Home | Chi Siamo | human resources function | http://www.umbriameteo.com/index.php/strategic-planing-for-spine-center-of-excellence/ | sexually transmitted infections
  http://www.umbriameteo.com/index.php/the-financial-detective/ | biocom inc case study | Bollettino Meteo | Editoriale | News | Partner | Contatti

NEWS

Intenso peggioramento con molte nubi, piogge, temporali, grandine, nevicate e gelate.

(del 18/03/2007)

Si susseguono gli aggiornamenti del modelli meteorologici e, confermando, chiariscono le dinamiche e la tempistica dell’oramai prossimo peggioramento atmosferico che catapulterà l’intera penisola italiana in pieno clima invernale, paradossalmente nei giorni in cui inizia la primavera astronomica. La fase di maltempo sarà piuttosto acuta sia per la natura dell’irruzione di aria fredda, artica e con notevole spessore verticale, sia per i contrasti che questa massa d’aria fredda genererà con l’aria molto calda preesistente sopra la nostra penisola, anche oggi quasi ovunque si supereranno temperature massime di 20°C. In pratica avremo un concentrato di tutti i fenomeni meteorologici tipicamente invernali non avuti finora nella stagione fredda 2006/07. Sull’Umbria la cronologia degli eventi avrà inizio con un deciso aumento, nelle prossime ore, della ventilazione da sud-ovest e della nuvolosità, con pioviggini e piovaschi, specie a ridosso dei rilievi montuosi, fino a domattina. Il passaggio del fronte freddo e soprattutto la successiva irruzione di aria fredda nel primo pomeriggio di domani sarà violenta, con i contrasti termici che si paleseranno attraverso lo sviluppo di nubi cumuliformi anche temporalesche. Avremo quindi piogge in intensificazione, spesso sottoforma di rovescio in qualche caso accompagnato da grandine, più frequenti sull’Umbria occidentale. I rovesci saranno anche responsabili del riversamento al suolo di parte dell’aria molto fredda presente in quota, quindi assisteremo ad un contemporaneo calo delle temperature e della quota neve che già nel primissimo pomeriggio di domani si porterà sotto i 1500 metri. Tra la serata di domani e le prime ore di martedì 20 marzo si approfondirà un minimo depressionario sopra l’Italia nord-orientale, i venti sull’Umbria ruoteranno passando da sud-ovest, ad ovest ed infine a nordovest, raffreddandosi progressivamente. Continueranno le precipitazioni che diverranno nevose a quote sempre più basse tanto che martedì mattina alcune zone dell’Umbria, specie l’alta Valtiberina, l’eugubino-gualdese e la Valnerina, potranno svegliarsi con le zone collinari imbiancate e fiocchi di neve fino a fondovalle. L’instabilità continuerà ad insistere sull’Umbria fino a mercoledì 21 marzo, poi parziale, temporaneo miglioramento con delle schiarite anche ampie che, tra la serata di mercoledì 21 ed il primo mattino di giovedì 22 marzo, potranno contribuire al ritorno di gelate con temperature anche 2°C o 3°C sottozero. Ulteriori aggiornamenti nelle prossime ore con ulteriori news e l’uscita del nuovo editoriale. La grafica dell’immagine satellitare qui a fianco, riferita alle ore 10:00, mostra il fronte freddo artico oramai giunto in vista delle Alpi e la circolazione atmosferica attualmente presente sull’Europa.

[ARCHIVIO NEWS]

 

EDITORIALE
 
31/10/2019
 
NEWS
 
IN ARRIVO LA FASE PIU' PIOVOSA DI QUESTO NOVEMBRE, QUATTRO GIORNI DI PIOGGE, A TRATTI INTENSE CON QUALCHE PAUSA.
14/11 [ore 9.99 ]
SETTIMANA ANCORA ALL’INSEGNA DELLE PERTURBAZIONI MA C’è SPAZIO ANCHE PER QUALCHE SCHIARITA.
11/11 [ore 9.99 ]
ANCORA TANTA PIOGGIA NEI PROSSIMI GIORNI E NEL FINE SETTIMANA ANCHE NEVE IN APPENNINO
07/11 [ore 9.99 ]
 
UmbriaMeteo® - p. iva 02824210542 | Copyright 2000-2011