Home | Chi Siamo | stroop effect research paper and experiment design | http://www.umbriameteo.com/index.php/impact-of-the-affordable-care-act/ | advantage of cloud computing
  Webcam Marketing | Servizi | Bollettino Meteo | Editoriale | News | Partner | Contatti

NEWS

Intensa perturbazione del fine settimana 27/28 luglio. Ultimi aggiornamenti.

(del 25/07/2019)

Man mano che ci si avvicina all'evento i modelli meteorologici stabilizzano le loro ipotesi evolutive e ci permettono di fornire qualche dettagli in più. Innanzitutto partiamo dal fatto che le prossime 48 ore saranno le più calde della settimana, sia per quanto riguarda le temperature massime che oggi anche in alcune zone dell'Umbria potranno toccare i 40°C, sia per i valori minimi. In realtà domani venerdì 26 luglio le temperature in quota inizieranno un po' a calare ed avremo anche qualche nube in più soprattutto sui rilievi montuosi, ma non ne sentiremo inizialmente gli effetti sui centri cittadini, le temperature potranno calare di un grado ma al contempo con l'intensificazione dei venti meridionali aumenterà l'umidità e quindi la sensazione di afa. Per quanto riguarda poi l'instabilità atmosferica, interesserà essenzialmente l'Appennino, o meglio le nubi cumuliformi in grado di produrre locali rovesci o temporali si formeranno a ridosso dell'Appennino per poi sfilare sulle Marche seguendo le correnti sud occidentali presenti in quota. Il peggioramento atmosferico del fine settimana invece è ampiamente confermato ed ora possiamo fare le prime ipotesi sugli effetti nel territorio in relazione alle tempistiche evolutive. Il corposo impulso di aria fredda nord atlantica raggiungerà le Alpi occidentali nel pomeriggio di sabato 27 luglio con formazione di un centro depressionario sopra il golfo Ligure nelle ore serali seguenti. Durante la prima mattinata di domenica 28 luglio avremo un centro depressionario in quota supportato da nucleo di aria fresca nord atlantica sopra il mar Ligure e più o meno nella stessa posizione un centro depressionario a livello del mare che potrebbe addirittura scendere fino a 997 millibar di pressione. Nel primo pomeriggio il centro depressionario si sarà spostato sopra la Toscana ed in serata sopra la Romagna dove inizierà ad indebolirsi. La mattina di lunedì 29 luglio il centro depressionario sarà sopra la Bosnia per poi sfilare ulteriormente verso oriente ed allontanarsi dall’Italia con conseguente generale, deciso miglioramento atmosferico. Questo movimento, da ovest verso est, senza quindi attraversare da nord a sud l’Italia, è un po’ “obbligato dalla presenza di un anticiclone sul nord Europa ed una seconda circolazione anticiclonica sul basso mar Mediterraneo centrale. Conseguentemente le regioni più colpite saranno quelle settentrionali, poi le centrali e le meno colpite da fenomeni piovosi le regioni meridionali dove non pioverà quasi per niente. Inizialmente, con diversa traiettoria, avevamo ipotizzato che i fenomeni più intensi avrebbero colpito le regioni adriatiche com’è accaduto nelle scorse settimane, invece, ad oggi, con una traiettoria simile, a parte il Triveneto e la Romagna comunque ad alto rischio, saranno Toscana ed alto Lazio le aree a maggior rischio forti temporali, molto meno le Marche.
Sull’Umbria le precipitazioni più intense si avranno tra la serata di sabato 27 ed il pomeriggio di domenica 28 luglio, poi tenderà a migliorare. Sabato 27 sera le zone più a rischio saranno quelle occidentali e settentrionali, saranno comunque fenomeni circoscritti anche se potenzialmente intensi. Domenica 28 luglio invece l’instabilità atmosferica sarà più generalizzata fin dalle prime ore notturne e per tutta la mattinata seguente, con rovesci e temporali anche forti. Per quanto riguarda la localizzazione delle aree a più alto rischio temporali dobbiamo scendere sotto le 48 ore, quindi dobbiamo attendere almeno domani venerdì 26 luglio. Confermato il calo termico di domenica 28 luglio, circa 10°C/12°C in meno di oggi.
La grafica qui a fianco mostra la circolazione atmosferica a livello del mare (linee bianche) e quella in quota (fasce colorate), attualmente prevista sull’Italia durante la prima mattinata di domenica 28 luglio 2019. La freccia bianca più grande indica il movimento del sistema depressionario durante le ore successive.

[ARCHIVIO NEWS]

 

EDITORIALE
 
22/07/2019
 
NEWS
 
TORNANO I TEMPORALI CON LIEVE CALO TERMICO MA TEMPERATURE ANCORA SOPRA MEDIA ALMENO FINO A FINE AGOSTO
21/08 [ore 9.99 ]
FASE CALDA MENO INTENSA DELLE PRECEDENTI POI INSTABILITà ATMOSFERICA IN CRESCITA, IL CLIMA ESTIVO CONTINUA.
17/08 [ore 9.99 ]
LA PUBBLICITA' CON UMBRIAMETEO E METEOAPPENNINO E' VANTAGGIOSISSIMA
15/08 [ore 9.99 ]
 
UmbriaMeteo® - p. iva 02824210542 | Copyright 2000-2011