Home | Chi Siamo | conan fighting the unknown | break even analysis | crime and the american dream
  Webcam Marketing | Servizi | Bollettino Meteo | Editoriale | News | Partner | Contatti

NEWS

Tre perturbazioni in veloce transito nei prossimi cinque giorni, due fredde ed una più calda, possibili sorprese

(del 09/12/2019)

Nei prossimi giorni la corrente a getto in uscita dal Nord America che guida verso l’Europa i sistemi depressionario nord atlantici, tenderà ad ondularsi in maniera più evidente favorendo una maggiore risalita verso nord dell’anticiclone atlantico e contemporaneamente un affondo più meridionale degl’impulsi perturbati a carattere freddo provenienti da Islanda e Scozia. Uno di questi rapidi fronti freddi in discesa dal mar del Nord ha raggiunto la scorsa notte il nord Italia, nelle prossime ore attraverserà tutte le regioni italiane, da nord ovest verso sud est, seguita da un impulso di aria fredda artica nord atlantica. Quest’ultimo favorirà la formazione di un centro depressionario sopra l’Italia centro settentrionale, anch’esso in rapido movimento verso sud est, ma che si tratterrà per qualche ora in più sopra le regioni meridionali italiane nella giornata di martedì 10 dicembre. Avremo quindi molte nubi con qualche pioggia al mattino sulle regioni settentrionali, nel pomeriggio sulle centrali mentre migliorerà al nord, Toscana ed Umbria, in serata peggiora sul sud Italia mentre migliorerà sul resto del centro. Martedì 10 dicembre poi, ancora molte nubi e qualche pioggia sul centro adriatico, neve sull’Appennino centrale fin sui 900/1000 metri di quota, sereno o poco nuvoloso sul centro tirrenico ed al nord con correnti moderatamente fredde nord orientali. Mercoledì 11 dicembre centro depressionario in allontanamento verso sud est, migliora al sud, sereno o poco nuvoloso al centro, nubi in aumento in serata al nord per l’arrivo di una nuova veloce perturbazione nord atlantica, con precipitazioni sparse, nevose fino a quote medio basse su Triveneto ed Appennino settentrionale. Giovedì 12 dicembre la perturbazione lascerà il nord dove migliorerà ma interesserà con molte nubi e precipitazioni sparse il centro in mattinata ed il sud nel pomeriggio, nevicate sull’Appennino centrale fino a quote medio basse, più elevate al sud. Rasserenamenti in mattinata al nord, nel pomeriggio al centro e dalla serata ala sud. Temperature in calo, temporaneamente su valori poco inferiori alle medie del periodo.
Sull’Umbria molte nubi e qualche locale pioggia oggi tra la mattinata ed il pomeriggio, già comunque da metà pomeriggio sono attese schiarite e successivi rasserenamenti da nord ovest. Quota neve inizialmente elevata, oltre i 2000 metri, nel tardo pomeriggio scenderà fin sui 1400 metri con l’entrata di aria fredda. Prossima nottata relativamente fredda, con poche nubi e venti deboli inizialmente sud occidentali poi settentrionali. Domani martedì 10 dicembre correnti fredde nord orientali e nuvolosità in aumento da nord est, con addensamenti e locali precipitazioni in Appennino, neve fin sui 900 metri di quota. Nel pomeriggio migliora con venti di tramontana moderati o forti, in serata sereno o poco nuvoloso, venti in attenuazione durante le ore notturne. Mercoledì 11 dicembre giornata che inizierà con il sereno e gelate nelle valli, venti deboli o moderati nord orientali, nel pomeriggio ancora sereno o poco nuvoloso con venti deboli nord orientali, la sera farà freddo con temperature che caleranno veloci verso gli 0°C, discesa poi rallentata da nuvolosità in arrivo da nord ovest. Durante la notte tra mercoledì 11 e giovedì 12 dicembre nubi in ulteriore, deciso aumento con precipitazioni sparse in arrivo da nord ovest, venti scarsi e quota neve tra i 600 ed i 900 metri ma localmente, dove il raffreddamento tra pomeriggio e sera precedente risulterà più consistente, i fiocchi di neve potranno scender anche a quote inferiori, specie lungo l’Appennino. Qualche sfiocchettata è quindi attesa a Norcia ma possibile fin sul fondovalle nell’eugubino gualdese ed in Altotevere, nulla comunque di consistente. Migliora nella mattinata di giovedì 12 dicembre con ampi rasserenamenti in rapido avanzamento da nord ovest, venti deboli nord occidentali. Temperature temporaneamente su valori poco sotto alle medie del periodo.
Venerdì 13 dicembre terza ed ultima perturbazione nord atlantica della settimana in arrivo sull’Italia, stavolta accompagnata da venti più miti sud occidentali con molte nubi e piogge sparse da nord a sud, quota neve in risalita al centro fin sui 1300/1500 metri di quota almeno, ancora a quote medio basse al nord. Fine settimana con pressione atmosferica in aumento, prevalenza di sole e temperature in risalita. Probabile inizio di una fase anticiclonica subtropicale della durata di alcuni giorni, forse una settimana, con qualche dubbio per una perturbazione tra il 18 ed il 19 dicembre.
La grafica qui a fianco mostra la circolazione atmosferica a livello del mare (linee bianche) ed in quota (fasce colorate), attualmente prevista sui settori euro atlantico mediterranei per la prima mattinata di giovedì 12 dicembre 2019.

[ARCHIVIO NEWS]

 

EDITORIALE
 
13/01/2020
 
NEWS
 
SETTIMANA CON MOLTE NUBI E POCHE PIOGGE, DOMANI ATTENZIONE AL VENTO FORTE. RIALZO TERMICO DA SABATO.
27/01 [ore 9.99 ]
PRIMA DEBOLE PERTURBAZIONE NEL FINE SETTIMANA, PROBABILE SECONDA DEBOLE PERTURBAZIONE MARTEDI’ 28 GENNAIO
24/01 [ore 9.99 ]
SOLE FINO A VENERDI’ 24 GENNAIO POI NUOVA DEBOLE PERTURBAZIONE, TEMPERATURE IN TEMPORANEO, MODERATO AUMENTO.
21/01 [ore 9.99 ]
 
UmbriaMeteo® - p. iva 02824210542 | Copyright 2000-2011