Home | Chi Siamo | world health organization | http://www.umbriameteo.com/index.php/mid-term-assignment/ | loss of innocence
  finance article review | Servizi | Bollettino Meteo | Editoriale | News | Partner | Contatti

NEWS

Non gira bene per la pioggia, ultime concrete possibilita' tra oggi e soprattutto domani mercoledi' 25 luglio

(del 24/07/2012)

Certamente, alla vigilia di questo intenso peggioramento atmosferico, nessuno ha pensato di poter risolvere in due o tre giorni i problemi di siccità che si trascinano oramai da mesi e che sono andati aggravandosi negli ultimi 40 giorni, ma alcuni temporali anche intensi o comunque qualche pioggia di una certa consistenza che spengesse i numerosi incendi sul territorio umbro e ci risparmiasse qualche annaffiatura d’orto, era lecito attendersela.
Purtroppo, però, è bastato che il nuovo centro depressionario formatosi sabato sulla Corsica andasse a posizionarsi più a sud di quanto inizialmente previsto per condannare soprattutto l’Umbria e la Toscana ad avere correnti asciutte nord orientali dai 2000/2500 di quota in giù che hanno inibito la formazione di nubi consistenti sul nostro territorio ed addirittura hanno reso innocue le nubi cumuliformi provenienti dalle Marche e dall’Abruzzo. Nelle ultime 12 ore il centro depressionario al suolo è andato spostandosi dal mar Ionio al basso mar Tirreno, mentre in quota è rimasto più o meno sul basso mar Tirreno tra Ustica e le Eolie. Unica nota positiva il calo termico, stimabile in oltre 10°C per le temperature massime, per il resto solo due o tre isolati temporali sabato 21 luglio, qualche piovasco sparso e piogge un po’ più consistenti solo in Appennino con punte di quasi 30 millimetri nella zona di Gualdo Tadino.
Nelle prossime ore comunque, l’intero sistema depressionario, seppur in fase d’indebolimento, risalirà verso nord est posizionando il proprio centro sopra la Campania intorno mezzogiorno, poi sopra il medio mar Tirreno intorno mezzanotte ed infine sopra l’Austria nelle ore centrali della giornata di domani mercoledì 25 luglio. Le correnti sulla nostra regione, sia in quota che al suolo, inizieranno quindi a ruotare passando da orientali, a nord orientali ed infine settentrionali a partire dalla mattinata di domani mercoledì 25 luglio, inoltre anche l’intensità dei venti si attenuerà sensibilmente. Ciò sull’Umbria, nelle prossime 12 - 18 ore, non porterà sostanziali cambiamenti delle condizioni atmosferiche, solo su Marche e Triveneto assisteremo ad un peggioramento atmosferico. Ben diversa invece sarà la situazione domani mercoledì 25 luglio quando la scarsa ventilazione al suolo, le ancora fresche correnti settentrionali e soprattutto l’ancora presente circolazione depressionaria in quota, meglio posizionata rispetto a giorni scorsi, favoriranno un deciso aumento dell’instabilità atmosferica durante le ore centrali dl giorno.
Sulla nostra regione quindi, ancora molte nubi nella giornata odierna ma scarse precipitazioni, qualcosa di più consistente solamente lungo l’Appennino. Seguirà poi una prossima nottata con un generale miglioramento atmosferico e schiarite anche ampie. Domani mattina cielo inizialmente poco nuvoloso o nuvoloso con ampie porzioni di territorio soleggiate, poi nel corso della mattinata sviluppo di nubi cumuliformi a ridosso dei rilievi montuosi. Tra la tarda mattinata ed il pomeriggio i locali addensamenti cumuliformi potranno produrre locali rovesci e temporali, anche con violente piogge e grandinate. Rasserena poi in serata. Temperature minime in calo, massime in aumento e venti settentrionali in attenuazione anche se, durante i temporali, potremmo ancora avere temporanee raffiche
Giovedì 26 luglio giornata prevalentemente soleggiata su gran parte del territorio italiano, residua debole instabilità atmosferica pomeridiana solo su Alpi ed Appennini. Nel fine settimana poi il rafforzamento dell’alta pressione sull’intero bacino centrale del mar Mediterraneo garantirà cielo sereno o poco nuvoloso su tutte le regioni italiane con una moderata ma breve ondata di caldo.

L’immagine satellitare qui a fianco, riferita alle ore 09:30 odierne, mostra un'Italia centrale con cielo molto nuvoloso o coperto anche se le precipitazioni sono concentrate su Lazio, Abruzzo e Marche. La risalita verso nord est del centro depressionario, attualmente individuabile nei pressi delle coste della Campania, favorisce inoltre un miglioramento atmosferico su Sicilia e Calabria mentre peggiora su Romagna e Triveneto.

[ARCHIVIO NEWS]

 

EDITORIALE
 
13/01/2020
 
NEWS
 
PERTURBAZIONE NEL FINE SETTIMANA, UTILE SOPRATTUTTO PER RIPULIRE L’ARIA CON QUALCHE PIOGGIA ED UN PO’ DI VENTO
17/01 [ore 9.99 ]
TEMPORANEO CEDIMENTO DELL’ALTA PRESSIONE NEL FINE SETTIMANA, PERTURBAZIONE NORD ATLANTICA SEGUITA DA ARIA FREDDA.
15/01 [ore 9.99 ]
LA PUBBLICITA' CON UMBRIAMETEO E METEOAPPENNINO E' VANTAGGIOSISSIMA
13/01 [ore 9.99 ]
 
UmbriaMeteo® - p. iva 02824210542 | Copyright 2000-2011