Home | Chi Siamo | development of renewable energy calculator | brainmass homework help | http://www.umbriameteo.com/index.php/teaching-in-nursing/
  3d microscopy for cancer screening | essay about comparison between two friends | Bollettino Meteo | Editoriale | News | Partner | Contatti

NEWS

Fine settimana con sole e caldo poi nubi, piogge, temporali e temperature in calo, sotto media dal 10 luglio

(del 05/07/2019)

Nelle ultime 48 ore una debole perturbazione nord atlantica transitata sul nord Italia ha portato un po’ d’instabilità anche al centro sud, in particolare sull’Umbria abbiamo avuto qualche locale rovescio o temporale, in isolati casi anche con precipitazioni intense e grandine. Ciò ha solo lievemente intaccato la lunga fase calda che oramai insiste sulla nostra regione da molti giorni, ieri temperature massime un po’ più basse soprattutto sul nord ed ovest della regione dove le nubi, poi temporalesche, hanno oscurato il sole, stamattina anche le temperature minime sono un po’ calate ma è aumentata l’umidità.
Da oggi venerdì 5 luglio comunque, l’anticiclone afro Mediterraneo e riprenderà possesso dell’intero bacino centrale del mar Mediterraneo riportando cielo sereno o poco nuvoloso dalle Alpi alla Sicilia con temperature in aumento. Nel fine settimana ancora sole su quasi tutta l’Italia, instabilità atmosferica pomeridiana solo sulle Alpi, temperature elevate un po’ ovunque, circa 5°C sopra media. Venti inizialmente deboli settentrionali, entro domenica 7 luglio sud occidentali in intensificazione.
Sull’Umbria gran sole fino a domenica 7 luglio, qualche nube in più solo oggi pomeriggio in Appennino ma scarso rischio precipitazioni, temperature in aumento, probabilmente già entro domani sabato 6 luglio torneremo su valori massimi compresi tra 33°C e 38°C con punte anche superiori nei centri cittadini della conca ternana.
Questa lunga serie di giornate calde o molto calde però, come anticipato nei giorni scorsi, sembra essere giunta al capolinea, stamattina arrivano ulteriori conferme da tutti i principali modelli meteorologici a nostra disposizione anche se ancora non sono ben chiare e concordanti le dinamiche e di conseguenza gli effetti specifici, regione per regione, della fase instabile/perturbata in arrivo. In questo articolo comunque cercheremo di proporre le prime ipotesi sull’evoluzione atmosferica attesa per la prossima settimana.
I protagonisti di questa nuova fase meteorologica saranno sostanzialmente tre, l’anticiclone atlantico, una circolazione depressionaria ora posizionata poco ad ovest del Portogallo ed una vasta area depressionaria nord europea attualmente estesa dall’Islanda, attraverso la Scandinavia, fin sulla Russia occidentale. Lunedì 8 luglio l’anticiclone delle Azzorre si proietterà verso l’Inghilterra, questo suo movimento da un lato spingerà verso oriente fin sopra la Spagna, la circolazione depressionaria ora stazionante ad ovest del Portogallo, dall’altro lato permetterà al sistema depressionario nord europeo di proiettarsi verso sud fin sulle regioni alpine. Ciò comporterà un arretramento verso sud dell’anticiclone afro mediterraneo presente sopra l’Italia dove la pressione atmosferica calerà, probabilmente entro la serata di lunedì 8 luglio si formeranno due nuovi centri depressionari sul livello del mare (s.l.m.), uno sopra le isola Baleari ed uno sopra il mar Ligure. Conseguentemente già dalla stessa giornata di lunedì 8 luglio avremo molte nubi, piogge e temporali anche forti sul nord Italia, specie su Emilia Romagna, Lombardia e Triveneto con qualche isolato fenomeno che potrà sconfinare, nel pomeriggio/sera, su Toscana, Umbria e Marche. Martedì 9 luglio i due centri depressionari (Baleari e Ligure) probabilmente si uniranno in un unico centro depressionario tra medio mar Tirreno e Toscana, sul nord Italia s’intensificheranno le piogge ed i temporali, diverranno più frequenti anche sul centro Italia interessando anche zone finora rimaste al sole. Mercoledì 10 luglio centro depressionario s.l.m. in movimento prima sulle Marche poi sulla Puglia, migliorerà al nord, inizierà a peggiorare anche al sud ma sarà il centro ad avere le precipitazioni più frequenti con deciso calo termico. Giovedì probabile generale miglioramento con ampie schiarite e prevalenza di sole soprattutto al centro nord ma probabilmente sarà solo una pausa. Tra venerdì 12 e sabato 13 luglio infatti, un nuovo impulso di aria fresca nord atlantica raggiungerà l’Italia dal nord della Francia portando ancora piogge e temporali con temperature che si manterranno basse, sotto le medi del periodo. Migliora domenica 14 luglio ma temperature che risaliranno solo un po’, rimanendo inizialmente ancora sotto media.
La grafica qui a fianco mostra la circolazione atmosferica a livello del mare (linee bianche) e quella in quota (fasce colorate), attualmente prevista sui settori euro atlantico mediterranei per il primo pomeriggio di mercoledì 10 luglio 2019.

[ARCHIVIO NEWS]

 

EDITORIALE
 
29/08/2019
 
NEWS
 
ANCORA 48 ORE DI SOLE E CALDO POI VELOCE PERTURBAZIONE E CALO TERMICO, NEL PROSSIMO FINE SETTIMANA ANCORA SOLE
16/09 [ore 9.99 ]
SEGUI UMBRIAMETEO ANCHE SU FACEBOOK E TWITTER, NOTIZIE E SEGNALAZIONI IN TEMPO REALE
13/09 [ore 9.99 ]
L’ITALIA SOTTO L’ANTICICLONE PER ALMENO 10 GIORNI, CLIMA ESTIVO, SOLE E TEMPERATURE ANCHE SOPRA 30 GRADI
11/09 [ore 9.99 ]
 
UmbriaMeteo® - p. iva 02824210542 | Copyright 2000-2011