Home | Chi Siamo | the causes and nature of war | softer measures in homeland security strategy | social economic impact of this new medical device
  Webcam Marketing | Servizi | Bollettino Meteo | Editoriale | News | Partner | Contatti

NEWS

Rischio fenomeni alluvionali nelle prossime 72 ore

(del 10/11/2012)

La maggior parte dei media, in queste ore, sottolinea l’allerta ed un rischio fenomeni alluvionali tra Liguria ed alta Toscana, tralasciando, secondo noi, un altrettanto se non più elevato rischio in altre zone d’Italia, ben più vicine alla nostra Umbria. Secondo le nostre elaborazioni sulla base degli ultimi dati meteorologici disponibili, nelle prossime ore avremo due fasi ad elevato rischio. La prima tra il primo pomeriggio odierno e la mattinata di domani domenica 11 ottobre che riguarderà prevalentemente le zone costiere e dell’immediato entroterra che vanno da Genova a Lucca, la seconda fase invece, tra il pomeriggio di domani domenica 11 novembre fino a gran parte della giornata di lunedì 12 novembre riguarderà l’area compresa tra grossetano, viterbese,senese e settori sud occidentali dell’Umbria con possibile sconfinamento anche verso il livornese, l’aretino e le zone a nord di Roma.
Queste intense precipitazioni saranno prodotte da una linea di convergenza che si sta formando sulla Liguria e si sposterà lentamente verso sud, stazionando per molte ore nelle aree precedentemente menzionate dove, tra l’altro, lo sviluppo di nubi imponenti e cariche di piogge sarà ulteriormente favorito dai profili orografici. In alcune aree della Toscana centro meridionale potranno cadere anche oltre 180 – 200 millimetri di pioggia in 24 – 36 ore, sull’Umbria potremo registrare accumuli oltre 150 millimetri soprattutto nelle aree al confine con la Toscana. Quantitativi minori ma sempre in doppia cifra, fin oltre 50 millimetri, nei settori orientali della nostra regione.
La situazione sarà monitorata da Umbriameteo in tempo reale con ulteriori news ma soprattutto segnalazioni e valutazioni del momento sulla nostre pagine Facebook e Twitter.
La grafica qui a fianco, riferita alla mezzanotte tra domenica 11 e lunedì 12 novembre, mostra le correnti meridionali al suolo (isobare s.l.m., linee bianche), sostanzialmente di scirocco, mentre in quota (geopotenziali 500 hPa, fasce colorate dall’arancione al giallo) correnti da sud ovest su gran parte dell’Italia centrale. L’area circoscritta dalle linea celeste sarà quella maggiormente interessata da piogge intense.

[ARCHIVIO NEWS]

 

EDITORIALE
 
29/03/2020
 
NEWS
 
VELOCE FASE FREDDA CON NEVE A BASSA QUOTA SOPRATTUTTO IN APPENNINO, GELATE A METà SETTIMANA POI SOLE E RIALZO TERMICO
30/03 [ore 9.99 ]
LA PUBBLICITA' CON UMBRIAMETEO E METEOAPPENNINO E' VANTAGGIOSISSIMA
25/03 [ore 9.99 ]
DA STASERA 4 GIORNI DI FREDDO CON NEVE FIN SUI FONDOVALLE, PRECIPITAZIONI CONSISTENTI IN APPENNINO.
22/03 [ore 9.99 ]
 
UmbriaMeteo® - p. iva 02824210542 | Copyright 2000-2011