Home | Chi Siamo | case brief zieglar furniture | methods of research in journalism | should government involved in health care market
  essay discount codes for essays professionals | data business analytics | Bollettino Meteo | Editoriale | News | Partner | Contatti

NEWS

Veloce irruzione di aria fredda con consistente calo termico ma scarse precipitazioni

(del 03/02/2020)

Attualmente la circolazione atmosferica sui settori euro atlantico mediterranei è ancora caratterizzata dal dominio di una vasta area di basse pressioni nord atlantiche che interessano con veloci perturbazioni l’Europa centro settentrionale ed in maniera più marginale l’Europa meridionale mediterranea. Questa situazione sta andando avanti da molti giorni, da quando il Vortice Polare si è approfondito e quindi ha praticamente azzerato le ondulazioni della corrente a getto che permettono gli scambi di masse d’aria, calda o fredda, in senso meridiano, lasciando le medie latitudini in balia di anticicloni disposti prevalentemente lungo i paralleli. Nelle prossime ore comunque, il temporaneo rallentamento del Vortice Polare favorirà una veloce ondulazione della corrente a getto nord atlantica con l’anticiclone, presente tra mar Mediterraneo ed oceano Atlantico orientale, in espansione verso nord. Ciò determinerà la discesa di un fronte freddo artico nord atlantico, lungo il fianco orientale dell’anticiclone, fin sui paesi che si affacciano sul mar Mediterraneo centro orientali, seguito poi da aria fredda artica.
In queste ore l’anticiclone presente sopra il mar Mediterraneo occidentale tenterà di espandersi sull’Italia dove, soprattutto in quota, avremo correnti nord occidentali, mentre al suolo ancora miti ed umide sud occidentali. Tale tentativo porterà condizioni atmosferiche stabili con cielo sereno o poco nuvoloso un po’ ovunque solo tra il pomeriggio odierno e domani mattina martedì 4 febbraio quando le correnti sud occidentali diverranno temporaneamente più asciutte. Temperature in aumento fin su valori notevolmente superiori alla norma. Poi, nel pomeriggio di domani martedì 4 febbraio transiterà il fronte freddo nord atlantico in arrivo dalla Scozia, con nubi in formazione al centro nord con qualche locale precipitazione, inizialmente nevosa fino a quote basse ma con quota neve in rapido calo insieme alle temperature. In serata migliora prima al nord poi sul centro tirrenico, durante le ore notturne successive peggiora al sud. Mercoledì 5 febbraio il fronte freddo si allontanerà sulla Grecia ma sull’Italia si attiveranno fredde correnti nord orientali che alimenteranno una debole instabilità atmosferica sul centro adriatico e regioni meridionali con precipitazioni sparse, nevose fino a quote basse in Appennino. Entro giovedì 6 febbraio migliora ovunque, con correnti da nord est più asciutte ed in decisa attenuazione soprattutto da venerdì 7 febbraio.
Sull’Umbria inizio mattinata odierna con molte nubi e qualche locale pioviggine, poi nel corso della mattinata nubi in calo e prime schiarite. Dalla tarda mattinata e soprattutto nel pomeriggio, ampi rasserenamenti in avanzamento da sud ovest. Temperature in aumento, specie le massime che potranno salire su valori compresi tra i 15°C ed i 20°C, venti deboli o moderati sud occidentali. La giornata di domani martedì 4 febbraio inizierà con nuvolosità irregolare, schiarite alternate a nubi generalmente poco consistenti. Nel pomeriggio ed in serata formazione di nubi più consistenti con qualche locale pioggia, nevicate in Appennino con quota neve in rapida discesa, fin sui 1000 metri in serata. Mercoledì 5 febbraio nubi più intense e precipitazioni con centrate in appennino, nevose fino a quote basse, sull’Umbria centro occidentale poche nubi al mattino, poi di nuovo in aumento, ancora in calo dalla serata ma senza precipitazioni significative. Temperature in deciso calo con venti moderati o forti nord orientali, Giovedì 6 febbraio nubi con locali addensamenti e residue precipitazioni in appennino, nevose fino a quote basse, poco nuvoloso o nuvoloso sul resto dell’Umbria, nubi in calo con cessazione delle precipitazioni ed ampi rasserenamenti da ovest, tra il pomeriggio e la serata. Temperature in ulteriore lieve calo, inferiori alle medie del periodo. Venerdì 7 febbraio inizialmente poche nubi, concentrate soprattutto nel sud dell’Umbria, poi nuvolosità in aumento da ovest ma senza precipitazioni, temperature in rialzo.
Prossimo fine settimana con correnti occidentali e probabili nubi sulle regioni tirreniche con qualche pioggia sulla Toscana, temperature prossime alle medie del periodo. La grafica qui a fianco mostra la circolazione atmosferica a livello del mare (linee bianche) ed in quota (fasce colorate), attualmente prevista sui settori euro atlantico mediterranei per il pomeriggio di mercoledì 5 febbraio.

[ARCHIVIO NEWS]

 

EDITORIALE
 
29/03/2020
 
NEWS
 
SOLE FINO A PASQUA CON TEMPERATURE IN PROGRESSIVO AUMENTO, TRAMONTANA IN LENTO CALO.
02/04 [ore 9.99 ]
VELOCE FASE FREDDA CON NEVE A BASSA QUOTA SOPRATTUTTO IN APPENNINO, GELATE A METà SETTIMANA POI SOLE E RIALZO TERMICO
30/03 [ore 9.99 ]
LA PUBBLICITA' CON UMBRIAMETEO E METEOAPPENNINO E' VANTAGGIOSISSIMA
25/03 [ore 9.99 ]
 
UmbriaMeteo® - p. iva 02824210542 | Copyright 2000-2011