Home | Chi Siamo | lion king and hamlet | high school online history class | problem solving needs to be done by excel
  chapter means of dispute settlement | http://www.umbriameteo.com/index.php/close-reading-assignment/ | Bollettino Meteo | Editoriale | News | Partner | Contatti

NEWS

Fine settimana caldo ma con nubi in aumento, poi calo termico, molte nubi e qualche pioggia

(del 17/04/2020)

Prima metà della primavera che si sta trascinando all’insegna della frequente presenza di sole e scarse precipitazioni anche quando transita qualche rara perturbazione. Purtroppo la circolazione atmosferica generale non è molto favorevole al transito di perturbazione consistenti sull’Italia ed anche in prospettiva, durante la prossima settimana, quando sul bacino centrale del mar Mediterraneo avremo una circolazione atmosferica sesso depressionaria, le correnti che incideranno sulla nostra regione non saranno della più favorevoli per avere precipitazioni. Questo purtroppo è il responso degli ultimi aggiornamenti dei principali modelli meteorologici anche se qualche speranza che qualcosa cambi ancora la conserviamo. Da inizio anno è caduta fino al 70% in meno della piogge attesa dalle medie stagionali ed in prospettiva estiva questa situazione non è positiva.
Attualmente un anticiclone staziona sopra gran parte dei settori mediterranei centro occidentali con massimi di pressione sull’Italia dove si sono affermate correnti più miti ed umide meridionali in sostituzione delle precedenti, più fresche correnti nord orientali. Sulla nostra penisola questa circolazione atmosferica, nelle prossime 48 ore, garantirà inizialmente cielo in prevalenza sereno o poco nuvoloso ma con nuvolosità stratificata in aumento a partire dai settori tirrenici. Domenica 19 marzo anticiclone in rafforzamento sul centro nord Europa con massimi di pressione sopra la Scandinavia mentre un sistema depressionario posizionato tra penisola Iberica e Marocco si muoverà verso oriente, in avanzamento verso il bacino centrale del mar Mediterraneo. Sull’Italia assisteremo ad un ulteriore aumento della nuvolosità, specie al centro nord e regioni tirreniche, con prime piogge sui settori alpini occidentali e tirrenici, specie dalla sera. Lunedì 20 marzo sistema depressionario centrato sopra la Tunisia ed aria fredda artica in discesa sull’Europa orientale. Sull’Italia correnti orientali con molte nubi e precipitazioni sparse, ancora però da stabilire dove saranno più frequenti, ad oggi sembra sulle regioni adriatiche, lungo l’immediato entroterra tirrenico e soprattutto sul sud Italia. Temperature in deciso aumento nelle prossime ore a partire dai valori massimi, in calo soprattutto da lunedì 20 aprile. Venti deboli o moderati provenienti quadranti meridionali, da lunedì 20 aprile orientali.
Sull’Umbria sereno o poco nuvoloso snelle prossime ore con solo qualche sottile stratificazione nuvolosa in transito da ovest, temperature in aumento, venti deboli meridionali. Domani sabato 18 aprile maggiore presenza di nuvolosità stratificata con qualche banco che localmente ma temporaneamente impedirà il soleggiamento, la situazione resterà stazionaria fino al primo pomeriggio di domenica 19 aprile poi la nuvolosità tenderà ad aumentare ulteriormente da ovest con qualche locale pioggia possibile in serata. Temperature minime ancora in aumento, massime in lieve aumento sabato ed in lieve calo domenica, venti deboli meridionali con qualche locale rinforzo. Lunedì 20 aprile molte nubi per l’intera giornata con piogge sparse, ad oggi non sembrano dovere essere abbondanti in nessun settore della nostra regione ma resta ancora qualche margine d’incertezza. Temperature massime in calo, venti da meridionali ad orientali, in intensificazione.
Tra martedì 21 e giovedì 23 aprile avremo una circolazione depressionaria sull’intero bacino del mar Mediterraneo, dalla penisola Iberica a creta con minimi di pressione generalmente a sud dell’Italia, ciò comporterà la presenza di correnti prevalentemente orientali sulla nostra penisola che favoriranno l’afflusso di aria più fredda dall’Europa orientale verso le nostre regioni. Le piogge si concentreranno pian piano su isole maggiori e sud Italia lasciando ancora una volta a secco gran parte del centro nord. Venerdì 24 aprile miglioramento atmosferico più generalizzato co n temperature in rialzo. Nel fine settimana successivo l’Italia rischierà poi di restare in un “limbo barico” con pressione atmosferica livellata, ne alta ne bassa pressione, ne sole pieno ma neanche piogge, temperature prossime alle medie del periodo.
La grafica qui a fianco mostra la circolazione atmosferica a livello del mare (linee bianche) ed in quota (fasce colorate), attualmente prevista sui settori euro mediterranei per la mattina di martedì 21 aprile 2020.

[ARCHIVIO NEWS]

 

EDITORIALE
 
01/06/2020
 
NEWS
 
PROSSIMA SETTIMANA TUTTA ALL’INSEGNA DEI ROVESCI E DEI TEMPORALI, ANCHE FORTI, POI FORSE TORNANO SOLE E CALDO
06/06 [ore 9.99 ]
DUE INTENSE PERTURBAZIONI NORD ATLANTICHE IN ARRIVO SULL’ITALIA NEI PROSSIMI 6 GIORNI
03/06 [ore 9.99 ]
FINE SETTIMANA CON MOLTE NUBI E PIOGGE MA LA GIORNATA PIU' BAGNATA SARA' QUELLA ODIERNA.
29/05 [ore 9.99 ]
 
UmbriaMeteo® - p. iva 02824210542 | Copyright 2000-2011