Home | Chi Siamo | context need pricing | drug evidence analysis | diversity proposal - project proposal
  critical thinking level books | Servizi | Bollettino Meteo | Editoriale | News | Partner | Contatti

NEWS

Settimana con temperature in significativo aumento ma debole instabilita' atmosferica ancora presente

(del 09/05/2017)

Il mese di maggio inizia all’insegna della pioggia, distribuita in maniera non regolare com’è consuetudine man mano che ci si avvicina alla stagione calda, ma comunque in qualche caso con quantitativi abbondanti, intorno ai 40 millimetri caduti negli ultimi tre giorni. Per quanto riguarda invece le temperature non abbiamo finora toccato valori elevati come più volte accaduto negli anni passati, attualmente siamo su valori in linea con le medie, però dopo un aprile che, a livello nazionale, nonostante la fase fredda di metà mese, ha registrato un surplus medio di circa 1,6°C. Nei prossimi giorni, probabilmente, le temperature compiranno quell’ulteriore balzo all’ insù che ci avvicinerà ancor più, climaticamente, all’estate.
Dall’ultimo fine settimana l’Italia è investita da un flusso di correnti settentrionali legate ad una vasta area depressionaria centrata sull’Europa orientale, tale flusso pilota una serie di impulsi di aria fredda dalle latitudini euro atlantiche settentrionali fin nel cuore del mar Mediterraneo. Domenica 7 e lunedì 8 maggio due impulsi di aria fredda provenienti dal mar del Nord sono transitati sul mar Tirreno centro settentrionale portando nubi e precipitazioni soprattutto sui settori appenninici settentrionali e sulle zone interne montuose del centro sud peninsulare. Un ultimo e più corposo impulso dia ria fredda proveniente dal nord Europa, nelle prossime ore scivolerà lungo l’Adriatico portando molte nubi e piogge localmente abbondanti, anche a carattere di rovescio o temporale, sulle regioni che si affacciano sul mar Adriatico e sulle zone interne appenniniche e preappenniniche.
Quello odierno sarà comunque l’ultimo passaggio, l’ultimo impulso di aria fredda proveniente da nord che interesserà l’Italia, domani mercoledì 10 maggio il sistema depressionario sopra l’Europa orientale si allontanerà verso nord est e, contemporaneamente, da ovest un vasto sistema depressionario avanzerà sui settori euro mediterranei centro occidentali. Sul bacino centrale del mar Mediterraneo la pressione atmosferica aumenterà moderatamente e soprattutto le correnti settentrionali verranno rapidamente sostituite da più miti correnti meridionali, sull’Italia il cielo tornerà in prevalenza sereno o poco nuvoloso con temperature in aumento. Tra giovedì 11 e venerdì 12 maggio pressione atmosferica in lieve calo ma ciò basterà a causare un aumento dell’instabilità atmosferica prima sui settori alpini poi su tutto il nord e parte del centro, in particolare Toscana ed Umbria. Sabato 13 maggio deboli correnti sud occidentali con pressione atmosferica in lieve aumento e lieve instabilità atmosferica che sarà relegata ai settori alpini e prealpini, domenica 14 maggio una debole perturbazione nord atlantica si avvicinerà alle Alpi causando un nuovo incremento dell’instabilità atmosferica al nord, lieve al centro dove l’instabilità atmosferica, specie nelle zone interne ed appenniniche, aumenterà in maniera più decisa lunedì 15 maggio quando la perturbazione sfilerà lungo le regioni adriatiche. Le temperature aumenteranno sensibilmente tra mercoledì 10 e venerdì 12 maggio raggiungendo valori anche 6°C superiori alle medie del periodo, specie al centro sud, senza variazioni di rilievo nel fine settimana, in lieve calo lunedì 15 maggio, venti deboli o moderati provenienti dai quadranti meridionali fino a domenica 14 maggio poi probabilmente nord orientali.
Sull’Umbria ancora molte nubi e qualche pioggia fino al primo pomeriggio odierno, poi tenderà a migliorare in maniera decisa con rasserenamenti in avanzamento da nord ovest in serata. Domani mercoledì 10 maggio sereno o poco nuvoloso con temperature minime in lieve calo e massime in deciso aumento, venti deboli meridionali, giovedì 11 maggio cielo poco nuvoloso o nuvoloso con temperature in ulteriore aumento e venti moderati meridionali mentre venerdì 12 maggio la giornata inizierà con molte nubi, temporanee schiarite durante le ore centrali del giorno e nuovi annuvolamenti tra il pomeriggio e la serata con addensamenti cumuliformi che potranno produrre qualche locale rovescio o temporale, specie sui settori centro settentrionali della regione. Temperature minime in aumento, massime in lieve calo, venti deboli o moderati sud occidentali. Sabato 13 maggio cielo sereno o poco nuvoloso per l’intera giornata, temperature in aumento e venti deboli sud occidentali. Domenica 14 maggio sereno o poco nuvoloso al mattino, sviluppo di nubi cumuliformi nel pomeriggio, specie a ridosso dei monti, con isolati rovesci, anche temporaleschi. Temperature senza variazioni di rilievo con valori circa 5°C superiori alle medie del periodo. Venti deboli o moderati sud occidentali.
La grafica qui in alto mostra la circolazione atmosferica al suolo ed in quota attualmente prevista sul bacino centrale del mar Mediterraneo nella serata di sabato 13 maggio.

[ARCHIVIO NEWS]

 

EDITORIALE
 
12/02/2020
 
NEWS
 
SOLE DI PRIMAVERA FINO A LUNEDI’ 24 FEBBRAIO, PRIMA CON GELATE POI CON NEBBIA. DA MARTEDì 25 QUALCHE NOVITA’
20/02 [ore 9.99 ]
IL VORTICE POLARE CONTINUA A “GIRARE A MILLE” CON NESSUNA POSSIBILITA’ DI IRRUZIONI FREDDE SULL’ITALIA
17/02 [ore 9.99 ]
LA PUBBLICITA' CON UMBRIAMETEO E METEOAPPENNINO E' VANTAGGIOSISSIMA
14/02 [ore 9.99 ]
 
UmbriaMeteo® - p. iva 02824210542 | Copyright 2000-2011