Home | Chi Siamo | assignment help for students | http://www.umbriameteo.com/index.php/sensory-and-perception-response/ | frequent shopper program part iii
  60 page diary from trip to russia in 1975 | questions from the article | Bollettino Meteo | Editoriale | News | Partner | Contatti

NEWS

Piogge e temporali da domani venerdi’ 31 agosto fino a venerdì 7 settembre

(del 30/08/2012)

Oggi ultima giornata calda di questo caldissimo agosto 2012 con temperature massime che hanno raggiunto 36°C a Terni, 35°C a Perugia e Foligno, 34°C a Città di Castello, Spoleto, Assisi S.Maria degli Angeli, Gualdo Tadino, Castiglione del Lago ed Umbertide, 33,5°C a Gubbio 38°C e Todi. (dati rete Umbriameteo – Lineameteo). A partire da domani comunque la situazione cambierà radicalmente tanto che per molti giorni non sentiremo più parlare di temperature giunte sopra i 30°C
Come anticipato nell’editoriale pubblicato ad inizio settimana, sull’Italia sta arrivando una intensa perturbazione proveniente dal mar del Nord e seguita da aria piuttosto fresca nord atlantica che darà luogo entro le prossime ore notturne ad un sistema depressionario inizialmente centrato tra la Liguria e la Corsica. Questa bassa pressione stazionerà sopra i mari occidentali italiani per diversi giorni indebolendosi lentamente e rinnovando quotidianamente condizioni atmosferiche instabili od a tratti perturbate sull’intero territorio italiano. Sarà comunque indispensabile individuare con precisione i movimenti ed il posizionamento esatto del centro depressionario per capire dove e quando, giorno dopo giorno, avremo le maggiori precipitazioni. La complessa orografia dell’Italia agisce infatti in maniera determinante sull’efficacia delle correnti instabili.
Domani venerdì 31 agosto il centro depressionario a livello del mare dopo essersi formato sulla Liguria si sposterà sopra le regioni centrali mentre il centro depressionario in quota stazionerà sopra le Alpi occidentali. L’Italia centro settentrionale sarà quindi investita da correnti sud occidentali alle quote superiori mentre alle quote inferiori avremo prima un sud ovest poi un sud est sulle regioni settentrionali mentre prima un sud ovest poi un ovest sulle regioni centrali, infine correnti sud occidentali in quota ed occidentali al suolo ma ancora abbastanza asciutte sulle regioni meridionali. Quindi molte nubi, piogge e temporali sulle regioni centro settentrionali, poche nubi e poca pioggia al sud. Sabato 1° settembre il centro depressionario sia in quota che a livello del mare si posizioneranno nei pressi della Corsica con formazione di un minimo secondario a livello del mare sul canale d’Otranto. Quindi correnti meridionali in quota e prevalentemente sud orientali a livello del mare. La nuvolosità e le precipitazioni si attenueranno subito, concentrandosi nei versanti più esposti a queste tipo di correnti, Alpi centro occidentali, Appennino settentrionale e Sicilia. Domenica 2 settembre i centri depressionari a tutte le quote atmosferiche si posizioneranno sul medio mar Tirreno generano nubi spesso temporalesche e cariche di pioggia. Le condizioni atmosferiche peggioreranno quindi un po’ su tutta Italia con solo valle d’Aosta e Piemonte occidentale salvi da questa situazione. Per ora ci fermiamo qui.
Sull’Umbria nuvolosità in aumento già dalla prima mattinata di domani venerdì 31 agosto, nubi con rovesci e temporali arriveranno invece tra la tarda mattinata ed il primo pomeriggio ad iniziare dal nord della regione. Migliora in serata. Temperature in sensibile calo. Venti deboli o moderati sud occidentali. Sabato 2 settembre nuvolosità irregolare con nubi più intense nel pomeriggio quando potremo avere qualche locale rovescio o temporale, più probabili lungo l’Appennino. Temperature in ulteriore, lieve calo. Venti deboli o moderati meridionali. Domenica 2 settembre nubi in aumento già dal mattino con piogge sparse e locali temporali da metà mattinata fino a sera. Temperature minime stazionarie, massime in ulteriore lieve calo.
A partire da lunedì 3 settembre fino a venerdì 7 settembre sembra che il centro depressionario, rimasto sufficientemente vigoroso in quota, stazionerà sopra l’Italia favorendo la formazione, prevalentemente pomeridiana ed a ridosso dei monti, di nubi cumuliformi temporalesche..
L’immagine satellitare qui a fianco, riferita alle ore 17.30 odierne, mostra la perturbazione giunta sull’Italia con nubi, prime piogge sparse e temporali soprattutto sopra Piemonte e Liguria.

[ARCHIVIO NEWS]

 

EDITORIALE
 
13/01/2020
 
NEWS
 
SETTIMANA CON MOLTE NUBI E POCHE PIOGGE, DOMANI ATTENZIONE AL VENTO FORTE. RIALZO TERMICO DA SABATO.
27/01 [ore 9.99 ]
PRIMA DEBOLE PERTURBAZIONE NEL FINE SETTIMANA, PROBABILE SECONDA DEBOLE PERTURBAZIONE MARTEDI’ 28 GENNAIO
24/01 [ore 9.99 ]
SOLE FINO A VENERDI’ 24 GENNAIO POI NUOVA DEBOLE PERTURBAZIONE, TEMPERATURE IN TEMPORANEO, MODERATO AUMENTO.
21/01 [ore 9.99 ]
 
UmbriaMeteo® - p. iva 02824210542 | Copyright 2000-2011