Home | Chi Siamo | WEBCAM Alpi e Dolomiti | WEBCAM Appennino | WEBCAM Umbria
  Webcam Marketing | Servizi | Bollettino Meteo | Editoriale | News | Partner | Contatti

NEWS

Fine settimana che inizia con molte nubi ma poche precipitazioni per l’Umbria, temperature in calo.

(del 01/12/2017)

Il dibattito meteorologico degli ultimi giorni si è concentrato essenzialmente sulle ipotesi di neve si o neve no, a bassa quota, su molte zone del centro Italia, soprattutto perché molti portali meteorologici, o presunti tali, hanno annunciato con titoli eclatanti l’arrivo sull’Italia di perturbazioni cariche di freddo e precipitazioni quando ancora l’evoluzione atmosferica prospettata dai modelli appariva ancora bel lungi dall’essere chiara. Noi di Umbriameteo, seguendo la linea che ci contraddistingue, abbiamo seguito una linea ben più cauta, anche nella giornata di ieri giovedì 30 novembre quando gli ultimi dati a nostra disposizione cancellavano un’ampia fetta di probabilità che sull’Umbria, tra sabato 2 e domenica 3 dicembre, potessimo vedere la neve a quote basse anche su quelle località, non molte, che fino a qualche giorno fa avevano qualche chances di vedere la prima nevicata della stagione.
Premesso questo, l’analisi degli ultimi aggiornamenti dei modelli meteorologici appare oramai chiara. Nelle prossime ore infatti, il più corposo impulso di aria fredda artica in discesa dalla Francia settentrionale, non finirà, come ipotizzato fino alla prima metà della scorsa settimana, sul nord ovest Italiano per poi gettarsi sul medio mar Tirreno ma seguirà una traiettoria più occidentale, scendendo sulla Francia meridionale per poi gettarsi sul bacino occidentale del mar Mediterraneo nella giornata di sabato 2 dicembre. Ciò determinerà la formazione, a livello del mare, di un nuovo centro depressionario sopra il mar Tirreno settentrionale, in approfondimento e spostamento sopra la Sardegna (anziché sopra le coste toscane). Nella giornata di sabato 2 dicembre quindi, assisteremo ad un nuovo peggioramento atmosferico sull’Italia con nubi e precipitazioni su gran parte delle regioni, più frequenti ed intense su Alpi e Prealpi occidentale, Sardegna, lungo le coste tirreniche, Marche meridionali ed Abruzzo. Nevicate fin sui fondovalle al nord ovest, a quote collinari al centro, oltre i 1100 metri di quota al sud. Domenica 3 dicembre il centro depressionario si sposterà verso sud, assisteremo quindi ad un deciso miglioramento atmosferico al nord e parte del centro tirrenico, ancora molte nubi con precipitazioni frequenti, nevose a quote medio basse, sul centro adriatico ed al sud.
Sull’Umbria quindi, la giornata odierna sarà caratterizzata da un cielo poco nuvoloso o nuvoloso ma sostanzialmente asciutta quasi ovunque, mentre domani sabato 2 dicembre le nubi saranno molte di più ma risulteranno sufficientemente intense da produrre precipitazioni praticamente solo sul sud della regione e lungo l’Appennino, questo perché le correnti si orienteranno da est ed il centro della bassa pressione non sarà neanche sufficientemente vicino alla nostra regione da garantire un buona apporto di umidità. Lungo la dorsale potrà nevicare anche a quote medio basse, inizialmente 700 – 900 metri in calo fin sui 400 – 600 metri in serata ma le precipitazioni non dovrebbero risultare particolarmente intense. La fase con maggiori precipitazioni in appennino sarà quella tra la serata di domani e la primissima mattinata di domenica 3 dicembre ma gli accumuli al suolo, fino a quote collinari, saranno circoscritti essenzialmente all’area dei monti sibillini, od al massimo all’area tra Colfiorito e Gualdo Tadino ma si parlerà comunque di spolverate o poco più. Sul resto della regione viavai di nubi e qualche pioviggine o piovasco, specie sui settori meridionali. Domenica 3 dicembre generale miglioramento atmosferico con residue nevicate al mattino in appennino ma poi schiarite in avanzamento da ovest seguite da rasserenamenti tra il pomeriggio e la serata. Temperature in ulteriore calo. Venti moderati nord orientali.
Tra lunedì 4 e martedì 5 dicembre anticiclone in temporaneo avanzamento da ovest sull’Italia con miglioramento atmosferico in estensione dal nord e centro tirrenico al centro adriatico e poi al sud. Metà della prossima settimana caratterizzato da sole e gelate mattutine, le temperature quindi si manterranno basse, probabile nuovo peggioramento atmosferico a carattere freddo tra venerdì 8 e sabato 9 dicembre ma ne riparleremo nei prossimi aggiornamenti.
La grafica qui sopra mostra la circolazione atmosferica al suolo e in quota attualmente prevista sull’Italia per le prossime ore notturne, le primissime di sabato 2 dicembre. E’ chiaro come il corposo impulso di aria fredda scenda alcune centinaia di km più ad ovest di quanto ipotizzato nei giorni scorsi “tirando” più ad ovest l’intero sistema depressionario, sull’Umbria poi si aggiungono correnti, almeno inizialmente, sud orientali, le meno prolifiche in termini di precipitazioni per la nostra regione.

[ARCHIVIO NEWS]

 

EDITORIALE
 
25/11/2017
 
NEWS
 
FINE SETTIMANA CON FREDDO E QUALCHE FIOCCO DI NEVE POI FREQUENTI PIOGGE E VENTO FORTE
08/12 [ore 9.99 ]
NEL FINE SETTIMANA TORNANO LE PIOGGE CON SEGUENTE AFFLUSSO FREDDO E POSSIBILI NEVICATE FINO A QUOTE BASSE
05/12 [ore 9.99 ]
FINE SETTIMANA CHE INIZIA CON MOLTE NUBI MA POCHE PRECIPITAZIONI PER L’UMBRIA, TEMPERATURE IN CALO.
01/12 [ore 9.99 ]
 
UmbriaMeteo® - p. iva 02824210542 | Copyright 2000-2011