Home | Chi Siamo | international students consume alcohol | please look paper details | the oil and gas industry module level
  case study sample project management | trends for technology in the supply chain | Bollettino Meteo | Editoriale | News | Partner | Contatti

NEWS

36/48 ore di sole e rialzo termico poi nubi e piogge sparse per gran parte del fine settimana

(del 03/10/2018)

In questa primissima parte dell’autunno, ma in realtà anche durante l’ultima fase dell’estate, gl’impulsi perturbati nord atlantici non riescono a percorrere la classica traiettoria da occidente verso oriente transitando in maniera perentoria sulla nostra penisola. Seguono infatti traiettorie sempre molto poco prevedibili con largo anticipo, spesso seguendo traiettorie meridiane, scendendo attraverso la Sardegna fino alla Tunisia oppure più ad oriente attraverso Austria e penisola Balcanica. Ciò, in termini di precipitazioni, penalizza soprattutto il nord Italia e le regioni centrali tirreniche, a causa soprattutto di fattori orografici e ci riferiamo all’azione di “copertura” delle Alpi e dell’Appennino. Tra le regioni più penalizzate in termini di precipitazioni c’è anche l’Umbria, investita spesso da correnti orientali, che siano nord orientali o sud orientali, ben poco proficue per le piogge proprio per gli effetti dell’Appennino che “trattiene” gran parte dell’umidità e restituisce aria più asciutta.
Anche con l’ultima perturbazione, arrivata sull’Italia ad inizio settimana, è andata più o meno così e dopo una breve fase con correnti sud occidentali, grazie al centro depressionario sull’alto mar Tirreno, che ha portato qualche pioggia anche sull’Umbria, ora ci ritroviamo il centro depressionario, indebolito, sopra le coste tunisine e sulla nostra regione correnti asciutte nord orientali con conseguente ritorno del sole.
L’attuale situazione resterà pressoché stazionaria per altre 36 ore, poi assisteremo ad un nuovo peggioramento atmosferico anche al centro nord prodotto dalla risalita verso nord est di quel che resta del sistema depressionario ora sopra la Tunisia. Scendendo un po’ più sul particolare, da domani giovedì 4 ottobre il centro depressionario inizierà a risalire dalle coste orientali della Tunisia verso le coste occidentali della Sicilia, venerdì 5 ottobre si porterà sopra le coste orientali della Sardegna, sabato 6 ottobre sopra le coste della Toscana mentre domenica 7 ottobre tenderà ad allontanarsi verso oriente, sul medio mar Adriatico prima e poi sulla penisola Balanica. In questo tragitto si porterà dietro e genererà corpi nuvolosi anche estesi con piogge sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, che tra venerdì 5 e domenica 7 ottobre interesseranno gran parte del centro nord Italia.
Sull’Umbria cielo sereno o poco nuvoloso fino alla prima mattinata di domani giovedì 4 ottobre poi nuvolosità poco consistente in aumento a partire dal sud della regione, sarà comunque nuvolosità poco consistente non in grado di produrre precipitazioni significative. Temperature in aumento con venti deboli o moderati nord orientali. Venerdì 5 ottobre la nuvolosità si farà più consistente anche se non molto compatta, con il centro depressionario sulle coste orientali della Sardegna le correnti infatti diverranno sud orientali, ancora non molto favorevoli a precipitazioni abbondanti, avremo quindi solo qualche pioggia sparsa intervallata da temporanee, parziali schiarite. Sabato 6 ottobre, con il centro depressionario sulle coste toscane, le correnti si orienteranno da meridione, le nubi diverranno più intense e le precipitazioni, ancora a carattere sparso, potranno più facilmente assumere carattere di rovescio o temporale. Domenica 7 ottobre residue piogge possibili soprattutto al mattino, poi dal pomeriggio schiarite con venti che con l’allontanamento ad oriente del centro depressionario tenderanno a divenire settentrionali. Temperature minime in aumento, massime in moderato calo.
Tra lunedì 8 e martedì 9 ottobre probabilmente, ma il condizionale in questa situazione è d’obbligo perché sono possibili anche altre soluzioni, assisteremo ad un moderato aumento della pressione atmosferica che garantirà cielo poco nuvoloso e giornate soleggiate anche sull’Umbria con temperature in lieve aumento e venti deboli o temporaneamente moderati nord orientali.
La grafica qui a fianco mostra la circolazione atmosferica a livello del mare (linee bianche) ed in quota (fasce colorate), attualmente prevista sull’Italia per il primo pomeriggio di sabato 6 ottobre.

[ARCHIVIO NEWS]

 

EDITORIALE
 
01/08/2018
 
NEWS
 
PROBABILE PRIMA NEVE A CASTELLUCCIO, SCARSE PRECIPITAZIONI SUL RESTO DELL’UMBRIA MA DECISO CALO TERMICO
20/10 [ore 9.99 ]
PROSSIME 36 ORE CON MOLTE NUBI MA SCARSE PIOGGE. DA GIOVEDì 18 OTTOBRE TEMPORANEO MIGLIORAMENTO
16/10 [ore 9.99 ]
SEGUI UMBRIAMETEO ANCHE SU FACEBOOK E TWITTER, NOTIZIE E SEGNALAZIONI IN TEMPO REALE
13/10 [ore 9.99 ]
 
UmbriaMeteo® - p. iva 02824210542 | Copyright 2000-2011