Home | Chi Siamo | http://www.umbriameteo.com/index.php/project-proposal-report-example/ | http://www.umbriameteo.com/index.php/leadership-and-tranformation/ | http://www.umbriameteo.com/index.php/why-you-should-be-organ-donor/
  online speech writing | Servizi | Bollettino Meteo | Editoriale | News | Partner | Contatti

NEWS

Piogge frequenti con temperature in lento calo, temporaneo miglioramento a metà della prossima settimana

(del 24/11/2018)

Gli ultimi aggiornamenti dei modelli meteorologici, seppur con qualche piccola modifica nelle tempistiche, confermano quanto già anticipato nei precedenti articoli, ossia che sull’Italia è in corso una fase meteorologica caratterizzata da un classico clima piovoso, relativamente mite, autunnale. Ciò è dovuto alla presenza di un anticiclone sui settori europei settentrionali che obbliga le correnti perturbate nord atlantiche a deviare verso sud la propria traiettoria andando quindi ad alimentare di una vasta circolazione depressionaria sui settori euro mediterranei centro occidentali. L’Italia è quindi investita da correnti mediamente occidentali in quota mentre meridionali a livello del mare, sul letto delle quali si muovono e si muoveranno ancora nei prossimi giorni una serie d’impulsi perturbati, più o meno intensi, di origine nord atlantica che porteranno, a più riprese ed a fasi alterne, molte nubi e frequenti piogge, nel fine settimana soprattutto sulle regioni centro settentrionali poi su quelle centro meridionali.
Una prima debole perturbazione transiterà, da ovest, sull’Italia centro settentrionale, nelle prossime ore, portando molte nubi e precipitazioni sparse, più frequenti ed intense sui settori prealpini centro orientali e sui settori tirrenici. Dopo un temporaneo miglioramento una nuova e più intensa perturbazione interesserà l’Italia nella giornata di domenica 25 novembre con molte nubi, piogge frequenti e localmente abbondanti sul centro Italia, Liguria e Campania, molte nubi e qualche pioggia anche sul resto d’Italia, scarse su Lombardia e Triveneto. Un terza veloce ma più debole perturbazione transiterà sull’Italia lunedì 26 novembre con precipitazioni sparse, specie durante la prima parte della giornata, più frequenti sui settori tirrenici, scarse su regioni adriatiche e settori alpini. Martedì 27 novembre migliora al nord e successivamente al centro a partire dalla Toscana, ancora molte nubi e piogge sparse al sud, nevicate sull’Appennino centrale fin sui 1200 metri di quota. Temperature in calo da domenica 25 novembre. Venti deboli o moderati provenienti in prevalenza dai quadranti meridionali.
Sull’Umbria nella giornata odierna molte nubi con qualche locale pioggia, specie in mattinata sui settori centro meridionali della regione, tra il pomeriggio e la serata relativo miglioramento atmosferico seguito da un nuovo e più intenso peggioramento durante la prossima nottata. Nubi e precipitazioni in buone quantità insisteranno sulla nostra regione fino al pomeriggio di domani domenica 24 novembre. Dopo un temporaneo, parziale miglioramento nella serata seguente, un nuovo carico di piogge in arrivo da ovest è atteso per le prime ore di lunedì 26 novembre, residue, locali piogge tra la mattinata ed il primissimo pomeriggio sempre di lunedì 26 novembre. Migliora parzialmente in serata con cessazione delle piogge e nubi in lieve calo, martedì 27 novembre attivazione di correnti più fresche nord orientali con nubi e locali precipitazioni concentrate in Appennino con quota neve che scenderà fin sui 1200 metri circa. Temperature in calo e venti inizialmente deboli o moderati prevalentemente meridionali, martedì 27 novembre nord orientali.
A metà della prossima settimana è atteso un miglioramento atmosferico un po’ più duraturo, siamo sulle 36/48 ore, prima al nord e centro tirrenico, mercoledì 28 novembre, poi anche al sud e centro adriatico giovedì 29 novembre. Giovedì 29 novembre comunque una nuova perturbazione nord atlantica raggiungerà il nord Italia dando inizio ad un nuovo peggioramento atmosferico che, probabilmente, tra venerdì 30 novembre e sabato 1° dicembre interesserà un po’ tutta l’Italia. Le temperature, dopo il calo tra martedì 27 e mercoledì 28 novembre, risaliranno, tornando su valori prossimi agli attuali o poco sotto.
La grafica qui a fianco mostra la circolazione atmosferica a livello del mare (linee bianche) e quella in quota (fasce colorate), attualmente prevista sui settori euro atlantico mediterranei centro occidentali per il primo pomeriggio di domenica 25 novembre.

[ARCHIVIO NEWS]

 

EDITORIALE
 
03/11/2018
 
NEWS
 
CORRENTI FREDDE SETTENTRIONALI UN PO’ PIU’ DURATURE E POSSIBILITA’ PER FIOCCHI DI NEVE FINO A QUOTE BASSE
11/12 [ore 9.99 ]
TEMPERATURE IN CALO MODERATO, SECONDA META’ DELLA SETTIMANA ANCORA CORRENTI ATLANTICHE, MOLTE NUBI E PIOGGE
10/12 [ore 9.99 ]
FINE SETTIMANA CORRENTI OCCIDENTALI, ALTERNANZA DI SOLE E NUBI, DA LUNEDì CORRENTI SETTENTRIONALI MA POCO FREDDO
07/12 [ore 9.99 ]
 
UmbriaMeteo® - p. iva 02824210542 | Copyright 2000-2011