Home | Chi Siamo | WEBCAM Alpi e Dolomiti | WEBCAM Appennino | WEBCAM Umbria
  Webcam Marketing | Servizi | Bollettino Meteo | Editoriale | News | Partner | Contatti

NEWS

Instabilita’ atmosferica debole o moderata fino a giovedi’ 6 aprile poi fine settimana con sole e caldo

(del 04/04/2017)

Inizio aprile un po’ complicato sullo scenario meteorologico euro mediterraneo centrale, non tanto per la blanda circolazione depressionaria centrata attualmente sopra la Sicilia ma per una fascia anticiclonica estesa dalla Spagna alla Russia che, non sufficientemente robusta, lascia comunque filtrare dei piccoli impulsi di aria fredda, provenienti dai paesi affacciati sul mar Baltico, che vanno poi ad interessare l’Italia seguendo traiettorie spesso imprevedibili a distanza temporale di oltre due giorni. Gli effetti principali saranno essenzialmente un aumento, debole o moderato, dell’instabilità atmosferica tra la giornata odierna e giovedì 6 aprile ed un moderato calo termico. Probabilmente in alcune aree del territorio italiano i nuclei di aria fredda, evidenti soprattutto in quota, riusciranno a produrre i primi intensi temporali primaverili, grazie anche al riscaldamento del suolo che con l’aumento del soleggiamento diurno inizia a farsi significativo.
Attualmente, come anticipato, osserviamo una circolazione depressionaria, centrata sulla Sicilia, in progressivo indebolimento, che produce nubi e precipitazioni tra Calabria e Sicilia. Una fascia anticiclonica estesa dall’oceano Nord Atlantico orientale alla Russia con massimi di pressione poco ad ovest della Francia e nell’area di Mosca, i settori più deboli sono quelli sopra l’Europa centrale. Il primo nucleo di aria fredda in quota, proveniente dall’Europa nord orientale, sta raggiungendo le regioni alpine posizionandosi sopra l’Austria, ciò determina una intensificazione delle nubi con piogge sparse sul Triveneto, mentre sul resto d’Italia il cielo si presenta in prevalenza sereno o poco nuvoloso.
Nelle prossime ore la bassa pressione sopra la Sicilia s’indebolirà ulteriormente favorendo un ulteriore miglioramento atmosferico al sud mentre il piccolo nucleo di aria fredda in quota dall’Austria si porterà sopra la valle d’Aosta e favorirà la formazione di un nuovo centro depressionario al suolo nei pressi della Corsica con instabilità atmosferica in aumento anche al nord ovest. Domani mercoledì 5 aprile il piccolo nucleo di aria fredda scenderà verso sud ovest, fin sopra il golfo del Leone, allontanandosi quindi dall’Italia, ciononostante il centro depressionario sopra la Corsica resisterà in loco tutto il tempo necessario per favorire un aumento dell’instabilità atmosferica sulle regioni tirreniche peninsulari italiane dove, specie durante le ore centrali della giornata, si svilupperanno nubi cumuliformi con rovesci sparsi e locali temporali. Giovedì 6 aprile sarà invece la volta di un più corposo ed esteso nucleo di aria fredda in discesa dalla Scandinavia fin sulla penisola Balcanica. La stessa aria fredda deborderà anche verso le regioni adriatiche causando un secondo aumento dell’instabilità atmosferica sull’Italia, con rovesci sparsi e locali temporali stavolta più generalizzati dalla Romagna alla Puglia, nubi meno presenti invece sul nord Italia e sulle isola maggiori. Le temperature subiranno un moderato calo tra mercoledì 5 e giovedì 6 aprile con venti deboli o moderati prevalentemente nord orientali.
Sull’Umbria quindi oggi prevarrà il sole, possibile qualche annuvolamento pomeridiano sui settori occidentali e meridionali della regione ma scarso rischio precipitazioni, temperature sopra le medie del periodo. Domani mercoledì 5 aprile nubi soprattutto tra metà mattinata ed il primo pomeriggio con locali piogge, anche a carattere di rovescio. Precipitazioni a macchia di leopardo, quindi ci sarà chi resterà all’asciutto. Migliora da nord nel tardo pomeriggio. Temperature in moderato calo, venti deboli o moderati nord orientali. Giovedì 6 aprile molte nubi con piogge sparse in mattinata e nel primo pomeriggio, anche a carattere temporalesco, specie sui settori occidentali e meridionali della regione, scarse precipitazioni sul nord est dell’Umbria. Migliora da nord nel corso del pomeriggio. Temperature in ulteriore, lieve calo, specie le massime. Venti deboli o moderati nord orientali. Venerdì 7 aprile l’alta pressione dall’Inghilterra si estenderà sul bacino centrale del mar Mediterraneo garantendo sole e temperature simili a quelle odierne su tutto il territorio italiano fino a lunedì 10 aprile.
Anche sulla nostra regione sole e temperature in aumento fin da venerdì 7 aprile, tra domenica 9 e lunedì 10 aprile potranno essere raggiunti nuovamente valori massimi intorno ai 25°C.
La grafica qui in alto mostra la circolazione atmosferica al suolo ed in quota attualmente prevista per la prima mattinata di mercoledì 5 aprile 2017.

[ARCHIVIO NEWS]

 

EDITORIALE
 
17/08/2017
 
NEWS
 
TANTO SOLE E TEMPERATURE IN AUMENTO FINO ALMENO A DOMENICA 27 AGOSTO POI, FORSE, QUALCHE PIOGGIA
22/08 [ore 9.99 ]
FERRAGOSTO CON SOLE E CALDO NELLA NORMA, PROBABILE NUOVA PERTURBAZIONE NEL FINE SETTIMANA
14/08 [ore 9.99 ]
SEGUI UMBRIAMETEO ANCHE SU FACEBOOK E TWITTER, NOTIZIE E SEGNALAZIONI IN TEMPO REALE
10/08 [ore 9.99 ]
 
UmbriaMeteo® - p. iva 02824210542 | Copyright 2000-2011