Home | Chi Siamo | europe in the mid - 19th century | ms case study | http://www.umbriameteo.com/index.php/personal-essays-for-college-admission/
  http://www.umbriameteo.com/index.php/image-processing---image-enhancement/ | shearing of live | Bollettino Meteo | Editoriale | News | Partner | Contatti

NEWS

Passata la veloce perturbazione, calo termico ma soprattutto meno umidita', il sollievo pero' sara' temporaneo.

(del 10/07/2015)

La perturbazione nord atlantica transitata sull’Italia nelle ultime 36 ore ha portato in generale poche piogge, qualche locale temporale sul Triveneto, anche forte, qualche pioggia sulla Romagna e sulle regioni centrali adriatiche, ed ora isolati rovesci o temporali sulle regioni meridionali. Meglio è andata per quanto riguarda le temperature, in generale calo, ma soprattutto per l’umidità, praticamente dimezzatasi nelle ultime ore, tant’è che possiamo considerare conclusa l’intensa ondata di caldo della prima decade di luglio.
In Umbria il calo termico attuale è stimabile intorno ai 3°C/4°C, se poi si aggiunge l’umidità calata di quasi la metà e la vivace ventilazione di tramontana, si spiega perché oggi si sta meglio con caldo ben più sopportabile rispetto ai giorni scorsi.
Questo clima più gradevole però non è destinato a durare molto, nel fine settimana infatti, assisteremo all’espansione dell’anticiclone atlantico sul bacino centrale del mar Mediterraneo che, almeno inizialmente, non porterà condizioni climatiche notevolmente diverse alle attuali. Da lunedì 13 luglio poi, la circolazione anticiclonica mediterranea acquisirà progressivamente una componente subtropicale afro mediterranea con correnti calde sud occidentali che pescheranno umidità dai mari ad ovest dell’Italia. Le conseguenze dirette saranno una lenta crescita delle temperature e dell’umidità un po’ su tutta l’Italia. C’è però da aggiungere che il calore e l’umidità, insieme ad un anticiclone non proprio robustissimo e non in grado di bloccare il transito delle perturbazioni atlantiche sull’Europa centrale, favoriranno anche un progressivo aumento dell’instabilità atmosferica pomeridiana con locali rovesci o temporali più frequenti sulle Alpi ma, specie dalla seconda metà della prossima settimana, anche lungo l’Appennino.
Sull’Umbria caldo gradevole per l’intero fine settimana con temperature massime oggi comprese tra i 29°C/30°C dei centri urbani appenninici ai 35°C della conca ternana dove però nel riscaldamento influisce anche l’effetto dei venti di caduta dai monti Sibillini con correnti da nord est. Domenica 12 luglio 1°C o 2°C in più. Il cielo si manterrà prevalentemente sereno o poco nuvoloso, qualche addensamento pomeridiano sul sud dell’Umbria ma scarso rischio piogge. Lunedì 13 e martedì 14 luglio temperature in lieve aumento ma cielo ancora sereno o poco nuvoloso mentre da mercoledì 15 luglio oltre ad aumentare temperature, con punte di 38°C/39°C sulla conca ternana, umidità, aumenterà anche il rischio di locali rovesci e temporale pomeridiani, specie sull’Umbria centro meridionale.
Una nuova fase caratterizzata da instabilità atmosferica con calo termico potrebbe concretizzarsi tra domenica 19 e martedì 21 luglio ma ancora riteniamo sia prematuro parlarne in maniera specifica.
L’immagine satellitare qui in alto, riferita alle ore 12.15 odierne, mostra un cielo sereno o poco nuvoloso su gran parte del centro Italia, formazione dei primi cumulonembi solo tra Abruzzo e Lazio.

[ARCHIVIO NEWS]

 

EDITORIALE
 
12/02/2020
 
NEWS
 
FASE PIU' FREDDA ED INSTABILE IN ARRIVO. PROBABILI NEVICATE A BASSA QUOTA IN APPENNINO.
24/02 [ore 9.99 ]
SOLE DI PRIMAVERA FINO A LUNEDI’ 24 FEBBRAIO, PRIMA CON GELATE POI CON NEBBIA. DA MARTEDì 25 QUALCHE NOVITA’
20/02 [ore 9.99 ]
IL VORTICE POLARE CONTINUA A “GIRARE A MILLE” CON NESSUNA POSSIBILITA’ DI IRRUZIONI FREDDE SULL’ITALIA
17/02 [ore 9.99 ]
 
UmbriaMeteo® - p. iva 02824210542 | Copyright 2000-2011