Home | Chi Siamo | help with ilm assignments | http://www.umbriameteo.com/index.php/sports-marketing-term-papers/ | http://www.umbriameteo.com/index.php/abina-and-the-important-men-book-analysis/
  shamanism and north american indian art | mock case informat | Bollettino Meteo | Editoriale | News | Partner | Contatti

NEWS

Nubi nelle prossime ore poi torna il sole, temperature sopra media. Afflusso di aria fredda dal 31 dicembre

(del 28/12/2018)

Dicembre 2018 che si sta chiudendo un po’ nell’anonimato con condizioni atmosferiche non certo vivaci per una stazionarietà dovuta essenzialmente alla presenza di un anticiclone che pur restando coi massimi di pressione tra mar Mediterraneo occidentale Spagna, non risparmia centro la propria invadenza sul bacino centrale del mar Mediterraneo. Ciò comporta un flusso di correnti fredde nord occidentali od anche settentrionali dirottato sull’Europa orientale mentre sull’Italia, di tanto in tanto, transita la coda di qualche debole perturbazione od al massimo si attivano correnti settentrionali relativamente fredde. Questa situazione resterà pressoché stazionari almeno fino a giovedì 3 gennaio poi l’evoluzione atmosferica, ad oggi, risulta piuttosto incerta e legata ad una serie di movimenti su larga scala ancora non ben definibili dai modelli meteorologici.
Detto questo osserviamo che, dopo una serie di giornate caratterizzate dalla prevalenza di sole con gelate mattutine, oggi è tornata la nebbia, grazie all’attivazione di correnti mediamente occidentali più umide delle preesistenti settentrionali. Tali correnti accompagnano la coda di una debole perturbazione nord atlantica diretta sui Balcani che, nelle prossime ore, non mancherà però di causare un aumento della nuvolosità su gran parte delle regioni italiane. Saranno nubi comunque poco consistenti e difficilmente potranno produrre più di qualche isolato piovasco o pioviggine. La debole perturbazione in transito attualmente sull’Italia è stata favorita nel suo percorso dalla lieve ritirata verso occidente dell’anticiclone, lo stesso però che da domani sabato 29 dicembre tornerà ad avanzare verso oriente riportando un cielo sereno o poco nuvoloso, da nord a sud, su tutta l’Italia. Domenica 30 dicembre ancora anticiclone su tutta l’Italia con deboli correnti settentrionali, quindi cielo prevalentemente sereno o poco nuvoloso da nord a sud, solo qualche nebbia nelle valli del centro nord e qualche locale gelata al primo mattino. Lunedì 31 dicembre poi, l’anticiclone tornerà a ritirarsi lievemente verso occidente permettendo ad un impulso di aria fredda di origine artica di raggiungere i Balcani ed interessare marginalmente anche l’Italia. Sulla nostra penisola un po’ di nubi e lieve instabilità atmosferica è attesa solo sulle regioni centrali adriatiche ed al sud dove potremo avere addensamenti temporaneamente anche intensi con qualche rovescio, nevoso in Appennino fino a quote medio basse. Al nord e centro tirrenico il passaggio dell’impulso di aria fredda sarà distinguibile solo da un moderato calo termico ed una temporanea intensificazione dei venti settentrionali. Tra martedì 1° e mercoledì 2 gennaio ancora alta pressione con prevalenza di cielo sereno o poco nuvoloso e gelate mattutine nelle valli del centro nord.
Sull’Umbria molte nubi con nebbie localmente persistenti tra oggi e domani mattina sabato 29 dicembre, a causa della scarsa ventilazione e dell’elevata umidità, temperature massime in calo e minime in aumento. Ne corso della mattinata di sabato 29 ed ancor più nel pomeriggio seguente, dissolvimento delle nebbie ed ampi rasserenamenti con temperature massime in aumento. Domenica 30 dicembre cielo sereno o poco nuvoloso con locali gelate e qualche nebbia nei fondovalle. Lunedì 31 dicembre molte nubi in Appennino con isolate, deboli nevicate fino a quote medio basse, poco nuvoloso o nuvoloso sul resto della regione, temperature in generale calo, venti deboli o moderati settentrionali. Martedì 1° gennaio cielo sereno o poco nuvoloso con tramontana moderata, ma non dovremmo avere gelate, temperature minime in lieve aumento, massime in calo. Mercoledì 2 gennaio cielo sereno o poco nuvoloso con gelate mattutine.
La grafica qui a fianco mostra la circolazione atmosferica a livello del mare (linee bianche) ed in quota (5500/5700 m s.l.m., fasce colorate), attualmente prevista sull’Italia per il primissimo pomeriggio di martedì 1° gennaio 2019.

[ARCHIVIO NEWS]

 

EDITORIALE
 
17/01/2019
 
NEWS
 
TORNA LA NEVE IN UMBRIA IN MANIERA DIFFUSA, NEVICATE FINO A FONDOVALLE DA NORD A SUD DELLA REGIONE
21/01 [ore 9.99 ]
PROSSIMI GIORNI CON CORRENTI MODERATA MENTE FREDDE ORIENTALI, QUALCHE NEVICATA FINO A QUOTE MEDIO BASSE.
19/01 [ore 9.99 ]
NUOVA FASE CON CORRENTI OCCIDENTALI E TEMPERATURE NELLA MEDIA, PIOGGIA E NEVE IN APPENNINO NEL FINE SETTIMANA
14/01 [ore 9.99 ]
 
UmbriaMeteo® - p. iva 02824210542 | Copyright 2000-2011