Home | Chi Siamo | training and development | how critical thinking class helped define my goal | http://www.umbriameteo.com/index.php/fair-value-accounting/
  analyze decisions on ethics legality and finaces | http://www.umbriameteo.com/index.php/management-and-motivation/ | Bollettino Meteo | Editoriale | News | Partner | Contatti

NEWS

Veloce peggioramento giovedì 29 dicembre. Notte di San Silvestro con cielo sereno e freddo

(del 28/12/2011)

Dopo le fredde giornate tra la vigilia di Natale e Santo Stefano, nelle ultime 48 ore l’anticiclone atlantico è tornato ad espandersi sull’Europa centro meridionale riportando su gran parte dell’Italia cielo sereno o poco nuvoloso con scarsa ventilazione e temperature massime in aumento. Solo le temperature minime sono scese portandosi spesso sotto gli 0°C, specie nei fondovalle e nelle zone pianeggianti, questo a causa del raffreddamento notturno.
Ora, però, la pressione atmosferica tende nuovamente a diminuire per l’arrivo sul bacino centrale del mar Mediterraneo di un veloce fronte freddo nord atlantico. Questa perturbazione, domani giovedì 29 dicembre, favorirà la formazione di un centro depressionario nei pressi della Corsica in trasferimento sopra il mar Ionio entro le primissime ore di venerdì 30 dicembre. Assisteremo quindi ad un deciso aumento delle nubi prima sul nord Italia poi al centro sud con qualche precipitazione inizialmente soprattutto sul triveneto poi sulle regioni adriatiche centro meridionali, sulla Calabria e sulla Sicilia. L’aria fredda al seguito del fronte determinerà anche un calo delle temperature con nevicate fin sugli 800 - 1000 metri di quota prima sulle alpi poi anche sull’Appennino centrale.
Sull’Umbria la giornata di domani giovedì 29 dicembre inizierà con correnti deboli sud occidentali che causeranno un aumento dell’umidità con conseguente alta probabilità di nebbie nelle valli oltre alle ormai consuete gelate. Successivamente, dal pomeriggio ma soprattutto in serata, arriveranno nubi più intense capaci di produrre qualche locale precipitazione, specie lungo l’Appennino. In tarda serata ma ancor più durante le ore notturne successive le precipitazioni in Appennino potranno risultare nevose fin sugli 800 – 1000 metri di quota. Temperature in calo specie nei valori massimi. Venti deboli, inizialmente occidentali poi settentrionali.
Venerdì 30 dicembre l’allontanamento verso sud dl sistema depressionario determinerà un generale miglioramento atmosferico, prima sulle regioni centro settentrionali poi su quelle meridionali. Durante il fine settimana poi, l’alta pressione garantirà nuovamente cielo sereno o poco nuvoloso su tutte le regioni al mattino con freddo e gelate durante la notte ed al primo mattino.
Sulla nostra regione il miglioramento atmosferico risulterà ben evidente già dalla prime ore di venerdì 30 dicembre quando il cielo, specie in mattina tana, tenderà a tornare ovunque sereno o poco nuvoloso. Sia sabato 31 dicembre che domenica 1° gennaio il cielo si manterrà sereno o poco nuvoloso con scarsa ventilazione e freddo durante la notte ed al primo mattino.

L’immagine satellitare qui a fianco, riferita alle ore 15:30 odierne, mostra un cielo sereno su tutto il centro Italia con neve ben evidente (macchie bianche) sui rilievi montuosi dell’Appennino centrale.

[ARCHIVIO NEWS]

 

EDITORIALE
 
29/08/2019
 
NEWS
 
DOMENICA 22 SETTEMBRE CONDIZIONI ATMOSFERICHE PERTURBATE, LUNEDì 23 SETTEMBRE VIVACE INSTABILITà
21/09 [ore 9.99 ]
INTENSA PERTURBAZIONE NORD ATLANTICA TRA DOMENICA 22 E LUNEDì 23 SETTEMBRE. TEMPERATURE NELLA MEDIA.
19/09 [ore 9.99 ]
ANCORA 48 ORE DI SOLE E CALDO POI VELOCE PERTURBAZIONE E CALO TERMICO, NEL PROSSIMO FINE SETTIMANA ANCORA SOLE
16/09 [ore 9.99 ]
 
UmbriaMeteo® - p. iva 02824210542 | Copyright 2000-2011