi, chiaramente fortuiti, sono caduti circa 100 millimetri di pioggia tra il 25 ed il 30 giugno, la giornata, per così dire, piovosa, del 30 giugno ha scaricato tra i 10 ed i 15 millimetri di pioggia su gran parte dell’Umbria, qualcosa in meno sui settori occidentali della regione, qualcosa in più lungo l’Appennino. Per il resto solo una lunga sequenza di giornate soleggiate e spesso calde, la rinfrescata tra giovedì 29 giugno e sabato 1° luglio è già un ricordo, oggi registrate temperature tra i 31°C ed i 35°C in tutti i principali centri cittadini umbri.

Nella giornata di lunedì 3 luglio l’ultimo debole impulso perturbato che dalla Francia ha raggiunto l’Italia si è allontanato ad oriente, contemporaneamente l’anticiclone atlantico è avanzato da ovest sui settori euro mediterranei centro occidentali. Nelle ultime ore poi, l’anticiclone è andato consolidandosi sull’intero bacino centrale del mar Mediterraneo garantendo condizioni stabili con cielo prevalentemente sereno o poco nuvoloso praticamente su tutta l’Italia, solo qualche isolato temporale termoconvettivo sulle Alpi.

Nei prossimi giorni l’anticiclone sopra il bacino centrale del mar Mediterraneo acquisirà sempre più, al suolo ed in quota, una componente afro mediterranea a causa di aria un po’ più fresca nord atlantica in discesa sulla penisola iberica che attiverà un flusso di correnti meridionali sull’Italia con afflusso di aria più calda ed umida. Questa fase calda, o meglio ancor più calda dell’attuale, dovrebbe raggiungere il proprio apice tra sabato 8 e mercoledì 12 luglio anche se temperature massime su valori simili a quelli registrati durante l’ultima decade di giugno si raggiungeranno già nella giornata di venerdì 7 luglio. Le regioni che soffriranno più il caldo saranno quelle centro meridionali ed in particolare quelle tirreniche dove nell’entroterra si raggiungeranno valori massimi anche superiori ai 40°C con punte di 43°C/44°C su Sicilia e Sardegna. In pratica un’ondata di caldo di quelle pesanti. Sul nord Italia le temperature raggiungeranno valori meno elevati ma l’umidità in aumento, soprattutto sui settori padani, porterà la percezione del caldo sui livelli delle aree più calde del centro sud. Solo sulle Alpi, localmente e temporaneamente, si respirerà aria un po’ più fresca grazie al verificarsi di qualche temporale pomeridiano e serale.

L’Umbria, come anticipato, verrà pienamente investita da questa ondata di caldo, il cielo sulla maggior parte della regione, tra domani mercoledì 5 e mercoledì 12 luglio resterà per lo più sereno o poco nuvoloso, qualche isolato temporale pomeridiano termoconvettivo sarà possibile tra sabato 8 e domenica 9 luglio. Le temperature saliranno costantemente fino almeno a domenica 9 luglio, circa 6°C in più rispetto ad oggi, ciò significa che se oggi sulla conca ternana sono stati registrati 35°C, è probabile che intorno a domenica 9 luglio saranno registrate temperature superiori ai 40°C. Durante le ore centrali del giorno l’umidità non raggiungerà valori elevatissimi, mediamente tra il 30% ed il 50% di umidità relativa nel primo pomeriggio durante il prossimo fine settimana e nei giorni successivi, discorso diverso per le ore serali e notturne quando, soprattutto nelle aree prossime ai corsi od agli specchi d’acqua, si supererà di slancio l’80% di umidità relative con prevedibile disagio per le persone anche di notte.

Quando cesserà questa pesante ondata di caldo? Attualmente le ultime proiezioni di modelli meteorologici a lungo termine ipotizzano una “rinfrescata”, o per meglio dire un calo delle temperature fin su valori poco superiori alle medie del periodo, intorno al 15 luglio, senza comunque precipitazioni significative. A nostro parere comunque meglio non fare tropo affidamento su queste proiezioni a lungo termine ed organizzarsi al meglio per affrontare questa fase notevolmente calda. Per ultima cosa chiediamo la massima attenzione e vigilanza per quanto riguarda il rischio incendi, la siccità si sta aggravando e la vegetazione è sempre più in affanno.

[ARCHIVIO EDITORIALI]

 

EDITORIALE
 
08/03/2019
 
NEWS
 
QUALCHE LOCALE PIOGGIA POSSIBILE TRA LUNEDI’ 18 E MARTEDI’ 19 MARZO POI ANCORA PRIMAVERA SICCITOSA
16/03 [ore 9.99 ]
NUOVA PERTURBAZIONE MERCOLEDì 13 MARZO, UN PO’ PIU' INTENSA DI QUESTA APPENA PASSATA
12/03 [ore 9.99 ]
SEGUI UMBRIAMETEO ANCHE SU FACEBOOK E TWITTER, NOTIZIE E SEGNALAZIONI IN TEMPO REALE
09/03 [ore 9.99 ]
 
UmbriaMeteo® - p. iva 02824210542 | Copyright 2000-2011