Home | Chi Siamo | earth science research paper topics | what makes good friend | rhetorical analysis - the bitter pill
  buy an argumentative essays on education | Servizi | Bollettino Meteo | Editoriale | News | Partner | Contatti

NEWS

Caldo intenso fino a giovedi’ 9 luglio poi temporaneo calo termico con qualche locale temporale

(del 03/07/2015)

Dopo i frequenti temporali della seconda decade di giugno c’è chi ci chiedeva quando sarebbe cominciata l’estate, di li a poco, prima l’anticiclone atlantico poi l’anticiclone afro mediterraneo hanno riportato la stabilità atmosferica con sole e caldo sull’intera penisola italiana. Negli ultimi giorni poi, a cavallo tra fine giugno ed inizio luglio, l’anticiclone afro mediterraneo è cresciuto a dismisura sopra i settori euro mediterranei centro occidentali, alimentato da un flusso di correnti calde meridionali legate ad una vasta area depressionaria nord atlantica centrata ad ovest dell’Inghilterra.
Finora i settori più caldi dell’anticiclone afro mediterraneo hanno interessato la Spagna e la Francia meridionale con temperature massime fin sopra i 40°C, addirittura ieri ad Heathrow, principale aeroporto di Londra, registrata la temperatura più alta dal 1870 ad oggi, ben 36,7°C. Mentre l’Italia, con correnti di ritorno nord orientali, ha mantenuto valori massimi tra i 35°C ed i 38°C, elevati ma lontani dai record del passato. In Umbria per ora punte poco superiori ai 36°C. In queste ore l’estensione del promontorio anticiclonico afro mediterraneo sta raggiungendo i massimi, andando dal sud del Marocco alla Finlandia, dalla penisola iberica alla Grecia.
Nei prossimi giorni l’intensa e vasta area depressionaria nord atlantica avanzerà lentamente verso oriente e contemporaneamente determinerà il lento spostamento verso oriente del promontorio anticiclonico afro mediterraneo. Le perturbazioni interesseranno direttamente prima l’Inghilterra e poi la Francia, la Germania e da mercoledì 8 luglio anche le regioni alpine, mentre il caldo resterà intenso sulla Spagna ed aumenterà sull’Italia, con la nostra penisola più direttamente interessata dal flusso di correnti meridionali. Molto probabilmente poi, tra giovedì 9 e sabato 11 luglio infiltrazioni di aria più fresca nord atlantica interesseranno anche il nord Italia, parte del centro ed in maniera più marginale il sud, portando rovesci sparsi e qualche temporale ma soprattutto un temporaneo, moderato calo delle temperature con valori che torneranno su livelli prossimi alle medie del periodo.
Sull’Umbria, tra oggi venerdì 3 e domenica 5 luglio, non assisteremo a significative variazioni delle temperature, con valori massimi sui principali centri cittadini compresi in gran parte tra i 32°C delle aree urbane appenniniche ai 37°C della conca ternana. In seguito però, specie a partire da lunedì 6 luglio quando le residue, deboli correnti nord orientali verranno sostituite da deboli ma più calde ed umide correnti meridionali, assisteremo ad un ulteriore aumento delle temperature ed in generale della sensazione di caldo, anche per l’aumento del livello di umidità nell’aria. Probabilmente anche sulla conca ternano non si andrà oltre i 39°C/39,5°C ma la sensazione di calda sarà di certo superiore ai 40°C nelle ore in cui il mix caldo/umidità sarà ai massimi, quindi intorno alle 16:30/18:00. I primi isolati rovesci, anche temporaleschi, sono attesi a partire da giovedì 9 luglio, un po’ più frequenti venerdì 10 luglio ma generalmente localizzati e più probabili lungo l’Appennino. In questa fase caleranno di qualche grado anche le temperature, un po’ per le nubi e le precipitazioni, un po’ per l’arrivo di correnti più fresche da ovest/nord ovest. Nella migliore delle ipotesi il calo sarà di circa 7°C/8°C, per ora però più probabile che sia di circa 4°C/5°C rispetto ai valori che si raggiungeranno tra martedì 7 e giovedì 8 luglio.
. Durante il fine settimana tra sabato 11 e domenica 12 luglio tornerà a prevalere il sole con temperature prossime alle medie del periodo o poco sopra, i valori termici torneranno a salire probabilmente dopo metà mese.


L’immagine satellitare qui sopra, riferita alle ore 10:30 odierne, mostra un cielo prevalentemente sereno sul centro Italia, qualche nuvoletta si può scorgere solo a ridosso dei rilievi montuosi tra monti Sibillini ed Appennino abruzzese.

[ARCHIVIO NEWS]

 

EDITORIALE
 
29/08/2019
 
NEWS
 
DOMENICA 22 SETTEMBRE CONDIZIONI ATMOSFERICHE PERTURBATE, LUNEDì 23 SETTEMBRE VIVACE INSTABILITà
21/09 [ore 9.99 ]
INTENSA PERTURBAZIONE NORD ATLANTICA TRA DOMENICA 22 E LUNEDì 23 SETTEMBRE. TEMPERATURE NELLA MEDIA.
19/09 [ore 9.99 ]
ANCORA 48 ORE DI SOLE E CALDO POI VELOCE PERTURBAZIONE E CALO TERMICO, NEL PROSSIMO FINE SETTIMANA ANCORA SOLE
16/09 [ore 9.99 ]
 
UmbriaMeteo® - p. iva 02824210542 | Copyright 2000-2011