Home | Chi Siamo | problem - solving analysis | writing dissertation with secondary data | king lear theme forgiveness
  apa code of ethics | Servizi | Bollettino Meteo | Editoriale | News | Partner | Contatti

NEWS

Prima debole perturbazione nel fine settimana, probabile seconda debole perturbazione martedi’ 28 gennaio

(del 24/01/2020)

Il Vortice Polare continua nella sua intensa azione che limita le ondulazioni della corrente a getto, nonostante ciò, nei prossimi giorni, quel minimi di forma ellittica che assumerà sarà con asse disposto tra il Nord Pacifico e l’Europa, ciò determinerà un lieve calo di latitudine della grande circolazione depressionaria nord atlantica che riuscirà ad interessare, anche se marginalmente, l’Italia con qualche debole perturbazione. L’anticiclone che negli ultimissimi giorni ha garantito condizioni atmosferiche stabili sull’Italia, inizierà a cedere terreno già nelle prossime ore quando la perturbazione che ha portato forti venti ed intense precipitazioni sulla penisola iberica per tutta la settima in corso, ora notevolmente indebolita, risalirà verso nord per essere poi agganciata dalla grande circolazione depressionaria nord atlantica che la spingerà sulla Francia e nel fine settimana sopra l’Italia.
Il movimento verso est e sull’Italia di questa perturbazione, sarà abbastanza lento, la blanda circolazione depressionaria posizionerà il proprio centro prima sopra le isola Baleari, poi sopra la Sardegna durante le prime ore di domenica 26 gennaio, poi sopra le regioni centrali mentre lunedì 27 gennaio sopra le regioni ioniche prima di allontanarsi sulla Grecia. Le precipitazioni, sparse, arriveranno tra il tardo pomeriggio odierno e la serata al nord ovest e Toscana con qualche nevicata a bassa quota sul basso Piemonte, durante la prossima notte poi, nubi più intense e precipitazioni si estenderanno a gran parte del centro nord Italia, neve sulle Alpi a quote medio basse, sull’Appennino centro settentrionale oltre i 1400/1600 metri di quota. Domani sabato 25 gennaio ancora molte nubi e qualche locale pioggia al centro nord, la perturbazione infatti si muoverà in condizioni sostanzialmente di alta pressione con valori tra i 1020 ed i 1025 mb sulla penisola italiana. Domenica 26 gennaio tenderà a migliorare progressivamente prima al nord, con ampie schiarite e rasserenamenti, poi al centro a partire da Toscana ed Umbria, mentre al sud peggiorerà con nubi in intensificazione prima su Sardegna e Sicilia poi, tra il tardo pomeriggio e la serata sul sud peninsulare. Lunedì 27 gennaio cielo sereno o con poche nubi al centro nord e Sardegna, nubi e residue piogge al sud dove migliorerà nel pomeriggio. Temperature in lieve calo poi, domenica 26 gennaio, più o meno stazionarie, venti deboli o localmente moderati, prima meridionali poi occidentali.
Sull’Umbria nubi in aumento dal pomeriggio odierno, poi più intense in serata con prime piogge dalla tarda serata sull’Umbria occidentale. Molto nuvoloso o coperto con piogge sparse tra la prossima nottata e la prima mattinata di domani sabato 25 gennaio, durante il resto della giornata di domani ancora molte nubi ma precipitazioni piuttosto scarse, neve in appennino oltre i 1600 metri di quota, temperature minime in aumento e massime in calo. Domenica 26 gennaio giornata che inizierà ancora con molte nubi ed al massimo qualche isolata pioviggine o piovasco, migliora nel pomeriggio con schiarite e successivi rasserenamenti in avanzamento da nord ovest. In serata sereno o poco nuvoloso su tutta la regione. Venti deboli occidentali, temperature stazionarie od in lieve aumento le massime. Lunedì 27 gennaio sereno o poco nuvoloso per l’intera giornata, al mattino gelate e nebbie nei fondovalle, temperature minime in calo e massime in aumento, venti deboli occidentali.
Martedì 28 gennaio probabile arrivo di una nuova debole perturbazione atlantica con molte nubi e qualche pioggia, in generale ancora scarsi quantitativi. Possibile fase anticiclonica afro mediterranea, quindi mite, a partire dal 30/31 gennaio, ma ne riparleremo nei prossimi aggiornamenti.
L’immagine satellitare qui di seguito, riferita alle ore 11.15, mostra la nuvolosità in intensificazione a ridosso delle coste tirreniche centro settentrionali.

[ARCHIVIO NEWS]

 

EDITORIALE
 
12/02/2020
 
NEWS
 
SERIE DI PERTURBAZIONI SULL’ITALIA, MARZO INIZIA CON PIOGGE ANCHE IN BUONE QUANTITA'
27/02 [ore 9.99 ]
FASE PIU' FREDDA ED INSTABILE IN ARRIVO. PROBABILI NEVICATE A BASSA QUOTA IN APPENNINO.
24/02 [ore 9.99 ]
SOLE DI PRIMAVERA FINO A LUNEDI’ 24 FEBBRAIO, PRIMA CON GELATE POI CON NEBBIA. DA MARTEDì 25 QUALCHE NOVITA’
20/02 [ore 9.99 ]
 
UmbriaMeteo® - p. iva 02824210542 | Copyright 2000-2011