Home | Chi Siamo | WEBCAM Alpi e Dolomiti | WEBCAM Appennino | WEBCAM Umbria
  Webcam Marketing | Servizi | Bollettino Meteo | Editoriale | News | Partner | Contatti

NEWS

Fine settimana con freddo e qualche fiocco di neve poi frequenti piogge e vento forte

(del 08/12/2017)

L’ipotesi che dicembre dovesse essere ben più dinamico di novembre e soprattutto di ottobre è ampiamente confermata dalle emissioni, più volte al giorno, dei modelli meteorologici che sul breve, medio ma anche lungo termine vedono l’Italia e più in generale i settori euro mediterranei centrali, come crocevia di masse d’aria notevolmente differenti sia come caratteristiche che per al provenienza. Lo scontro/incontro di masse d’aria dalle caratteristiche molto differenti, specie quando parliamo sia di aria fredda artica che contemporaneamente aria umida atlantica ed aria più mite mediterranea, non può che portare a condizioni atmosferiche instabili o perturbate, con piogge anche a quote elevate quando prevalgono le correnti miti, mentre nevicate fino a quote basse si possono avere quando prevalgono le correnti fredde. Proprio nel caso delle nevicate, soprattutto per quanto riguarda le nevicate, il tutto si gioca nel rapporto, in equilibrio, tra freddo ed umidità, quando è più freddo c’è meno disponibilità di umidità per le precipitazioni e viceversa quando l’aria è più mite avremo più precipitazioni ma neve a quote più elevate.
Fatta questa lunga ma utile premessa, torniamo a quanto sta succedendo in queste ore ed alle reali possibilità di veder neve fino a quote basse sulla nostra regione nel fine settimana. Attualmente una veloce perturbazione nord atlantica ha raggiunto l’Italia e sta favorendo la formazione di un nuovo centro depressionario s.l.m. sopra le regioni settentrionali. Questo minimo di bassa pressione, incalzato da un corposo nucleo di aria fredda artica, nelle prossime ore si muoverà verso sud est raggiungendo durante la prossima notte il centro adriatico per poi allontanarsi sui Balcani dal pomeriggio di domani sabato 9 dicembre. Nella giornata odierna quindi, nubi e piogge interesseranno in mattinata soprattutto il nord, nel pomeriggio il centro ed in serata il sud con quota neve in temporaneo rialzo sopra i 1400 metri e successivo calo fin sui 1000/1200 metri nella fase finale di questo primo peggioramento. Tra la prossima notte e domani mattina sabato 9 dicembre poi, un nucleo di aria fredda artica, sul centro Italia fino a -35°C a 5350 m di quota e -7°C a 1400 metri di quota, attraverserà le regioni centro settentrionali. Ciò alimenterà una debole, moderata instabilità atmosferica, più evidente sulle regioni adriatiche, con formazione di nubi, anche temporalesche, e rovesci di pioggia e/o grandine che ben presto si trasformerà in neve fin sui fondovalle, in particolare su Romagna, Marche, Abruzzo e zone interne appenniniche. Nel pomeriggio di domani migliora al nord e peggiora al sud, in serata migliora con ampi rasserenamenti e temperature in ulteriore calo anche al centro.
Sull’Umbria molte nubi e piogge sparse, anche a carattere di rovescio, nel pomeriggio odierno, parziale miglioramento dalla serata, temperature in lieve calo, venti moderati sud occidentali. Durante la prossima notte nuvolosità irregolare con locali addensamenti e residue, locali precipitazioni, nevose fin sui 600/800 metri di quota. La mattinata di domani sabato 9 dicembre inizierà con cielo poco nuvoloso o nuvoloso, nubi in aumento da nord in tarda mattinata. Nel pomeriggio nuvoloso o molto nuvoloso con nubi più intense e precipitazioni più frequenti in Appennino, nevose fin sui fondovalle, più ad ovest qualche locale addensamento con possibile nevischio fino a 300/500 metri di quota. Rasserenamenti in avanzamento da nord nel tardo pomeriggio. Dalla serata cielo sereno e temperature in ulteriore, deciso calo. Venti deboli o moderati inizialmente occidentali poi settentrionali , in attenuazione..
Domenica 10 dicembre completo cambio di circolazione, nucleo freddo in definitivo allontanamento ad oriente con l’Italia progressivamente interessata da correnti sud occidentali, sempre più intense ed instabili, legate ad una vasta area depressionaria centrata nei pressi dell’Inghilterra, in lento avanzamento verso sud est. Per alcuni giorni queste più miti ed umide correnti sud occidentali porteranno molte nubi e precipitazioni, localmente abbondanti, soprattutto su regioni alpine e tirreniche, neve a quote medie sulle Alpi, a quote elevate in Appennino.
Sulla nostra regione la giornata di domenica 10 dicembre inizierà con cielo sereno o poco nuvoloso ed estese gelate, temperature minime che potranno scendere anche a -5°C/-6°C, poi rapido aumento delle nubi da ovest tanto che tra la tarda mattinata ed il pomeriggio, prima dell’attivazione dei forti venti sud occidentali e del richiamo di aria più mite in quota, potremo vedere ancora qualche fiocco di neve, specie sui settori settentrionali ed occidentali della regione, poi tutto si trasformerà in pioggia fino a quote medio alte.
La grafica qui sopra mostra la circolazione atmosferica a livello del mare (linee nere) e in quota (linee bianche) attualmente prevista sull’Italia per la mattinata di sabato 9 dicembre 2017.

[ARCHIVIO NEWS]

 

EDITORIALE
 
12/03/2018
 
NEWS
 
ULTIME NUBI POI SOLE E TEMPERATURE IN AUMENTO FINO AL 26 APRILE, ATTESI VALORI ANCHE SUPERIORI AI 25°C
18/04 [ore 9.99 ]
PRIMA PARTE DELLA PROSSIMA SETTIMANA CON ROVESCI E TEMPORALI SOPRATTUTTO POMERIDIANI POI SOLE E CLIMA MITE
14/04 [ore 9.99 ]
PROSSIMI GIORNI CON MOLTE NUBI MA POCA PIOGGIA, PERTURBAZIONE PIU' INTENSA NEL FINE SETTIMANA
10/04 [ore 9.99 ]
 
UmbriaMeteo® - p. iva 02824210542 | Copyright 2000-2011