Home | Chi Siamo | agricultural plant essay topic vanilla plant | fire protection and life safety systems | http://www.umbriameteo.com/index.php/restaurant-profits-scenario/
  structures and processes of the group setting | Servizi | Bollettino Meteo | Editoriale | News | Partner | Contatti

NEWS

Fine settimana mite, con nubi anche intense e locali piovaschi. Natale ancora con molte incertezze.

(del 20/12/2018)

Stamattina temperature minime decisamente in rialzo rispetto a ieri, in alcune aree anche 9°C/10°C in più, questo è il risultato del transito di una debole perturbazione atlantica accompagnata da venti miti ed umidi sud occidentali. Questa perturbazione sull’Umbria ha poi scaricato, come previsto, poca pioggia, accumuli finora compresi in prevalenza tra 1 e 7 millimetri, ma rappresenterà comunque l’inizio di una nuova fase meteorologica per l’Italia, caratterizzate dalla presenza, soprattutto al nord e sulle regioni tirreniche, di molte nubi con qualche locale pioggia, generalmente di debole intensità, e temperature sopra le medie del periodo, insomma per la nostra regione un clima da prima metà di novembre.
Ciò è dovuto al fatto che nei prossimi giorni, da domani venerdì 21 dicembre fino almeno a lunedì 24 dicembre, avremo una vasta area depressionaria che stazionerà sopra l’Europa centro settentrionale, estesa dall’oceano Atlantico settentrionale fino alla Russia, mentre un’area anticiclonica subtropicale si rafforzerà a latitudini mediterranee. L’Italia quindi sarà interessata da un flusso di correnti occidentale, miti, più intense ed umide man mano che si sale verso le Alpi e più deboli e asciutte sul mar Ionio. Queste correnti umide quindi, provenendo da ovest con venti mediamente sud occidentali, impatteranno sui rilievi montuosi tirrenici e prealpini, soprattutto centro orientali, favorendo la formazione di nuvolosità più o meno intens. Nelle fasi e nelle aree dove la nuvolosità risulterà più corposa avremo anche delle precipitazioni, in particolare su Prealpi orientali, Levante Ligure, Toscana, Umbria e Lazio. Mentre sulle regioni adriatiche e soprattutto sul sud ionico prevarrà un cielo sereno o poco nuvoloso, in Sicilia orientale tra domenica 23 e lunedì 24 dicembre potremo toccare anche i 18°C/20°C.
Sull’Umbria molte nubi con residui, isolati piovaschi nelle prossime ore mattutine e primo pomeriggio, soprattutto sul sud della regione. Stasera è atteso un temporaneo calo della nuvolosità con dei rasserenamenti, ciò però, grazie anche all’assenza di ventilazione ed alla notevole umidità, favorirà la formazione di nebbie e banchi di nubi basse, specie sull’Umbria settentrionale ed in Valnerina. La giornata di domani venerdì 21 dicembre inizierà con banchi di nubi basse sul nord della regione fin sul perugino ma probabilmente anche in Valnerina, sereno o poco nuvoloso sul resto della regione ma nebbie nei fondovalle. Nel pomeriggio dissolvimento di nebbie e calo dei banchi di nubi basse ma transito di nuvolaglia da nord ovest, in serata nuovi ampi rasserenamenti seguiti però ancora da un deciso aumento delle nubi durante le ore notturne successive con qualche locale piovasco. Temperature minime in calo, massime stazionarie od in lieve aumento. Sabato 22 dicembre molto nuvoloso o coperto per l’intera giornata su tutta l’Umbria con piogge sparse, generalmente di debole intensità, più frequenti tra la mattinata ed il primissimo pomeriggio. Temperature minime in aumento, massime stazionarie od in lieve calo, venti deboli o moderati sud occidentali. Domenica 23 dicembre molte nubi con qualche locale pioviggine al mattino, nel pomeriggio nubi in calo e rasserenamenti sul sud dell’Umbria in estensione ai settori centrali della regione mentre al nord ancora molte nubi con possibili isolate pioviggini. In serata nuovo generale aumento delle nubi, temperature in aumento, venti deboli sud occidentali con rinforzi in Appennino. Lunedì 24 dicembre ancora molte nubi con locali pioviggini o piovaschi soprattutto al mattino, tendenza a temporanee schiarite nel sud della regione durante le ore centrali del giorno. Temperature senza variazioni di rilievo, venti deboli sud occidentali con rinforzi in Appennino.
Infine, per quanto riguarda la giornata di Natale, l’evoluzione atmosferica prevista è ancora abbastanza incerta, dipenderà dai movimenti dell’anticiclone sul mar Mediterraneo, potrebbe continuare la fase mite ed umida ma potremmo anche assistere all’arrivo di un impulso di aria fredda dal nord est Europa con nubi e precipitazioni in Appennino, nevose fin sui 1000 metri di quota mentre più ad ovest schiarite con sole e tramontana. Aspettiamo quindi ulteriori dati per proporre una previsione attendibile.
La grafica qui a fianco mostra la circolazione atmosferica a livello del mare (linee bianche) ed in quota (5500/5700 m s.l.m., fasce colorate), attualmente prevista sull’Italia per il primissimo pomeriggio di sabato 22 dicembre 2018

[ARCHIVIO NEWS]

 

EDITORIALE
 
20/05/2019
 
NEWS
 
OGGI MOLTO CALDO MA NUBI IN AUMENTO, POSSIBILE QUALCHE GOCCIA CON SABBIA. FINE SETTIMANA SOLE MA CALDO IN CALO
14/06 [ore 9.99 ]
OGGI LA GIORNATA MENO CALDA DELLA SETTIMANA. NUOVA IMPENNATA DEL CALDO TRA VENERDI’ 14 E SABATO 15 GIUGNO.
12/06 [ore 9.99 ]
CALDO UMIDO MA NON TROPPO, TEMPERATURE NON ELEVATISSIME ANCHE A CAUSA DEL TRANSITO DI NUVOLAGLIA.
07/06 [ore 9.99 ]
 
UmbriaMeteo® - p. iva 02824210542 | Copyright 2000-2011