Home | Chi Siamo | btec business unit 27 | http://www.umbriameteo.com/index.php/the-industrial-age-and-the-progressive-era/ | programming assignment help
  Webcam Marketing | Servizi | Bollettino Meteo | Editoriale | News | Partner | Contatti

NEWS

Dal 27 dicembre in poi, meno freddo di quanto inizialmente previsto

(del 24/12/2005)

Nelle ultime 36 ore gli aggiornamenti dei modelli matematici di previsione hanno riportato l’attenzione su quanto da noi anticipato nella news delle ore 12.40 del 20/12/2005. Fino a martedì 20 dicembre, infatti, la discesa di una serie di nuclei di aria molto fredda di origine artica, previsti per il periodo 26-29 dicembre, sembrava avere come obbiettivo principale la nostra penisola, con l’apertura di una fase molto fredda e nevosa che avrebbe interessato soprattutto delle regioni centro-meridionali italiane. Ora, invece, i modelli in nostro possesso propendono per l’ipotesi che inizialmente era ritenuta la meno probabile, ossia la presenza di un’area di bassa pressione sul Portogallo con funzione di calamita nei confronti della gran massa di aria molto fredda che giungerà in Europa centrale nei prossimi giorni. Questo nuovo quadro implica un ridotto interessamento dell’Italia per quanto riguarda l’aria fredda, che scorrerà soprattutto tra Russia e Francia, confermando temperature notevolmente basse su queste nazioni per gli ultimi giorni dell’anno. Sull’Umbria, quindi, dal 26 dicembre in poi, avremo molte nubi, precipitazioni e temperature in calo con neve in Appennino. Solo temporaneamente le nevicate scenderanno fino a quote basse tra il 27 ed il 29 dicembre, con maggiori probabilità per il nordest dell’Umbria. Per i primi giorni del 2006 è atteso l’arrivo di una nuova perturbazione nordatlantica. I venti saranno prevalentemente occidentali, deboli o moderati. Le temperature caleranno ma si manterranno solo pochi gradi sotto le medie del periodo. La situazione, comunque, richiede particolare attenzione ed un aggiornamento continuo nelle prossime ore, proprio per l’intervento di alcune variabili che hanno notevolmente complicato il quadro della circolazione atmosferica generale.

[ARCHIVIO NEWS]

 

EDITORIALE
 
13/01/2020
 
NEWS
 
PERTURBAZIONE NEL FINE SETTIMANA, UTILE SOPRATTUTTO PER RIPULIRE L’ARIA CON QUALCHE PIOGGIA ED UN PO’ DI VENTO
17/01 [ore 9.99 ]
TEMPORANEO CEDIMENTO DELL’ALTA PRESSIONE NEL FINE SETTIMANA, PERTURBAZIONE NORD ATLANTICA SEGUITA DA ARIA FREDDA.
15/01 [ore 9.99 ]
LA PUBBLICITA' CON UMBRIAMETEO E METEOAPPENNINO E' VANTAGGIOSISSIMA
13/01 [ore 9.99 ]
 
UmbriaMeteo® - p. iva 02824210542 | Copyright 2000-2011