Home | Chi Siamo | http://www.umbriameteo.com/index.php/history-essay-examples/ | ergogenic aids assignments | project proposal report example
  uber car financing plan | Servizi | Bollettino Meteo | Editoriale | News | Partner | Contatti

NEWS

Altre due fasi con piogge abbondanti prima del deciso miglioramento di martedì 19 novembre

(del 16/11/2019)

Tanta pioggia caduta sull’Italia e sull’Umbria nel pomeriggio/sera di ieri venerdì 15 novembre con punte di 45 mm in 8/10 ore sui settori occidentali della nostra regione dove sono stati segnalati dei locali allagamenti e qualche piccola frana, questo a causa di un terreno intriso d’acqua dopo una prima metà di novembre molto piovosa. Per questo motivo ancor più nelle prossime ore e fino alla mattinata di martedì 19 novembre, pensiamo sia il caso di alzare o comunque mantenere alta la soglia di attenzione per delle precipitazioni ancora abbondanti che insisteranno in territori già sotto stress.
Attualmente un intenso sistema depressionario nord atlantico centrato sulla Francia, investe l’Italia con correnti meridionali instabili o perturbate, soprattutto nella giornata di ieri venerdì 15 novembre abbiamo avuto precipitazioni su tutto il centro nord Italia, Sardegna e Campania, abbondanti sui settori tirrenici, Alpi e Prealpi centrali e sul Triveneto, nuvolosità irregolare con scarse precipitazioni al sud. Neve abbondante sulle Alpi, fino a quote medio basse. Nelle prossime ore centro depressionario principale, a livello del mare, inizialmente ancora sulla Francia ed uno secondario sulla Tunisia, quest’ultimo però tenderà a risalire verso le coste orientali della Sardegna ed a divenire il centro depressionario principale. Avremo quindi ancora molte nubi e precipitazioni al centro nord e sulla Sardegna, piogge a tratti intense sui settori tirrenici e sul Triveneto, neve inizialmente a quote medio basse sulle Alpi, in rialzo dalla serata, nuvolosità irregolare con possibili isolate piogge al sud. Domani domenica 17 novembre profondo centro depressionario a livello del mare in spostamento dalla Sardegna alla Toscana e poi sopra le regioni nord occidentali italiane con condizioni atmosferiche instabili o perturbate un po’ su tutta l’Italia, quota neve in calo dal pomeriggio sulle Alpi e dalla sera anche in Appennino. Lunedì 18 novembre centro depressionario principale in risalita dall’Italia nord occidentale fin sulla Germania mentre un centro depressionario secondario si formerà a ridosso delle coste occidentali della Sardegna per muoversi poi verso le regioni centrali italiane, nubi e precipitazioni più frequenti, ed a tratti intense, su Sardegna, tirreniche centro settentrionali e Triveneto, neve fin sui 900/1100 metri sulle Alpi orientali, oltre i 1500/1800 metri di quota sull’Appennino centro settentrionale. Da martedì 19 novembre promontorio anticiclonico in risalita verso l’Italia con generale miglioramento atmosferico. Temperature in aumento nelle prossime ore, specie sui settori adriatici e Triveneto, in calo da domenica 17 novembre. Venti prevalentemente meridionali, generalmente deboli o moderati sulle zone interne, forti lungo le coste.
Sull’Umbria dopo la pausa notturna, al netto di qualche locale rovescio nel sud della regione, assisteremo ad un aumento ed intensificazione della nuvolosità a partire dai settori meridionali, ternano ed orvietano dove poi inizierà anche prima a piovere. Entro il primissimo pomeriggio le piogge saranno arrivate fin sul nord dell’Umbria. Precipitazioni che continueranno più o meno intense fino a domani mattina con accumuli, nelle 12/18 ore, attesi anche superiori ai 50 mm sull’Umbria occidentale, man mano inferiori procedendo verso est, in Appennino localmente anche solo una decina di mm. Nella fase più intensa delle precipitazioni, tra il tardo pomeriggio e la serata odierni, assisteremo alla formazione di nuclei temporaleschi nel tratto di costa tirrenica tra Civitavecchia e Livorno, con correnti da S/SW che poi li accompagneranno fin sull’Umbria occidentale colpendo quindi maggiormente proprio i territori già ieri interessati dalle precipitazioni più abbondanti. Tra la tarda mattinata ed il pomeriggio di domani le piogge diverranno più localizzate ed intermittenti, per lo più rovesci sparsi anche se potranno essere ancora intensi. Dal tardo pomeriggio/sera nuovo miglioramento in attesa di un nuovo peggioramento da sud ovest a partire da metà mattinata di lunedì 18 novembre con piogge diffuse ed a tratti intense possibili su tutta l’Umbria fino alla serata, progressivo miglioramento dalle prime ore di martedì 19 novembre. Lunedì qualche nevicata potrà scendere fin sui 1500 metri di quota. Dal pomeriggio di martedì 19 novembre prevalenza di sole come anche nella giornata di mercoledì 20 novembre
Ulteriori aggiornamenti nelle prossime ore sulle nostre pagine social, Facebook e Twitter.
La grafica dell’immagine satellitare qui a fianco, riferita alle ore 9.25, mostra i due principali centri depressionari (B in azzurro), le schiarite sul centro Italia e le masse d’aria umida ed instabile (vettore color fucsia( in risalita dal basso mar Tirreno e canale di Sardegna verso il centro Italia.

[ARCHIVIO NEWS]

 

EDITORIALE
 
31/10/2019
 
NEWS
 
TRE PERTURBAZIONI IN VELOCE TRANSITO NEI PROSSIMI CINQUE GIORNI, DUE FREDDE ED UNA PIù CALDA, POSSIBILI SORPRESE
09/12 [ore 9.99 ]
FINE SETTIMANA CON CORRENTI UMIDE SUD OCCIDENTALI, ALTERNANZA TRA SOLE, NEBBIE, NUBI MA SENZA PRECIPITAZIONI
05/12 [ore 9.99 ]
SETTIMANA CHE INIZIA CON PIOGGE FREQUENTI POI PROSEGUE CON ALTERNANZA TRA SOLE E NUBI MA SCARSE PIOGGE
02/12 [ore 9.99 ]
 
UmbriaMeteo® - p. iva 02824210542 | Copyright 2000-2011