Home | Chi Siamo | http://www.umbriameteo.com/index.php/physics-research-papers/ | innovation and collaboration | does marriage include same sex couples
  http://www.umbriameteo.com/index.php/week-three-reflective-journal/ | cardiopulmonary related problem case study | Bollettino Meteo | Editoriale | News | Partner | Contatti

NEWS

Venerdi' 21 dicembre molte nubi, piogge e neve a quote basse poi fine settimana soleggiato e mite

(del 19/12/2012)

Continua il transito di perturbazioni atlantiche sull'Italia con risvolti nevosi per la Valpadana mentre al centro pioggia fino a quote montane. Soprattutto nell'ultimo caso, la perturbazione transitata lunedì 17 dicembre, le nubi, le piogge e le nevicate fin sui 1000 metri di quota sono state seguite da deboli correnti fredde settentrionali che hanno mantenuto, complice quindi la scarsa ventilazione, un elevato quantitativo di umidità nelle pianure e nelle valli italiane. Ciò spiega la presenza ed in molti casi la persistenza nelle valli di nebbie se non vere e proprie stratificazioni di nubi basse.
In Umbria il fenomeno è apparso in tutta la sua pienezza nella giornata di martedì 18 dicembre, oggi invece, grazie ad una temporanea, lieve intensificazione delle correnti settentrionali, l'umidità è un po' diminuita in molte zone della nostra regione e contemporaneamente è calata anche la nebbia, anche se poi sono pure diminuite le temperature minime con estese gelate. Oggi, quindi, probabilmente avremo un pomeriggio soleggiato su tutta l'Umbria.
Domani giovedì 20 dicembre una nuova perturbazione nord atlantica si affaccerà sul bacino centrale del mar Mediterraneo portando un nuovo aumento delle nubi su tutto il centro nord Italia e le prime precipitazioni sulle regioni alpine, dove, specie in Piemonte, potranno risultare nevose fino in pianura. Sul centro Italia il peggioramento atmosferico raggiungerà il clou nella giornata di venerdì 21 dicembre quando avremo temporali sulle regioni tirreniche con piogge frequenti, a tratti intense e nevicate fino a quote basse lungo l'Appennino. Sabato 22 dicembre generale miglioramento con venti da nord e rasserenamenti in estensione dal nord e dalle regioni tirreniche al resto d'Italia. Domenica 23 dicembre avremo inizialmente cielo sereno o poco nuvoloso su tutto il territorio italiano, poi nel pomeriggio assisteremo ad un aumento della nuvolosità stratificata sulle regioni settentrionali. Da sottolineare poi un temporaneo ma sensibile rialzo termico soprattutto nella giornata di domenica 23 dicembre, dovuto al veloce transito sul bacino centrale del mar Mediterraneo di un promontorio anticiclonico afro mediterraneo.
Sull'Umbria la giornata di domani giovedì 20 dicembre inizierà all'insegna del cielo sereno o poco nuvoloso con gelate ma anche nebbie, dato che l'attivazione di deboli correnti meridionali causeranno un nuovo lieve rialzo del contenuto di umidità nell'aria. Dalla tarda mattinata e soprattutto nel pomeriggio, sopraggiungerà una nuvolosità stratificata da nord ovest che andrà intensificandosi in serata. Le temperature quindi, un po' per il cielo sereno di notte ed un po' per la copertura nuvolosa in aumento di giorno, subiranno un lieve calo rispetto ad oggi. Venerdì 21 dicembre cielo molto nuvoloso o coperto fin dal primo mattino con precipitazioni in arrivo ed intensificazione da ovest, spesso anche sottoforma di rovescio o localmente di temporale. Probabilmente, date le basse temperature che ci portiamo dietro dalla giornata precedente, la scarsa ventilazione meridionale ed il minimo rialzo delle temperature a quote montane, potremo avere nevicate anche a quote basse, in generale lungo l'Appennino pensiamo tra i 700 ed i 1000 metri ma localmente, specie nel nord della regione ed in Valnerina, anche più in basso. Temperature minime in lieve aumento, massime in calo. Venti inizialmente deboli meridionali poi settentrionali. Sabato 22 dicembre residua nuvolosità al mattino poi rasserena con venti da nord, domenica cielo sereno o poco nuvoloso con venti occidentali e temperature in aumento, probabilmente tra i 10°C ed i 15°C in molti dei principali centri urbani dell'Umbria.
Tra lunedì 24 e martedì 25 gennaio temperature in calo con venti deboli o moderati di tramontana, qualche nube passeggera ma rischio precipitazioni molto, molto basso.

L’immagine satellitare qui a fianco, riferita alle ore 13:15, mostra un cielo sereno o poco nuvoloso su gran parte dell'Umbria grazie al dissolvimento delle nebbie, un po' più di nubi sui settori centro meridionali dell'Appennino umbro marchigiano, prodotte dalle deboli correnti fredde nord orientali.

[ARCHIVIO NEWS]

 

EDITORIALE
 
12/02/2020
 
NEWS
 
SOLE DI PRIMAVERA FINO A LUNEDI’ 24 FEBBRAIO, PRIMA CON GELATE POI CON NEBBIA. DA MARTEDì 25 QUALCHE NOVITA’
20/02 [ore 9.99 ]
IL VORTICE POLARE CONTINUA A “GIRARE A MILLE” CON NESSUNA POSSIBILITA’ DI IRRUZIONI FREDDE SULL’ITALIA
17/02 [ore 9.99 ]
LA PUBBLICITA' CON UMBRIAMETEO E METEOAPPENNINO E' VANTAGGIOSISSIMA
14/02 [ore 9.99 ]
 
UmbriaMeteo® - p. iva 02824210542 | Copyright 2000-2011