Home | Chi Siamo | http://www.umbriameteo.com/index.php/dissertation-3540-papers-on-oedipus/ | dracula and gothic elements | impact of version control
  http://www.umbriameteo.com/index.php/ethics-from-the-dark-side/ | Servizi | Bollettino Meteo | Editoriale | News | Partner | Contatti

NEWS

Intensa perturbazione nord atlantica tra domenica 22 e lunedì 23 settembre. Temperature nella media.

(del 19/09/2019)

La veloce perturbazione a carattere freddo in transito in queste ore sull’Italia, durante l’ultima nottata si è fatta sentire anche sull’Umbria, in particolare nella zona tra il Trasimeno nord occidentale, l’Altotevere meridionale ed il perugino settentrionale dove alcuni nuclei temporaleschi sono riusciti a scaricare anche oltre 50 mm di pioggia ed in alcune aree anche significative grandinate. Sul resto dell’Umbria, ad eccezione dell’area tra Assisi e Gualdo Tadino e piovuto poco o nulla, la nottata è stata contrassegnata solo da una “pirotecnica” illuminazione prodotta dai numerosi fulmini scaricati a terra dai temporali in corso sul nord della regione. Stamattina, con l’ingresso di aria più fredda anche le ultime locali piogge stanno progressivamente cessando e si prosegue verso un generale miglioramento atmosferico con temperature comunque ben più basse rispetto ai giorni scorsi.
Da stasera la perturbazione si allontanerà definitivamente verso oriente ed al contempo, da nord ovest, l’anticiclone nord atlantico avanzerà sul bacino centrale del mar Mediterraneo riportando cielo sereno o poco nuvoloso su tutta l’Italia. Domani venerdì 20 e sabato 21 settembre sarà ancora l’anticiclone a garantire cielo sereno o poco nuvoloso su tutta l’Italia, lo stesso anticiclone però, dall’Europa centro occidentale tenderà a spostarsi sopra l’Europa centro orientale, incalzato da ovest dall’avanzata di una corposa saccatura depressionaria nord atlantica. Questi movimenti faranno si che sull’Italia le correnti da nord orientali nella giornata di venerdì 20 tenderanno a divenire sud orientali entro sabato 21 settembre, con temperature in aumento, ma soprattutto che il miglioramento atmosferico in corso sia destinato a durare poco.
Già dalla primissime ore di domenica 22 settembre infatti, le nubi e le precipitazioni dell’avanzante saccatura nord atlantica, inizieranno ad interessare le regioni più occidentali italiane. Entro il pomeriggio le regioni nord occidentali e quelle centrali saranno sotto le nubi con piogge più o meno frequenti, spesso a carattere di rovescio o temporali. Contemporaneamente la saccatura nord atlantica, centrata ad ovest della Sardegna, tenderà a trasformarsi in un vero e proprio sistema depressionario a se stante staccandosi dal flusso depressionario nord atlantico. In centro della bassa pressione, in ulteriore approfondimento, nella giornata di lunedì 23 settembre, transiterà dall’alto mar Tirreno verso il medio alto mar Adriatico per poi spostarsi sopra il basso mar Adriatico nella giornata di martedì 24 settembre. Conseguentemente, lunedì 23 settembre, assisteremo ad un’estensione della nuvolosità e delle precipitazioni a gran parte del territorio italiano, su quelle centrali le precipitazioni s’intensificheranno, ne resteranno ancora fuori solo le regioni ioniche che alcune piogge le avranno martedì 24 settembre. Le temperature caleranno soprattutto nei valori massimi ma non in maniera particolare grazie anche alle correnti meridionali. Tra martedì 24 e mercoledì 25 settembre la perturbazione si allontanerà ad oriente favorendo un generale miglioramento atmosferico a partire da ovest, venti temporaneamente settentrionali.
Sull’Umbria le piogge inizieranno probabilmente già dalle prime ore di domenica 22 settembre per proseguire, più frequenti e forse anche più intense, nella giornata di lunedì 23 settembre. Saranno precipitazioni ben più diffuse rispetto all’ultima perturbazione ed ancora assumeranno spesso carattere di rovescio, anche prolungati, o temporale. Fin quando non saremo scesi sotto le 48 ore dall’evento non possiamo ipotizzare in maniera specifica le aree dove si stimano le precipitazioni più abbondanti, possiamo però dire fin da ora, stando alle carte attuali, che ci sono margine per precipitazioni forti ed abbondanti, anche a carattere di nubifragio e grandinate. Ne torneremo quindi a parlare nei nostri prossimi aggiornamenti, a partire dalle nostre pagine social. Martedì 24 settembre generale miglioramento ma ancora presenza di nubi ed un minimo rischio di avere residue piogge. Tra domenica 22 e martedì 24 settembre le temperature massime dovrebbero mantenersi tra i 20°C ed i 25°C, mercoledì 25 settembre con il sole e la cessazione dei venti freschi, anche 25°C/29°C.
La grafica qui a fianco mostra la circolazione atmosferica a livello del mare (linee bianche) ed in quota (fasce colorate), attualmente prevista sui settori euro mediterranei per il primo pomeriggio di domenica 22 settembre 2019.

[ARCHIVIO NEWS]

 

EDITORIALE
 
31/10/2019
 
NEWS
 
FINE SETTIMANA CON CORRENTI UMIDE SUD OCCIDENTALI, ALTERNANZA TRA SOLE, NEBBIE, NUBI MA SENZA PRECIPITAZIONI
05/12 [ore 9.99 ]
SETTIMANA CHE INIZIA CON PIOGGE FREQUENTI POI PROSEGUE CON ALTERNANZA TRA SOLE E NUBI MA SCARSE PIOGGE
02/12 [ore 9.99 ]
FINE SETTIMANA MIGLIORE DI QUANTO FINORA IPOTIZZATO, CALO TERMICO MA IL FREDDO ANCORA LONTANO DALL’UMBRIA.
28/11 [ore 9.99 ]
 
UmbriaMeteo® - p. iva 02824210542 | Copyright 2000-2011