Home | Chi Siamo | WEBCAM Alpi e Dolomiti | WEBCAM Appennino | WEBCAM Umbria
  Webcam Marketing | Servizi | Bollettino Meteo | Editoriale | News | Partner | Contatti

NEWS

Settimana all’insegna del sole con qualche iniziale refolo d’aria fredda da nord est

(del 13/03/2017)

La settimana appena iniziata, fino a qualche giorno fa doveva essere caratterizzata dalla presenza sull’Umbria di molte nubi e precipitazioni con afflusso di aria fredda dall’Europa nord orientale, poi una diversa, minima ma determinante valutazione da parte dei modelli meteorologici della traiettoria del fronte freddo nord atlantico che doveva innescare la nuova fase perturbata, ha cambiato in maniera sostanziale l’evoluzione atmosferica prevista per l’intera seconda decade del mese di marzo.
Nelle ultime ore il bacino occidentale del mar Mediterraneo è stato raggiunto da un impulso di aria fredda nord atlantica, quest’ultimo, anziché favorire la formazione di un nuovo centro depressionario nei pressi della Sardegna in successivo movimento verso il sud Italia, è andato a formare il nuovo centro depressionario nei pressi delle isole Baleari in spostamento poi verso Gibilterra, quindi verso sud ovest anziché verso sud est come ipotizzato fino a qualche giorno fa. Contemporaneamente il sistema depressionario presente sui settori euro mediterranei orientali, lo stesso che durante la primissima metà della scorsa settimana ha interessato direttamente l’Italia, è andato indebolendosi e spostandosi verso oriente. L’allontanamento di questi due sistemi depressionari ha favorito l’espansione dell’anticiclone atlantico, attraverso la Francia, sul bacino centrale del mar Mediterraneo, con conseguente aumento della pressione atmosferica sull’Italia. Ciò garantisce condizioni atmosferiche stabili con cielo sereno o poco nuvoloso su gran parte del territorio italiano, solo la Sardegna, la Calabria ed in particolare la Sicilia saranno interessate oggi da nubi con qualche isolato piovasco, prodotto da infiltrazioni di aria umida e debolmente instabile proveniente dalla bassa pressione presente sul bacino centrale del mar Mediterraneo.
Domani martedì 14 marzo anticiclone atlantico in ulteriore rafforzamento sopra l’Italia dove avremo cielo in prevalenza sereno o poco nuvoloso da nord a sud con correnti settentrionali e solo il temporaneo transito di qualche circoscritta stratificazione nuvolosa poco consistente. Mercoledì 15 marzo lieve, temporaneo cedimento della pressione atmosferica sui settori adriatici con afflusso di aria un po’ più fredda che favorirà la formazione di nubi sulle regioni centrali adriatiche e soprattutto al sud dove saranno possibili locali, brevi precipitazioni, nevose in Appennino fin sui 1200 metri di quota. Temperature in calo, venti da deboli a moderati nord orientali. Tra giovedì 16 e venerdì 17 marzo nuovo deciso rafforzamento dell’alta pressione sopra l’Italia con decisa attenuazione dell’afflusso di aria fredda, cielo sereno o poco nuvoloso da nord a sud, venti nord orientali in attenuazione e temperature in aumento.
Sull’Umbria temporaneo transito di limitati banchi di nubi stratificate poco consistenti tra la mattinata ed il primo pomeriggio di martedì 14 marzo, per il resto cielo sempre sereno o poco nuvoloso con qualche gelata mattutina, venti deboli o moderati nord orientali, temperature in calo oggi e mercoledì 15 marzo. Tra giovedì 16 e venerdì 17 marzo cielo ancora sereno o poco nuvoloso con venti deboli e temperature in aumento fin su valori prossimi ai 20°C. Sabato 18 marzo poi, la circolazione atmosferica sull’Italia inizierà a cambiare a causa dell’avvicinamento alle regioni alpine di un intenso fronte freddo nord atlantico che attiverà un richiamo di correnti sud occidentali miti ed umide prefrontali. Tali correnti già da sabato 18 marzo si faranno sentire al nord con formazione di nubi e possibili isolate pioviggini e piovaschi, specie sulla Liguria ed a ridosso dei rilievi montuosi, domenica 19 marzo anche al centro assisteremo ad un aumento della nuvolosità ma anche alla formazione di un centro depressionario sopra il nord Italia. Lunedì 20 marzo il centro depressionario porterà nubi più consistenti e precipitazioni prima al nord, poi al centro ed in serata anche al sud con afflusso di aria fredda e quota neve in calo a partire dalle Alpi e dall’Appennino centro settentrionale dove potrebbe tornbare a nevicare fin sui 1200 – 1400 metri di quota.
Per quanto riguarda la nostra regione avremo un sabato 18 marzo ancora soleggiato e mite, con temperature massime prossime ai 18°C/20°C, deboli venti sud occidentali in intensificazione. Domenica 19 marzo giornata nuvoloso ma scarso rischio precipitazioni, nubi e piogge arriveranno probabilmente dalla tarda mattinata di lunedì 20 marzo con temperature in calo.
L’immagine satellitare qui in alto, riferita alle ore 9.00, mostra un cielo sereno o poco nuvoloso su tutto il centro Italia.

[ARCHIVIO NEWS]

 

EDITORIALE
 
17/04/2017
 
NEWS
 
PERTURBAZIONE IN ARRIVO CON PIOGGE E CALO TERMICO, FINE SETTIMANA E 1° MAGGIO CON SOLE A RIALZO TERMICO
25/04 [ore 9.99 ]
LA PUBBLICITA' CON UMBRIAMETEO E METEOAPPENNINO E' VANTAGGIOSISSIMA
20/04 [ore 9.99 ]
FINE SETTIMANA DI PASQUA CON INSTABILITà IN TEMPORANEO AUMENTO, “PASQUETTA” CON SOLE E TEMPERATURE MITI
12/04 [ore 9.99 ]
 
UmbriaMeteo® - p. iva 02824210542 | Copyright 2000-2011