Home | Chi Siamo | http://www.umbriameteo.com/index.php/project-experimental-project/ | advertising self regulatory council | case study analysis ebay
  business research hw7 | http://www.umbriameteo.com/index.php/strain-theory-and-anomie/ | Bollettino Meteo | Editoriale | News | Partner | Contatti

NEWS

Seconda decade di novembre con l’anticiclone, sole, nebbie e banchi di nubi basse, temperature sopra media

(del 10/11/2018)

In queste ore l’anticiclone che da molti giorni staziona tra la Russia occidentale ed i settori euro mediterranei orientali sta espandendosi progressivamente sull’intero bacino centrale del mar Mediterraneo. La spinta dell’anticiclone è evidente soprattutto nelle regioni centro meridionali peninsulari dove le condizioni atmosferiche sono stabili ed il cielo si presenta in prevalenza sereno o poco nuvoloso, eccetto in alcune vallate, soprattutto la mattina, quando sono presenti nebbie e banchi di nubi basse. Le regioni italiane più occidentali sono invece ancora interessate da correnti meridionali umide ed instabili legate un sistema depressionario secondario, di origine atlantica, che dalla penisola Iberica prova ad avanzare verso oriente.
Nelle prossime ore il sistema depressionario proveniente dal mar Mediterraneo occidentale incontrando la resistenza del robusto anticiclone in espansione sull’Italia, tenderà ad indebolirsi ed a dividersi in due parti, quella più a nord sfilerà verso la Germania mentre la parte più a sud verrà deviata verso la Libia. Durante il fine settimana, quindi, avremo cielo in prevalenza sereno o poco nuvoloso su gran parte della penisola italiana, molte nubi con qualche pioggia sulle Alpi, sulle regioni nord occidentali sfiorate dalla parte della perturbazione in movimento verso la Germania, nubi e piogge anche intense soprattutto sulla Sicilia interessata dalla parte del sistema perturbato diretta sulla Libia, qualche locale annuvolamento ma scarso rischio precipitazioni su Sardegna, coste toscane e Calabria. Tra lunedì 12 e martedì 13 novembre ulteriore aumento della pressione atmosferica sul bacino centrale del mar Mediterraneo, specie in quota, con condizioni atmosferiche stabili e cielo in prevalenza sereno o poco nuvoloso su gran parte del territorio italiano, nubi e qualche precipitazione solo sulle Alpi, nebbie al mattino e durante le ore notturne al centro nord.
In Umbria poche novità rispetto a quanto visto nelle ultime 36/48 ore, ancora condizioni atmosferiche stabili con alternanza di sole, nebbie e qualche annuvolamento soprattutto durante il primo pomeriggio, dovuto al sollevamento delle nebbie. Le temperature, per la presenza dell’anticiclone ma soprattutto per le correnti che resteranno comunque meridionali, tenderanno a salire sopra le medie del periodo anche di 5/6°C, ma ciò sarà avvertito soprattutto in alta collina e montagna mentre nei fondovalle la presenza delle nebbie limiterà il soleggiamento e quindi anche il riscaldamento.
La situazione resterà pressoché immutata per l’intera prossima settimana, anzi, l’anticiclone entro metà settimana si rafforzerà ovunque sopra l’Italia “soffocando” anche la residua instabilità atmosferica presente nelle prossime 48 ore sulle Alpi. Forse solo durante il prossimo fine settimana, quello del una rotazione dell’asse dell’anticiclone, che si disporrà lungo i meridiani, determinerà una rotazione delle correnti sull’Italia che tenderanno a provenire da oriente risultando più asciutte quindi un po’ meno capaci di alimentare la formazione delle nebbie, anche se, sui fondovalle con scarsa ventilazione questa “novità” sarà avvertita più lentamente.
Chiudiamo infine con una sottolineatura legata ai movimenti dell’anticiclone durante il prossimo fine settimana che, come abbiamo detto, tenderà a disporre il proprio asse in senso verticale, lungo i meridiani. Questo movimento favorirà la discesa di un corposo nucleo di aria fredda artica continentale sull’Europa orientale che, successivamente, grazie al naturale movimento orario dell’asse anticiclonico, potrebbe interessare, almeno parzialmente, anche l’Italia, durante la terza decade del mese di novembre. Ne riparleremo nei prossimi aggiornamenti.
La grafica qui a fianco mostra la circolazione atmosferica a livello del mare (linee bianche) ed in quota (5700/5800 m s.l.m., fasce colorate), attualmente prevista sull’Italia per il primo pomeriggio di mercoledì 14 novembre.

[ARCHIVIO NEWS]

 

EDITORIALE
 
03/11/2018
 
NEWS
 
CORRENTI FREDDE SETTENTRIONALI UN PO’ PIU’ DURATURE E POSSIBILITA’ PER FIOCCHI DI NEVE FINO A QUOTE BASSE
11/12 [ore 9.99 ]
TEMPERATURE IN CALO MODERATO, SECONDA META’ DELLA SETTIMANA ANCORA CORRENTI ATLANTICHE, MOLTE NUBI E PIOGGE
10/12 [ore 9.99 ]
FINE SETTIMANA CORRENTI OCCIDENTALI, ALTERNANZA DI SOLE E NUBI, DA LUNEDì CORRENTI SETTENTRIONALI MA POCO FREDDO
07/12 [ore 9.99 ]
 
UmbriaMeteo® - p. iva 02824210542 | Copyright 2000-2011