Home | Chi Siamo | http://www.umbriameteo.com/index.php/human-resource-managment-essay/ | http://www.umbriameteo.com/index.php/public-relation-mini-project/ | an essay from the textbook
  theological position paper | physical layer of 5g wireless communication | Bollettino Meteo | Editoriale | News | Partner | Contatti

NEWS

Debole perturbazione martedì 15 ottobre poi ancora prevalenza di sole ma con temperature un po’ piu' basse

(del 14/10/2019)

Ultimo fine settimana sostanzialmente soleggiato e mite, con temperature massime che in Umbria sono oscillate tra i 22°C ed i 27°C anche se, in realtà, i 27°C sono stati raggiunti nel ternano venerdì 11 ottobre, mentre tra sabato 12 e domenica 13 ottobre le nebbie mattutine e la nuvolaglia diurna hanno ridotto le ore di soleggiamento e quindi il riscaldamento. Sono temperature elevate per il periodo, circa 3°C/4°C sopra la media della prima metà di ottobre ma oramai consuete per questo mese, grazie anche ai mari attorno all’Italia costantemente più caldi della norma e che sono molto più lenti della terra ferma a perdere il calore immagazzinato. Nel 2018, ad esempio, a Terni sono stati superati varie volte i 27°C, anche nella seconda metà di ottobre ed il 29 del mese si viaggiava ancora sopra i 25°C.
Attualmente un’ampia e robusta area anticiclonica si estende dal bacino centro occidentale del mar Mediterraneo fino all’Europa orientale e ciò garantisce condizioni atmosferiche stabili e cielo in prevalenza sereno o poco nuvoloso anche sull’Italia, il soleggiamento è limitato solamente dalla presenza di nebbie nella valli e banchi di nubi basse sul centro tirrenico e soprattutto al nord, prodotte da deboli ma umide correnti sud occidentali. Nelle prossime ore però, un sistema depressionario atlantico in avanzamento dalla penisola Iberica verso il mar Mediterraneo centrale, inizierà ad interessare le regioni più occidentali italiane, inizialmente osserveremo una intensificazione della nuvolosità con qualche locale pioggia su Sardegna e, soprattutto, su Valle d’Aosta, Liguria e Piemonte. Martedì 15 ottobre la perturbazione interesserà con molte nubi e piogge più frequenti tutto il nord, ed un po’ meno centro tirrenico e Sardegna, poco o nulla sul centro adriatico. Mercoledì 16 ottobre la perturbazione andrà in frontolisi per la resistenza dell’anticiclone presente sul mar Adriatico e l’Europa orientale, si andrà sfaldandosi e le residue, locali piogge sfileranno verso sud interessando solamente le regioni meridionali, migliora al centro nord e Sardegna. Giovedì 17 ottobre circolazione anticiclonica in rafforzamento sul bacino centrale del mar Mediterraneo con cielo sereno o poco nuvoloso soprattutto al centro sud e Triveneto, al nord ovest transito di nuvolaglia prodotta da correnti umide sud occidentali che in serata potranno produrre anche nubi un po’ più consistenti e qualche locale pioggia sulle Alpi occidentali. Temperature i moderato calo tra martedì 15 e mercoledì 16 ottobre. Venti deboli o localmente moderati provenienti in prevalenza dai quadranti sud occidentali.
Sull’Umbria mattinata odierna con nuvolaglia e nebbie nelle valli, specie quelle principali e più occidentali, tra la tarda mattinata ed il pomeriggio dissolvimento delle nebbie ma ancora nuvolaglia in transito. Temperature senza variazioni di rilievo rispetto a ieri, venti assenti o deboli meridionali. Domani martedì 15 ottobre ancora nuvolaglia e qualche nebbia al mattino ma in dissolvimento anticipato rispetto ad oggi grazie ad una maggiore presenza di vento. Tra il pomeriggio e la serata nubi in intensificazione con piogge sparse, anche a carattere di rovescio, in generale non saranno certamente piogge abbondanti. Migliora tra la tarda serata e le ore notturne successive con cessazione delle piogge, nubi in calo e successivi rasserenamenti. Temperature minime stazionarie, massime in moderato calo, venti deboli o moderati sud occidentali. Mercoledì 16 ottobre cielo sereno o poco nuvoloso, temperature minime in lieve calo, massime in lieve aumento, venti deboli o moderati sud occidentali.
Da giovedì 17, probabilmente fino a sabato 19 ottobre, l’Italia sarà poi divisa in due, il nord Italia sarà sotto l’influenza di correnti umide e debolmente instabili sud occidentali con viavai di nubi e piogge intermittenti, al centro poche nubi fino a venerdì 18 poi nuvolosità in aumento, possibile peggioramento atmosferico a partire dal prossimo fine settimana, ne riparleremo comunque nei prossimi aggiornamenti dato che i modelli non sono ancora concordi su quanto e come avanzerà una vasta area depressionaria nord atlantica dall’Inghilterra verso il bacino centrale del mar Mediterraneo.
La grafica qui a fianco mostra la circolazione atmosferica a livello del mare (linee bianche) ed in quota (fasce colorate), attualmente prevista sui settori euro mediterranei per il primo pomeriggio di venerdì 18 ottobre 2019.

[ARCHIVIO NEWS]

 

EDITORIALE
 
31/10/2019
 
NEWS
 
IN ARRIVO LA FASE PIU' PIOVOSA DI QUESTO NOVEMBRE, QUATTRO GIORNI DI PIOGGE, A TRATTI INTENSE CON QUALCHE PAUSA.
14/11 [ore 9.99 ]
SETTIMANA ANCORA ALL’INSEGNA DELLE PERTURBAZIONI MA C’è SPAZIO ANCHE PER QUALCHE SCHIARITA.
11/11 [ore 9.99 ]
ANCORA TANTA PIOGGIA NEI PROSSIMI GIORNI E NEL FINE SETTIMANA ANCHE NEVE IN APPENNINO
07/11 [ore 9.99 ]
 
UmbriaMeteo® - p. iva 02824210542 | Copyright 2000-2011