Home | Chi Siamo | pay someone to do online class | http://www.umbriameteo.com/index.php/ways-computers-can-help-us/ | microscopes and cells
  Webcam Marketing | Servizi | Bollettino Meteo | Editoriale | News | Partner | Contatti

NEWS

Veloce ma intenso peggioramento atmosferico venerdi’ 24 febbraio. Piogge forti, vento e deciso calo termico

(del 23/02/2017)

La veloce perturbazione nord atlantica a carattere freddo che abbiamo annunciato nella news di inizio settimana e che dovrebbe colpire l’Italia tra venerdì 24 e sabato 25 febbraio, man mano che ci giungono ulteriori dati elaborati dai modelli meteorologici, sembra assumere carattere di forte intensità, soprattutto per l’Umbria che, molto probabilmente, dovrebbe essere la regione italiana più colpita.
Si tratterà infatti di un fronte freddo nord atlantico, legato ad un vortice depressionario in spostamento dall’Inghilterra alla Danimarca, che entrerà in maniera abbastanza irruenta sul bacino centrale del mar Mediterraneo attraverso la Francia e seguito da aria fredda artica nord atlantica. L’ingresso è previsto per la prima mattinata di domani venerdì 24 febbraio, l’aria fredda troverà condizioni preesistenti di aria umida e relativamente mite, tant’è che ciò favorirà la formazione di un nuovo centro depressionario sul mar Ligure. Quest’ultimo si muoverà rapidamente verso sud est portandosi sopra il nord della Puglia entro la tarda serata di domani, inoltre richiamando a se ulteriore aria fredda. Durante questo tragitto produrrà quindi molte nubi e frequenti precipitazioni dall’Emilia Romagna verso sud, anche intense e d abbondanti soprattutto tra Toscana, Umbria e Marche dove potremo avere anche dei temporali con grandine e raffiche di vento. La neve cadrà inizialmente oltre i 1800 – 2000 metri di quota sull’Appennino centro settentrionale, dal tardo pomeriggio di domani però la quota neve si abbasserà rapidamente e subito dopo la mezzanotte tra venerdì 24 e sabato 25 febbraio potrà nevicare fin sui 500/700 metri di quota sull’Appennino tosco romagnolo ed umbro marchigiano. La giornata di sabato 25 febbraio inizierà con ampi rasserenamenti al nord in estensione alla Toscana, all’Umbria e poi a Marche , Lazio, molte nubi e frequenti precipitazioni sul resto del centro ed al sud, con nevicate a quote collinari sull’Abruzzo e quote medie sull’Appennino meridionale. Migliora su tutto il centro nel pomeriggio, inizia a migliorare al sud dalla serata. Temperature in calo, venti moderati o forti nord orientali. Domenica 26 gennaio centro depressionario in indebolimento ed allontanamento sul mar Ionio con nubi e residue, isolate precipitazioni al sud, pressione atmosferica in aumento al centro nord con cielo sereno o poco nuvoloso. Temperature in aumento e venti di tramontana in attenuazione.
Sulla nostra regione, se si esclude qualche locale pioviggine, le prime piogge significative si avranno dalla tarda mattinata di domani venerdì 24 febbraio, in intensificazione da nord ovest nel pomeriggio. La fase con precipitazioni più intense ed abbondanti andrà dal primo pomeriggio di domani venerdì 24 alle 3 di notte di sabato 25 febbraio. Attualmente le aree più colpite, con accumuli anche superiori ai 50/70 millimetri, sembrano essere quelle comprese tra perugino ed Altotevere, quindi attenzione anche a temporali e forti raffiche di vento. Quantitativi di pioggia inferiori man mano si scenda verso il sud della regione. La neve cadrà sull’Appennino umbro marchigiano oltre i 1700/2000 metri di quota nel tardo pomeriggio di domani venerdì 24 febbraio, fin sui 500/700 metri di quota durante le prime ore di sabato 25 febbraio. Dalla mattinata di sabato 25 febbraio progressivo miglioramento atmosferico con schiarite in avanzamento da nord accompagnate da forti venti di tramontana. Nel pomeriggio ed ancor più nella serata di sabato 25 febbraio cielo che tenderà a divenire sereno o poco nuvoloso con tramontana in attenuazione ma temperature ancora in calo. Domenica 26 febbraio cielo sereno o poco nuvoloso, venti deboli da nord est con qualche locale rinforzo e temperature in aumento.
La situazione resterà poi tranquilla, con circolazione anticiclonica e prevalenza di cielo sereno o poco nuvoloso fino a martedì 28 febbraio, nuova perturbazione in azione sull’Italia tra la serata di martedì 28 febbraio e la giornata di venerdì 1° marzo con temperature di nuovo in calo..

La grafica qui in alto mostra la circolazione atmosferica al suolo ed in quota prevista attualmente sui settori euro mediterranei centrali durante il pomeriggio di domani venerdì 24 febbraio 2017.

[ARCHIVIO NEWS]

 

EDITORIALE
 
13/01/2020
 
NEWS
 
PERTURBAZIONE NEL FINE SETTIMANA, UTILE SOPRATTUTTO PER RIPULIRE L’ARIA CON QUALCHE PIOGGIA ED UN PO’ DI VENTO
17/01 [ore 9.99 ]
TEMPORANEO CEDIMENTO DELL’ALTA PRESSIONE NEL FINE SETTIMANA, PERTURBAZIONE NORD ATLANTICA SEGUITA DA ARIA FREDDA.
15/01 [ore 9.99 ]
LA PUBBLICITA' CON UMBRIAMETEO E METEOAPPENNINO E' VANTAGGIOSISSIMA
13/01 [ore 9.99 ]
 
UmbriaMeteo® - p. iva 02824210542 | Copyright 2000-2011