Home | Chi Siamo | http://www.umbriameteo.com/index.php/case-study-analysis/ | http://www.umbriameteo.com/index.php/application-of-curriculum-phases/ | jones - blair company
  construction project scheduling and budgeting | http://www.umbriameteo.com/index.php/australian-native-plants/ | Bollettino Meteo | Editoriale | News | Partner | Contatti

NEWS

In arrivo un ultimo impulso di aria fredda con qualche nevicata lungo l’Appennino

(del 27/12/2008)

Tra il pomeriggio di ieri e la mattinata odierna l’allontanamento verso ovest del centro della bassa pressione che interessa l’Italia da giovedì 25 dicembre, ha favorito un parziale miglioramento atmosferico anche sull’Umbria con nubi in diminuzione soprattutto sui settori centro occidentali della nostra regione. Il flusso di aria fredda continentale, però, si mantiene abbastanza continuo e nelle ultime ore è riuscito comunque a produrre nubi e qualche nevicata lungo l’Appennino, principalmente sull’eugubino gualdese. Nelle prossime 36 ore tale flusso è previsto in temporanea intensificazione per l’arrivo sull’Italia di un ultimo impulso di aria fredda dalle pianure carpatico danubiane. Questo rinnovato flusso di aria fredda favorirà la formazione di un nuovo centro depressionario sopra le regioni meridionali italiane responsabile di un debole/moderato peggioramento anche sulle regioni centrali. Sull’Umbria, quindi, già a partire dalle prossime ore pomeridiane serali, assisteremo ad una progressivo aumento dell’effetto stau lungo l’Appennino con nuvolosità in intensificazione e locali nevicate di debole o moderata intensità. Potremo avere accumuli tra 1 e 5 centimetri lungo la dorsale appenninica in particolare sui settori centro settentrionali della nostra regione. Temporaneamente nubi un po’ più intense, dovute ad un sovrascorrimento di aria più umida proveniente dal mar Tirreno, potranno interessare anche le zone più ad ovest dell'Umbria, oltre il Tevere, con nevischio e brevi bufere sull'orvietano, pievese, Perugia compresa. A partire da lunedì 29 dicembre è poi atteso un miglioramento atmosferico con lento rialzo delle temperature, specie nei valori massimi. Infine segnaliamo un attenuazione progressiva del vento che nei giorni scorsi ha causato numerosi problemi, saranno possibili ancora locali raffiche ma generalmente l’intensità sarà moderata. L’immagine satellitare qui a fianco, riferita alle ore 11:45, mostra chiaramente l’addossamento delle nubi più intense all’Appennino ed ai versanti marchigiani, ciò è dovuto all’effetto stau prodotto dalle correnti fredde orientali che tendono ad umidificarsi nel loro passaggio sopra la superficie del mar Adriatico per poi impattare perpendicolarmente con i rilievi montuosi marchigiani.

[ARCHIVIO NEWS]

 

EDITORIALE
 
12/02/2020
 
NEWS
 
IL VORTICE POLARE CONTINUA A “GIRARE A MILLE” CON NESSUNA POSSIBILITA’ DI IRRUZIONI FREDDE SULL’ITALIA
17/02 [ore 9.99 ]
LA PUBBLICITA' CON UMBRIAMETEO E METEOAPPENNINO E' VANTAGGIOSISSIMA
14/02 [ore 9.99 ]
ALTRA SETTIMANA CARATTERIZZATA DA CORRENTI OCCIDENTALI, NUBI E SOLE, SCARSE PIOGGE E TEMPERATURE SOPRA MEDIA
10/02 [ore 9.99 ]
 
UmbriaMeteo® - p. iva 02824210542 | Copyright 2000-2011