Home | Chi Siamo | tips for support agents | http://www.umbriameteo.com/index.php/economic-impacts-on-talent-management/ | final paper - lalami
  http://www.umbriameteo.com/index.php/find-the-right-candidate/ | why is history important for todays society | Bollettino Meteo | Editoriale | News | Partner | Contatti

NEWS

Molte nubi e piogge nelle prossime ore, fine settimana con sole e temperature miti. Novita' da fine mese.

(del 24/10/2019)

La contesa tra la circolazione depressionaria di origine atlantica che da giorni insiste sopra i settori euro mediterranei occidentali e la vasta e robusta area anticiclonica che si estende dal mar Mediterraneo centrale alla Russia, nelle prossime ore segnerà un punto a favore della prima che riuscirà a raggiungere gran parte dell’Italia con nubi e piogge. Sarà comunque la vittoria di una “battaglia” la guerra la vincerà l’alta pressione che da domani venerdì 25 ottobre tornerà ad avanzare sull’Italia centro settentrionale deviando verso sud e relegando quel che resta del sistema depressionario, in indebolimento, sopra il Nord Africa, in specifico tra Tunisia, Algeria e Libia. Oggi giovedì 24 ottobre avremo molte nubi e piogge anche abbondanti prima al nord ovest, Lombardia e Sardegna poi sul centro tirrenico, nubi in aumento con locali piogge anche sul resto del centro nord, Campania e Sicilia, domani venerdì 25 ottobre migliorerà prima al nord poi al centro mentre avremo molte nubi al sud e Sardegna con piogge sparse, più frequenti ed abbondanti tra Sicilia e Calabria. Nel fine settimana invece, l’anticiclone in espansione sul centro nord Italia riporterà su queste zone cielo sereno o poco nuvoloso, poche nubi alche sul sud peninsulare mentre sulla Sardegna, specie orientale, e soprattutto sulla Sicilia ancora molte nubi e piogge frequenti, spesso a carattere temporalesco, a causa di correnti instabili orientali legate a quel che resta del sistema depressionario stazionante tra Tunisia, Algeria orientale e Libia settentrionale.
Sull’Umbria dopo qualche raggio di sole in primissima mattinata, le nubi aumenteranno progressivamente da ovest con primi piovaschi nella seconda parte della mattinata, nel pomeriggio arriveranno piogge un po' più abbondanti, specie sui settori occidentali della regione dove mediamente si stima possano cadere anche 15/20 mm, poi più si procede verso oriente entrando nel campo anticiclonico più le precipitazioni diminuiranno in intensità e quantità. Le piogge inizieranno a a diminuire per poi cessare durante la prossima notte, domattina solo qualche residuo piovasco lungo l’Appennino e nel su dell’Umbria. Domani venerdì 25 ottobre ancora molte nubi per gran parte della giornata con qualche sparuta, isolata goccia, le prime significative schiarite da nord arriveranno tra il tardo pomeriggio e la serata. Temperature in calo, specie le massime, venti deboli o temporaneamente moderati, inizialmente meridionali poi orientali. Sabato 26 e domenica 27 ottobre cielo sereno o poco nuvoloso con temperature minime in calo e massime in aumento, su valori compresi tra i 22°C ed i 26°C con punte anche di 27°C sul ternano, venti deboli orientali.
Lunedì 28 ottobre ancora circolazione anticiclonica sulla penisola italiana che garantirà cielo prevalentemente sereno o poco nuvoloso con temperature miti ma sullo scenario euro atlantico mediterraneo inizierà progressivamente a cambiare lo schema barico. Sopra l’Europa nord occidentale infatti s’irrobustirà un anticiclone con massimi di pressione sopra le isole inglesi, contemporaneamente un fronte freddo artico legato ad un intenso vortice depressionario polare centrato sull’estremo nord ovest della Siberia, scenderà verso su fin sulla Scandinavia, sfruttando il fianco orientale dell’anticiclone britannico. L’aria fredda artica in discesa darà vita martedì 29 ottobre ad un temporaneo centro depressionario tra Germania e Polonia, mercoledì 30 ottobre sopra il nord Italia che scivolando verso sud si posizionerà sopra le regioni meridionali giovedì 31 ottobre. Probabilmente avremo piogge sparse da nord a sud, anche a carattere di rovescio o temporale, tra mercoledì 30 e giovedì 31 ottobre con moderato calo termico, poi si attiveranno correnti nord orientali ed affluirà ulteriore aria fredda con probabile, consistente calo termico, possibili valori sotto media. Questa fase più instabile e fredda potrebbe reiterarsi e protrarsi anche nei giorni successivi, tra domenica 3 e martedì 5 novembre ma ne parleremo in un prossimo editoriale quando avremo maggiori certezze.
La grafica qui a fianco mostra la circolazione atmosferica a livello del mare (linee bianche) ed in quota (fasce colorate), attualmente prevista sui settori euro mediterranei per il primo pomeriggio di sabato 26 ottobre 2019.

[ARCHIVIO NEWS]

 

EDITORIALE
 
31/10/2019
 
NEWS
 
IN ARRIVO LA FASE PIU' PIOVOSA DI QUESTO NOVEMBRE, QUATTRO GIORNI DI PIOGGE, A TRATTI INTENSE CON QUALCHE PAUSA.
14/11 [ore 9.99 ]
SETTIMANA ANCORA ALL’INSEGNA DELLE PERTURBAZIONI MA C’è SPAZIO ANCHE PER QUALCHE SCHIARITA.
11/11 [ore 9.99 ]
ANCORA TANTA PIOGGIA NEI PROSSIMI GIORNI E NEL FINE SETTIMANA ANCHE NEVE IN APPENNINO
07/11 [ore 9.99 ]
 
UmbriaMeteo® - p. iva 02824210542 | Copyright 2000-2011