Home | Chi Siamo | do my thesis paper | sports and leisure | do all research papers need thesis statement
  Webcam Marketing | Servizi | Bollettino Meteo | Editoriale | News | Partner | Contatti

NEWS

Sole e gelate fino a domenica 9 febbraio, temperature minime in calo e massime in aumento, poi nubi in aumento.

(del 06/02/2020)

La breve irruzione di aria fredda in corso, causata da un temporaneo rallentamento del Vortice Polare, ha oramai le ore contate. Come previsto temperature in sensibile calo ma poche precipitazioni, qualche iniziale rovescio di pioggia, anche grandine, poi qualche precipitazione in appennino, nevose fino a bassa quota, fiocchi fin sui 500/600 metri, gli accumuli maggiori di neve al suolo non hanno superato i 10 cm se non sui monti sibillini orientali, quindi in territorio marchigiano. La manifestazione meteorologia più evidente è risultata la forte ventilazione, prima prefrontale da sud ovest, poi da nord e d ora nord est, con raffiche in molte zone anche superiori ai 70 km/h, specie in collina e montagna.
L’anticiclone atlantico è attualmente posizionato sopra i settori euro mediterranei occidentali con massimi di pressione sulla Francia mentre un intenso sistema depressionario a carattere freddo staziona sopra l’Europa orientale, centrato tra Grecia e Turchia. L’Italia è quindi interessata da un flusso di correnti fredde nord orientali con nubi e precipitazioni lungo le regioni adriatiche, in Appennino e parte del sud, nevose fino a quote medio basse, ampi rasserenamenti al nord, gran parte del centro tirrenico e Sardegna. Nelle prossime ore le correnti fredde nord orientali diverranno più asciutte ed inizieranno ad attenuarsi con residue precipitazioni mattutine solo sui versanti adriatici dell’Appennino centro meridionale, nevose fino a quote basse, e sui versanti settentrionali dei rilievi orientali siciliani, dal pomeriggio/sera ampi rasserenamenti un po’ ovunque. Venerdì 7 e sabato 8 febbraio promontorio anticiclonico in avanzamento da nord ovest sull’Italia con pressione atmosferica in aumento e cielo sereno o poco nuvoloso da nord a sud, gelate mattutine soprattutto al centro nord. Da domenica 9 febbraio l’anticiclone tenderà a spostarsi più ad oriente, progressivamente sull’Italia si attiveranno correnti più miti ed umide sud occidentali legate ad una vasta e profonda area depressionaria nord atlantica centrata tra Scozia e Groenlandia, nubi in aumento ad iniziare dai settori tirrenici centro settentrionali. Temperature minime in calo e massime in aumento. Venti moderati o forti provenienti dai quadranti nord orientali in progressiva attenuazione, poi deboli occidentali.
Sull’Umbria in pratica avremo un po’ di sole da oggi giovedì 6 febbraio fino a sabato 8 febbraio con gelate mattutine, venti settentrionali in attenuazione fino a divenire assenti o deboli nella giornata di venerdì 7 febbraio, nel pomeriggio di sabato possibile transito di qualche sottile stratificazione nuvolosa. Temperature minime in calo, massime in aumento. Domenica 9 febbraio ancora sereno o poco nuvoloso al mattino, poi nubi in aumento da ovest dal pomeriggio con venti deboli meridionali. Lunedì 10 febbraio nuvoloso o molto nuvoloso con addensamenti in Appennino dove sarà possibile qualche pioviggine, temperature minime in aumento, massime in lieve calo, venti moderati sud occidentali, forti in Appennino.
L’intensificazione delle correnti miti ed umide sud occidentali di lunedì 10 febbraio con nuvolosità in deciso aumento e venti moderati o forti sud occidentali, come anticipato, è legata alla progressiva influenza sull’Italia della vasta ed intensa circolazione depressionaria semipermanente nord atlantica. Le intense correnti sud occidentali saranno presenti anche nella giornata di martedì 11 febbraio e preannunceranno l’arrivo di una veloce perturbazione nord atlantica che mercoledì 12 febbraio porterà sull’Italia nubi più intense e precipitazioni sparse con un calo delle temperature e quota delle nevicate che tornerà fin sui 1000 metri prima sulle Alpi poi anche sull’Appennino centro settentrionale.
La grafica qui a fianco mostra la circolazione atmosferica a livello del mare (linee bianche) ed in quota (fasce colorate), attualmente prevista sui settori euro mediterranei per la giornata di mercoledì 12 febbraio 2020.

[ARCHIVIO NEWS]

 

EDITORIALE
 
12/02/2020
 
NEWS
 
SERIE DI PERTURBAZIONI SULL’ITALIA, MARZO INIZIA CON PIOGGE ANCHE IN BUONE QUANTITA'
27/02 [ore 9.99 ]
FASE PIU' FREDDA ED INSTABILE IN ARRIVO. PROBABILI NEVICATE A BASSA QUOTA IN APPENNINO.
24/02 [ore 9.99 ]
SOLE DI PRIMAVERA FINO A LUNEDI’ 24 FEBBRAIO, PRIMA CON GELATE POI CON NEBBIA. DA MARTEDì 25 QUALCHE NOVITA’
20/02 [ore 9.99 ]
 
UmbriaMeteo® - p. iva 02824210542 | Copyright 2000-2011