Home | Chi Siamo | writing about specific msuician | international business law | have dream oral interpretation
  mcwp - 11 leading marines | Servizi | Bollettino Meteo | Editoriale | News | Partner | Contatti

NEWS

Tre giorni con neve a quote basse poi, da giovedi’ 15 febbraio, torna il sole con temperature in aumento.

(del 12/02/2018)

Fine settimana col sole e gelate mattutine, oggi nuovo peggioramento atmosferico dovuto all’arrivo di una nuova perturbazione nord atlantica. Il nuovo centro depressionario formatosi sull’alto mar Tirreno si sta muovendo lentamente verso oriente, causando un generale peggioramento atmosferico su gran parte d’Italia con molte nubi e precipitazioni sparse, più frequenti ed intense su Triveneto, Emilia Romagna e regioni tirreniche meridionali, nevose fino a quote basse al centro nord. Martedì 13 febbraio centro depressionario in trasferimento sul medio basso mar Adriatico con nubi e precipitazioni che tenderanno a concentrarsi sulle regioni adriatiche centrali ed al sud, migliora al nord e centro tirrenico, mercoledì 14 febbraio, infine, un veloce impulso perturbato raggiungerà l’Italia dalla Francia favorendo la formazione di un secondo centro depressionario sull’alto mar Tirreno. Quest’ultimo, muovendosi verso sud/sud est, causerà un nuovo rapido peggioramento atmosferico con nubi e precipitazioni soprattutto su Emilia Romagna e regioni centro meridionali, nevose fino a quote basse soprattutto sulle zone interne appenniniche. Giovedì 15 febbraio centro depressionario sulla Grecia, pressione atmosferica in aumento ed attivazione di correnti nord orientali sull’Italia con generale, deciso miglioramento atmosferico a partire dal nord e centro tirrenico..
L’Umbria sarà direttamente interessata da entrambe le perturbazioni, già stamattina molte nubi da nord a sud della regioni con locali precipitazioni soprattutto sui settori centro meridionali della regione, in qualche caso nevose fin sui 500/600 metri di quota. Nelle prossime ore pomeridiane nubi più intense e precipitazioni, ancora abbastanza scarse e localizzate, interesseranno prima il centro nord della nostra regione poi tenderanno a concentrarsi in Appennino con quota neve in calo fin sui 300/500 metri in serata. Per tutta la prossima nottata e la mattinata di domani martedì 13 febbraio avremo cielo coperto con precipitazioni intermittenti in Appennino, nevose fin sui fondovalle, più ad ovest nuvoloso o molto nuvoloso con locali addensamenti e possibili isolate, brevi precipitazioni, nevose fin sui 300/500 metri di quota. Durante il pomeriggio di domani martedì 13 febbraio poi, generale miglioramento con ampi rasserenamenti in avanzamento da ovest. La prima parte della notte tra martedì 13 e mercoledì 14 febbraio cielo sereno e temperature in deciso calo, con valori che scenderanno sotto od intorno agli 0°C un po’ ovunque, durante la seconda parte della nottata poi, nubi e successivamente precipitazioni in arrivo da ovest. Queste precipitazioni risulteranno nevose fino a quote basse, a quote generalmente variabili tra i 200 ed i 400 metri, in primis per l’aria fredda accumulatasi nelle valli durante le ore notturne precedenti poi anche per l’aria fredda che comunque, sopraggiunta nella giornata di martedì, resisterà al debole richiamo meridionale che si attiverà durante la formazione del nuovo centro depressionario sull’alto mar Tirreno. Naturalmente ancora è troppo presto per dire in quale aree nevicherà, dove pioverà mista a neve o dove la neve imbiancherà, molto dipenderà dall’entità del raffreddamento notturno precedente e dall’intensità delle precipitazioni che generalmente saranno deboli o temporaneamente moderate, saranno comunque più frequenti sui settori occidentali e meridionali dell’Umbria. Di questi dettagli parleremo più avanti, probabilmente domani martedì 12 febbraio nelle nostre pagine social. Le precipitazioni comunque saranno presenti soprattutto nella mattinata di mercoledì 14 febbraio poi nel pomeriggio è atteso un miglioramento atmosferico da ovest con rasserenamenti in serata. Giovedì 15 febbraio cielo sereno o poco nuvoloso con gelate e formazione di ghiaccio al mattino, quindi attenzione soprattutto sulle strade.
Tra giovedì 15 e venerdì 16 febbraio poi, consolidamento di una circolazione anticiclonica su tutta l’Italia con ritorno ad un cielo sereno o poco nuvoloso dalle Alpi alla Sicilia, con gelate mattutine e temperature massime in aumento grazie al maggior soleggiamento. Nel fine settimana infine, tornerà ad affluire aria fredda dal nord Europa verso l’Italia, quest’aria fredda, a contatto con aria più mite ed umida mediterranea, favorirà la formazione sopra l’Italia di una circolazione depressionaria . Sabato 17 febbraio nubi in aumento al nord con locali precipitazioni, nevose fino a quote basse, domenica 18 febbraio nubi in aumento e qualche pioggia anche al centro con neve in Appennino.
La grafica qui sopra mostra la circolazione atmosferica a livello del mare (linee bianche) ed in quota (fasce colorate), attualmente prevista sull’Italia per la prima mattinata di mercoledì 14 febbraio.

[ARCHIVIO NEWS]

 

EDITORIALE
 
01/08/2018
 
NEWS
 
FERRAGOSTO CON ELEVATO RISCHIO DI NUBI, PIOGGE, TEMPORALI E CALO TERMICO
10/08 [ore 9.99 ]
PROIEZIONI A MEDIO LUNGO TERMINE. LENTO, PROGRESSIVO AUMENTO DELL'INSTABILITA' ATMOSFERICA CON CALO TERMICO.
06/08 [ore 9.99 ]
ANCORA OGGI DEBOLE INSTABILITA’ POI DOMENICA 5 CON SOLE E CALDO. I TEMPORALI TORNANO DAL 7 AGOSTO
04/08 [ore 9.99 ]
 
UmbriaMeteo® - p. iva 02824210542 | Copyright 2000-2011