Home | Chi Siamo | http://www.umbriameteo.com/index.php/help-on-balance-sheet-accountants-homework/ | http://www.umbriameteo.com/index.php/dynamic-managerial-capabilities/ | the role of the criminal justice profesional
  case study sample project management | ethics of computer science and tech on the news | Bollettino Meteo | Editoriale | News | Partner | Contatti

EDITORIALE 08/03/2019

Fine settimana con il sole poi seconda decade di marzo con nubi, piogge e neve in montagna, temperature in calo

Negli ultimi giorni il promontorio anticiclonico che per lunghi periodi, durante il mese di febbraio fino ad inizio marzo, si è posizionato sopra l’Europa centro occidentale impendendo di fatto l’arrivo di perturbazioni atlantiche sull’Italia centro settentrionale e quindi mantenendo un clima asciutto e spesso mite durante le ore diurne, è stato progressivamente smantellato. Le prime perturbazioni atlantiche hanno attraversato l’Europa centro occidentale da ovest ad est, risultando naturalmente più consistenti, negli effetti, sull’Europa centrale e sui settori alpini, molto meno sul centro sud Italia dove oltre ad un po’ di nuvolosità ed il vento non si è visto altro, almeno per quanto riguarda le precipitazioni. Anche la perturbazione nord atlantica in transito oggi sull’Italia ha portato nelle ultime ore piogge sparse al nord, specie su Liguria e Prealpi, nevicate localmente consistenti sulle Alpi, poi solo un aumento di nubi sulla pianura Padana, al centro ed in maniera minore al sud. Nelle prossime ore il cielo si rasserenerà al nord, avremo ancora nubi al centro sud ma solo localmente intense ed in grado di produrre isolati piovaschi o rovesci, più probabili sulle regioni tirreniche.

Domani sabato 9 marzo il cielo tornerà sereno o poco nuvoloso da nord a sud, una temporanea espansione dell’anticiclone atlantico verso il mar Mediterraneo centrale garantirà condizioni atmosferiche stabili e cielo sereno o poco nuvoloso su tutta l’Italia per gran parte del fine settimana con qualche locale gelata o nebbia al primo mattino nei fondovalle, sole e temperature miti primaverili durante le ore diurne. Sabato 9 marzo i venti sud occidentali saranno deboli o localmente moderati mentre domenica 10 marzo s’intensificheranno annunciando l’arrivo sull’Italia di una nuova perturbazione. Lunedì 11 marzo infatti, l’anticiclone atlantico si ritirerà più ad ovest permettendo ad un veloce fronte freddo nord atlantico di gettarsi sul bacino centrale del mar Mediterraneo ed attraversare l’Italia da nord ovest verso sud est. Sarà preceduto da intensi venti prefrontali sud occidentali ma sarà poi accompagnato da venti e correnti nord occidentali che faranno affluire sull’Italia aria ben più fredda di quella presente in questi giorni. Le precipitazioni risulteranno scarse od assenti al nord e centro tirrenico per la “protezione delle Alpi, più frequenti e localmente in buone quantità lungo l’Appennino, specie centro meridionale, sulle regioni adriatiche ed al sud, tra la tarda serata di lunedì 11 e la prima mattina di martedì 12 marzo potremo avere nevicate fino a quote medio basse (600/1000 metri) sull’Appennino centrale, a quote poco più alte su quello meridionale. Nella stessa giornata di martedì 12 marzo miglioramento atmosferico con rasserenamenti in estensione da nord e centro tirrenico al resto d’Italia con afflusso di aria più asciutta da nord. Temperature in calo, venti deboli o moderati settentrionali.

Sull’Umbria, come abbiamo scritto nei precedenti aggiornamenti, nella giornata odierna non si andrà oltre a qualche addensamento ed isolata, breve pioggia sul sud della regione, migliora da nord tra il pomeriggio e la serata. Le temperature caleranno soprattutto durante la prossima notte con venti sud occidentali in attenuazione. Durante il fine settimana cielo generalmente sereno o poco nuvoloso con prevalenza di sole, qualche locale nebbia o leggera gelata al primo mattino, temperature miti, con massime spesso sopra i 15°C. Venti deboli o localmente moderati sud occidentali sabato 9, moderati o forti meridionali domenica 10 marzo. Tra la serata di domenica 10 e la mattina lunedì 11 marzo invece, nuvolosità in aumento da ovest con qualche isolato piovasco, più probabile su ovest e nord della regione, mentre nel pomeriggio, con l’arrivo di aria più fredda, non si esclude qualche isolato rovescio, anche temporalesco, con cumulonembi in formazione soprattutto sull’Umbria centro meridionale. Dalla serata le precipitazioni si concentreranno in appennino, nevose inizialmente a quote medi ma probabilmente con quota neve in discesa fin sugli 800 metri. Martedì 12 marzo torna temporaneamente il sole ma con temperature sensibilmente più basse e venti settentrionali deboli o moderati.

Il miglioramento atmosferico di martedì 12 marzo durerà probabilmente molto poco, una più intensa perturbazione nord atlantica tornerà ad interessare l’Italia tra mercoledì 13 e giovedì 14 marzo, con temperature nella media. Sull’Umbria probabilmente piogge più diffuse anche se ad oggi sembra non abbondantissime nelle valli e neve in montagna. Migliora tra venerdì 15 e sabato 16 marzo poi probabilmente altra perturbazione ma accompagnata da aria più fredda.


Hai già visto il nostro progetto di crowdfunding per la nuova webcam di Castelluccio di Norcia? scopri di più qui: INFO INIZIATIVA .

[ARCHIVIO EDITORIALI]

 

EDITORIALE
 
29/08/2019
 
NEWS
 
DEBOLE PERTURBAZIONE MARTEDì 15 OTTOBRE POI ANCORA PREVALENZA DI SOLE MA CON TEMPERATURE UN PO’ PIU' BASSE
14/10 [ore 9.99 ]
FINE SETTIMANA CON CALDO E NUVOLAGLIA, PROBABILE PERTURBAZIONE TRA MARTEDI’ 15 E MERCOLEDI’ 16 OTTOBRE
10/10 [ore 9.99 ]
SETTIMANA CHE INIZIA CON NUBI E TEMPERATURE IN CALO MA POI PREVARRA' IL SOLE CON TEMPERATURE SOPRA MEDIA
07/10 [ore 9.99 ]
 
UmbriaMeteo® - p. iva 02824210542 | Copyright 2000-2011