Home | Chi Siamo | http://www.umbriameteo.com/index.php/why-did-the-uk-build-nuclear-bomb/ | us writing scholarship essay personal statement | any healthcare company in the united states
  case question - - 11 | Servizi | Bollettino Meteo | Editoriale | News | Partner | Contatti

NEWS

Altre 36 ore di nubi e piogge anche abbondanti poi migliora, fine settimana con sole e rialzo termico

(del 28/05/2019)

Maggio piovoso, molto piovoso, in Umbria con quantitativi dal 40% al 120% sopra le medie pluviometriche, che segue un aprile altrettanto piovoso. Due mesi che ci hanno negato più di qualche giornata al sole caldo di primavera, in campagna od al mare, ma era l’unico modo per riequilibrare il gap pluviometrico del bimestre febbraio/marzo, caldo ma soprattutto molto asciutto. I motivi di queste due fasi per certi versi “estreme” o comunque estremamente differenti, li abbiamo già spiegati nei precedenti articoli, in questo vogliamo invece confermare, o meglio ancora inquadrare in maniera più puntuale il ritorno ad un clima decisamente più estivo, sia per la prevalenza di sole nell’arco della giornata che per i valori termici attesi.
Attualmente l’Italia è direttamente interessata da un sistema depressionario proveniente dal bacino occidentale del mar Mediterraneo, con minimo depressionario stamattina posizionato sopra le regioni centrali adriatiche. Nelle prossime ore il Sistema depressionario tenderà a risalire verso il nord Italia favorendo un primo miglioramento atmosferico sul sud Italia, ancora molte nubi e frequenti piogge al centro nord. A partire dalle primissime ore di mercoledì 29 giugno poi, il sistema depressionario verrà agganciato da un nucleo di aria fredda nord atlantica in discesa da Belgio e Francia orientale verso le regioni alpine italiane, con conseguente approfondimento di un nuovo centro depressionario sopra il mar Ligure. Quest’ultimo si muoverà rapidamente verso sud est raggiungendo il medio mar Adriatico nel pomeriggio/sera della stessa giornata di mercoledì 29 maggio per poi allontanarsi ad oriente nella giornata di giovedì 30 maggio. Assisteremo quindi ad un temporaneo ma intenso peggioramento atmosferico sulle regioni che si affacciano sul medio alto mar Adriatico e sulle zone interne appenniniche del centro nord nella giornata di mercoledì 29 maggio con molte nubi, frequenti e localmente abbondanti piogge, spesso a carattere di rovescio o temporale, mentre tenderà a migliorare da ovest sul resto d’Italia. Tra giovedì 30 e soprattutto venerdì 31 maggio estensione del miglioramento atmosferico ad un po’ tutto il territorio italiano con rasserenamenti più ampi lungo le coste e sulle pianure del nord, ancora un po’ di nubi e qualche locale pioggia sulle zone interne montuose, soprattutto del sud Italia peninsulare.
Sull’Umbria ancora 36 ore con piogge sparse, spesso a carattere di rovescio o temporale, più frequenti durante le ore pomeridiane e serali, specie lungo l’Appennino, temperature in calo soprattutto nella giornata di mercoledì 29 maggio quando transiterà sopra la nostra regione il nucleo di aria fredda proveniente dal nord Europa. Venti deboli o moderati, inizialmente sud occidentali poi settentrionali. Giovedì 30 maggio ancora presenza di nubi, specie durante le ore centrali della giornata e soprattutto lungo l’Appennino dove sarà ancora più probabile qualche locale, breve pioggia, dal tardo pomeriggio rasserenamenti in avanzamento da nord ovest. Temperature minime in lieve calo, massime in aumento. Venti deboli o localmente moderati settentrionali. Venerdì 31 maggio cielo sereno o poco nuvoloso per l’intera giornata, al massimo qualche temporanea nebbia al primo mattino, venti deboli o moderati nord orientali, temperature minime in lieve calo, massime in aumento fin su valori compresi generalmente tra i 20°C ed i 24°C.
L’allontanamento ad oriente, tra giovedì 30 e venerdì 31 maggio, del sistema depressionario attiverà sull’Italia anche delle correnti nord orientali con venti di tramontana che andranno progressivamente attenuandosi durante il fine settimana per poi cessare, quando da nord ovest avanzerà sull’Italia l’anticiclone delle Azzorre. La circolazione anticiclonica sul bacino centrale del mar Mediterraneo poi potrebbe assumere una componente subtropicale afro mediterranea, prima in quota poi a livello del mare, durante la prima metà della prossima settimana.
Sull’Umbria ciò significa ancora prevalenza di sole durante l’intero prossimo fine settimana e probabilmente anche nei giorni successivi con venti deboli inizialmente settentrionali poi deboli variabili, domenica 2 giugno con temperature massime comprese tra 25°C e 30°C, martedì 4 giugno temperature anche 2°C superiori con umidità non su valori bassi a causa dei terreni ancora piuttosto umidi.
La grafica qui a fianco mostra la circolazione atmosferica a livello del mare (linee bianche) e in quota (fasce colorate), attualmente previste sui settori euro atlantico mediterranei per il primo pomeriggio di domenica 2 giugno 2019.

[ARCHIVIO NEWS]

 

EDITORIALE
 
25/06/2019
 
NEWS
 
PREVALENZA DI SOLE E TEMPERATURE POCO SOPRA MEDIA FINO A SABATO 22 GIUGNO POI INTENSA ONDATA DI CALDO.
19/06 [ore 9.99 ]
INAUGURAZIONE NUOVA WEBCAM PER CASTELLUCCIO DI NORCIA IN COLLABORAZIONE CON SCENARI DIGITALI
18/06 [ore 9.99 ]
OGGI MOLTO CALDO MA NUBI IN AUMENTO, POSSIBILE QUALCHE GOCCIA CON SABBIA. FINE SETTIMANA SOLE MA CALDO IN CALO
14/06 [ore 9.99 ]
 
UmbriaMeteo® - p. iva 02824210542 | Copyright 2000-2011